Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L’infezione da corona scende a 65 e l’immunità di gregge si estende

NSE il ministro della Salute Jens Span Ha sostenuto la prevista cessazione della compensazione finanziaria per le quarantene richieste per le persone non vaccinate. “Non si tratta di pressione, a proposito, ma anche di giustizia verso la vaccinazione. Perché gli altri spingono qualcuno a decidere di non vaccinare? “Ha detto mercoledì il politico della CDU nel “Morning Magazine” della ZDF.

I ministri della salute federali e statali vogliono discutere mercoledì un approccio unificato. Si discute sulla fine del risarcimento per la perdita di reddito quarantena Per le persone non vaccinate entro e non oltre l’11 ottobre. Nei primi paesi, le persone non vaccinate presto non avranno più diritto al risarcimento per la perdita di reddito. La legge federale sulla protezione dalle infezioni lo prevede già se la separazione può essere evitata con la vaccinazione raccomandata.

Anche con l’opzione 2G – cioè la possibilità, ad esempio, di consentire solo vaccinazioni e convalescenza in occasione di eventi – Spahn si è espresso a favore di una regolamentazione uniforme. Questo sarà annunciato in consultazione con i ministri della salute statali.

Pericolo per i non vaccinati

Spahn si aspetta l’immunità di gregge la prossima primavera Corona virus E con esso porre fine all’epidemia. “Se non compare nessuna nuova specie di virus contro la quale la vaccinazione non protegge, il che è altamente improbabile, avremo superato l’epidemia in primavera e potremo tornare alla normalità”, ha affermato il politico della CDU al quotidiano Augsburger Allgemeine. “L’immunità di gregge è sempre raggiunta. L’unica domanda è come: se tramite vaccinazione o infezione. La vaccinazione è sicuramente il modo più sicuro per arrivarci”.

READ  Quando è necessaria un'operazione di cataratta e come funziona?

“Coloro che non sono stati vaccinati hanno un’alta probabilità di contrarre la malattia”, ha affermato il ministro, e ha messo in guardia dal sottovalutare il rischio di infezione alla luce del numero attualmente basso di infezioni. “L’anno scorso abbiamo fatto una pausa in questo periodo dell’anno. Quindi non abbiamo ancora finito. In autunno e in inverno, quando stiamo tutti molto in casa e il sistema immunitario è meno forte, aumenta anche il rischio di infezione. “Regole più severe per i test.

Il ministro della Salute ha sottolineato che è ancora troppo presto per revocare le misure Corona. “Se non abbiamo alcuna misura preventiva, le nostre unità di terapia intensiva sovraccaricano il gran numero di persone non vaccinate”, ha detto Spahn. Per la “Giornata della libertà”, come in altri paesi, il tasso di vaccinazione in Germania non è abbastanza alto. Finora il 67 percento di tutti i residenti tedeschi ha ricevuto almeno un vaccino e oltre il 63 percento è stato completamente vaccinato con la seconda iniezione, che di solito è necessaria. Spahn ha anche annunciato che sono in corso ulteriori sforzi per ricercare e curare il Long Covid e i sintomi di Corona continuano per diverse settimane. Non si sa ancora molto al riguardo. Non esiste un quadro clinico standardizzato e una diagnosi chiara.