Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Le ultime mosse di mercato della Fiorentina

Negli ultimi anni, la Fiorentina è stata un vero e proprio oggetto misterioso del calcio italiano. Dopo anni gloriosi in Serie A, la Viola si è ritrovata a ricominciare tutto dall’inizio per poi tornare nella massima competizione e rimanerci fino ad oggi. 

Tuttavia, nelle ultime due stagioni, la Fiorentina ha rischiato davvero grosso ed è rimasta in Serie A per il rotto della cuffia. 

Certo, non sono più i tempi in cui nell’11 viola c’era gente del calibro di Batistuta oppure Rui Costa, ma la Fiorentina ha sempre avuto dei buoni giocatori e una squadra, tutto sommato, competitiva. Vediamo nel dettaglio come si sta preparando la società per questo inizio di campionato. 

Quali sono le novità in casa Fiorentina?

L’inizio di stagione è stato piuttosto turbolento per la Fiorentina. Gattuso non ha avuto neanche il tempo di sedersi sulla panchina che subito ci sono state delle incomprensioni con la proprietà che hanno portato l’ex campione del mondo a fare un passo indietro. Al suo posto, Italiano alla sua prima esperienza in Serie A. Sarà lui l’allenatore che riuscirà a riportare in auge la Fiorentina e a farla competere per le prime posizioni? 

La maggior parte dei tifosi non sembra troppo ottimista. Sono anni in cui la Fiorentina parte con aspettative esagerate per poi finire con un nulla di fatto al termine della stagione. Ecco perché si può puntare sulla permanenza di Italiano in panchina sui siti di scommesse stranieri sicuri.

Come ogni anno, si fanno progetti e si cerca di chiudere alcuni affari che servono a rendere più competitiva la formazione. Dopo l’addio a Ribery, la Fiorentina vuole ascoltare le esigenze di mister Italiano e cercare di accontentarlo. 

La prima mossa della dirigenza è quella di sfoltire la rosa e acquistare degli innesti mirati. Il primo arrivo è stato Nico Gonzalez che potrebbe garantire maggiore respiro ad un ectoplasmatico Callejon della stagione passata. 

Tuttavia, Italiano vuole almeno 5 esterni offensivi. Quindi, a quelli già presenti potrebbero aggiungersi uno tra Orsolini, attualmente del Bologna, oppure Josip Brekalo, nelle file del Wolfsburg. Un altro nome caldo di questi giorni è Carrascal. 

Il secondo reparto da affinare è quello della difesa. Qui sono molte le incognite, soprattutto se dovessero partire nomi come Milenkovic oppure Pezzella. Per sostituire queste due pedine fondamentali, Italiano aveva pensato a due nomi in particolare: Nastasic, attualmente allo Shaktar04 oppure Cistana del Brescia. 

Infine, il cruccio di Italiano è quello di avere un regista valido che sappia orchestrare correttamente l’attacco della Fiorentina. Negli ultimi giorni è stato provato Pulgar al centro del centrocampo ma non sembra aver convinto troppo. Le alternative? 

La Fiorentina si sta attualmente muovendo su tre fronti distinti. Ha chiesto informazioni per Sensi dell’Inter, anche se non è una garanzia per i troppi infortuni; il secondo è Torreira dell’Arsenal e si pensa anche a Skhiri del Colonia. 

Oltre alla campagna acquisti, la Viola deve tener conto di alcune problematiche in casa propria. Una di queste si chiama Vlahovic, probabilmente l’unico insieme a Ribery ad essersi meritato di indossare la maglia viola nella scorsa stagione. 

Sembrerebbe ormai certa la permanenza dell’attaccante per almeno un’altra stagione con un rinnovo che porterebbe l’ingaggio fino a 3 milioni di euro all’anno. Tuttavia, non è un segreto che Vlahovic sia ambito da diverse squadre anche in Serie A tra cui Juventus, Inter e Milan. Tuttavia, attualmente, è molto difficile che queste squadre possano sborsare i 65 milioni di euro chiesti da Commisso. 

Insomma, la Fiorentina è nel bel mezzo di una vera e propria rivoluzione tattica e di organico. Riuscirà Italiano a rendere giustizia ad una società che da troppo tempo viene considerata una squadra da metà classifica?