Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L’asteroide 2024 MK è passato vicino alla Terra, cambiando la sua orbita

L’asteroide 2024 MK è passato vicino alla Terra, cambiando la sua orbita

  1. Home page
  2. Lo sappiamo

Insiste

Un ospite raro nell’orbita terrestre: l’asteroide 2024 MK. La NASA ha ora rilasciato immagini che rivelano di più su questo corpo celeste.

Aggiornamento del 4 luglio, 17:45: Il 29 giugno l’asteroide 2024 MK si è avvicinato alla Terra. Questo evento è stato attentamente monitorato dalla NASA utilizzando il suo radar Goldstone. Ha fotografato l’asteroide, che misura circa 150 metri di dimensione, e che è stato scoperto pochi giorni prima che volasse vicino alla Terra. Pertanto fino ad allora si avevano poche informazioni su di lui. La NASA ha ora pubblicato le foto dell’asteroide, che mostrano molto agli esperti. In superficie si possono vedere dettagli come avvallamenti, creste e massi di circa dieci metri di dimensione.

Un asteroide delle dimensioni di 2024 MK (circa 150 metri) raramente vola vicino alla Terra. Per questo motivo, la NASA ha osservato più da vicino l’asteroide e ha scattato molte foto. © NASA/JPL, Caltech

Tali passaggi ravvicinati, come quello di 2024 MK, in cui c’erano solo circa 290.000 chilometri tra la Terra e l’asteroide, sono rari. Secondo la NASA, si verificano in media solo ogni pochi decenni. Pertanto, il Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA ha cercato di raccogliere quanti più dati possibili sull’oggetto. Lance Benner del JPL, che ha condotto l’osservazione, Ha espresso il suo entusiasmo“Questa è stata un’opportunità eccezionale per studiare le proprietà fisiche di un asteroide vicino alla Terra e ottenerne immagini dettagliate”.

Il sorvolo ha influenzato il percorso dell’asteroide: ora ci vogliono 24 giorni in meno per orbitare una volta attorno al Sole. Tuttavia, secondo la NASA, non rappresenterà una minaccia per la Terra in futuro.

Primo rapporto del 28 giugno 2024: Monaco – Gli asteroidi attraversano ogni giorno la Terra nello spazio, e la maggior parte di essi sono molto piccoli e quindi non rappresentano un pericolo. I corpi celesti giganti raramente si avvicinano alla Terra e raramente alla Luna. Ma questo è esattamente il caso in vista dell’Asteroid Day di quest’anno, che si celebra ogni anno il 30 giugno: dopo il “pianeta assassino”, che giovedì (27 giugno) è arrivato a circa 6,6 milioni di chilometri dalla Terra, questa volta si tratta di un pianeta più piccolo asteroide Un po’, ma “attraversa” la Terra in proporzioni cosmiche.

READ  Durata della campagna e delle missioni: indica il tempo necessario per la storia

L’asteroide 2024 MK ha una dimensione compresa tra 120 e 260 metri ed è più vicino alla Terra che alla Luna.

Dopo il grande asteroide di 2,5 km del 27 giugno, l’asteroide chiamato 2024 MK sembra piuttosto piccolo. L’Agenzia spaziale europea stima le sue dimensioni tra i 120 ei 260 metri. Il 29 giugno alle 15:46 (CEST) sorvolerà la Terra ad una velocità di circa 34.000 km/h. Ciò che colpisce è la sua distanza dal nostro pianeta: non supera i 290.000 km circa, e anche la Luna, con una media di 380.000 km, è più lontana dalla Terra della distanza che distava l’asteroide 2024 MK durante il suo sorvolo.

Con le sue dimensioni, 2024 MK appartiene a un gruppo di asteroidi, di cui circa 25.000 esemplari si trovano vicino alla Terra, secondo l’agenzia spaziale americana NASA. Finora è stato scoperto solo il 40% circa di questi asteroidi e fino a poco tempo fa 2024 MK era sconosciuto. L’asteroide non è stato scoperto fino al 16 giugno 2024, circa due settimane prima che si avvicinasse alla Terra.

Un asteroide in avvicinamento alla Terra.  (immagine dell'icona)
Un asteroide in avvicinamento alla Terra. (Avatar) © DPA/NASA

L’asteroide 2024 MK non rappresenta alcuna minaccia per la Terra

La NASA stima che un asteroide di 140 metri di dimensione colpisca la Terra circa ogni 20.000 anni. Ciò crea un cratere con un diametro da uno a due chilometri, che può causare molte morti, soprattutto nelle aree densamente popolate. Tuttavia, nel caso dell’asteroide 2024 MK, nulla di tutto ciò si applica.

Numeri della minaccia degli asteroidi.
Numeri della minaccia degli asteroidi. ©NASA

Gli esperti concordano sul fatto che, nonostante la distanza ridotta, non vi è alcun pericolo per il suolo. “2024 MK è stato scoperto solo pochi giorni fa. Per un asteroide di queste dimensioni avvicinarsi così tanto alla Terra è un evento raro, ma non c’è rischio di collisione”. Sottolineato E lo stesso vale per Richard Muesel, capo della difesa dagli asteroidi presso l’Agenzia spaziale europea.

READ  Ecco perché CDPR passa a Unreal Engine 5

L’asteroide 2024 MK può essere osservato utilizzando piccoli telescopi amatoriali

Poiché l’asteroide si avvicina così tanto alla Terra, può essere visto utilizzando piccoli telescopi amatoriali nel momento del suo avvicinamento. Tuttavia nel luogo di osservazione deve essere buio. Dall’emisfero meridionale è possibile osservare l’asteroide prima del suo avvicinamento più vicino, mentre nell’emisfero settentrionale è possibile osservarlo meglio dopo, spiega. le notizie Centro di coordinamento degli oggetti vicini alla Terra dell’ESA.

Cosa fare se un asteroide rappresenta una minaccia per la Terra?

Quando gli asteroidi raggiungono una certa dimensione, possono diventare pericolosi per la Terra, motivo per cui i sistemi di telescopi automatizzati sono costantemente alla ricerca di asteroidi potenzialmente pericolosi nel cielo. A questo scopo l’Agenzia spaziale europea dispone, tra l’altro, di un sistema di allarme rapido. Gli asteroidi che in futuro potrebbero avvicinarsi molto alla Terra vengono regolarmente avvistati. Esiste però una lacuna nell’osservazione: gli asteroidi che volano verso la Terra dalla direzione del sole non possono essere visti in tempo, come l’asteroide che esplose sopra gli Urali russi nel 2013. Questa lacuna dovrebbe essere colmata dai telescopi spaziali.

Oltre alla ricerca di asteroidi pericolosi, la ricerca sta lavorando su quella che viene chiamata “difesa planetaria”, che si occupa di cosa fare in caso di minaccia di asteroidi. Il primo test pratico nello spazio è stato effettuato nell’autunno del 2022: la sonda spaziale Dart della NASA si è scontrata con il piccolo asteroide Dimorphos e Ha cambiato rotta in modo significativo. Ma ci sono anche concetti difensivi teorici, come: Bombe nucleari contro gli asteroidi.

READ  Puoi mantenere i tuoi personaggi della stagione dopo la stagione 1, ma saranno molto più deboli

Per coloro che vogliono vedere l’asteroide con i propri occhi senza possedere un telescopio, ci sono buone notizie. Il Virtual Telescope Project prevede di osservare l’asteroide nelle ore successive al suo volo attorno alla Terra, a partire dalle 23:00. Per apparire in diretta. (fattura non pagata)