Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Crisi Corona in Italia – Nel calcio italiano si negoziano tagli agli stipendi

Allo Stadio Olimpico Romano, sede di Lazio e AS Roma, non si gioca attualmente a calcio a causa della crisi del Corona. (Immagini Imego / Xinhua)

Si sono già svolti i primi colloqui di studio sui tagli salariali tra FIGC Football Association e AIC Players Association. Una soluzione inciampata è in discussione. Chi guadagna meno di 100.000 euro dovrebbe liberarsi dei tagli. Chi riceve tra 100.000 euro e mezzo milione dovrebbe ricevere il 15 per cento in meno. Per le star con uno stipendio annuo di 1,5 milioni di euro o più, fino al 30% in meno di denaro dovrebbe seguire il passaggio del 5%.

Claudio Pasculin, consigliere di alcuni esperti di Serie A e segretario dell’Associazione Calciatori 30 anni fa, disse: “Penso che ci sarà un taglio di stipendio. In ogni caso, i giocatori hanno un ruolo da svolgere per risolvere i problemi e ripristinare la posizione di partenza. .”

La perdita di entrate deve essere valutata prima che il taglio possa essere effettuato

L’ex capo di Pasqualin, associazione giocatori, è un po’ più timido. Sì, i professionisti vogliono dare il loro contributo, ha affermato Damiano Tomasi, attuale presidente dell’Associazione Calciatori. Ma ha detto che non bisogna tagliarli prima.Tomasi ha anche sottolineato che la sua associazione non ha il potere di ridurre la paga dei giocatori.

Questo è vero solo in parte. Dal 1981 la federazione e i rappresentanti dei giocatori hanno negoziato un contratto strutturale per ogni stagione. Tuttavia, la determinazione dell’entità dei tagli dovrebbe precedere una stima del danno, ovvero la perdita di reddito dei club. Per ora è molto difficile farlo. Quando ricomincerà? E saranno giochi di fantasmi?

L’Associazione dei Calciatori si impegna a partire in anticipo

Per trovare il tempo, Pasqualin suggerisce: “Adesso consiglio di usare l’opzione delle vacanze anticipate. Penso che i club dovrebbero mandare presto i giocatori in vacanza perché possiamo aspettarci che la stagione sia più lunga”. Vacanze aziendali immediate. In serata l’associazione calciatori ha dato l’ok. I tagli non sono ancora stati concordati. Per inciso, il miglior uomo Cristiano Ronaldo deve perdere circa nove milioni di euro con una regola del 30 percento.

READ  Come Mario Draghi ha riportato credibilità