Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Trend zum Online-Handel: Facebook-COO Sheryl Sandberg: Digitale Transformation bei kleinen Unternehmen wird sich fortsetzen

La tendenza verso il trading online: il COO di Facebook Sheryl Sandberg: la trasformazione digitale continuerà nelle piccole imprese | newsletter

Sandberg: È probabile che le piccole imprese in futuro si affideranno sempre di più a Internet
Facebook ha intervistato le piccole imprese di tutto il mondo sugli effetti della pandemia dal 2020
Facebook vuole supportare le piccole imprese

Sheryl Sandberg, direttore operativo di Facebook, ritiene che le piccole imprese continueranno a fare sempre più affidamento su Internet per raggiungere i propri clienti. “Questa trasformazione digitale continuerà”, ha detto Sandberg in un’intervista a Bloomberg News. “Potrebbe accadere a un ritmo leggermente più lento, ma penso che il cambiamento e le persone che usano Internet continueranno a verificarsi”. Questi dati corrispondono ai risultati di Facebook di un sondaggio sulle piccole imprese.

Il sondaggio di Facebook rivela problemi

Facebook afferma di aver esaminato le piccole imprese in tutto il mondo sin dai primi mesi della pandemia per vedere come hanno superato la pandemia di coronavirus e di quale aiuto hanno bisogno. In passato e quest’anno è emersa un “quadro coerente e consapevole”, ha affermato Facebook. La pandemia è devastante per le piccole imprese ovunque. Molte aziende hanno dovuto chiudere e le aziende che sono riuscite a resistere hanno spesso sperimentato un rallentamento delle vendite e hanno dovuto licenziare dipendenti.

Di recente, Facebook ha pubblicato i risultati del suo ultimo sondaggio di luglio e agosto, che includeva 35.000 amministratori delegati di piccole imprese provenienti da 30 paesi. L’ultimo sondaggio ha mostrato che “i tassi di mortalità sono in calo nella maggior parte dei paesi intervistati in tutto il mondo, segno che è in corso una ripresa delle piccole imprese”. Tuttavia, i proprietari di piccole imprese hanno ancora problemi: il 60% di loro ha affermato di “trovare difficoltà a pagare le spese aziendali e circa un quarto ha affermato di avere difficoltà a ripagare prestiti o debiti”.

READ  Critiche alle condizioni di lavoro: capo Gorilla: 'Non approfittiamo di nessuno'

Secondo lo studio, le piccole imprese gestite da donne e minoranze sono state le più colpite dalle conseguenze della pandemia. Ad esempio, in tutto il mondo il 20% delle piccole imprese gestite da donne ha chiuso, rispetto al 16% delle imprese gestite da uomini. Le attività gestite da ispanici sono state la chiusura più comune negli Stati Uniti, con il 24%.

Un raggio di speranza per le piccole imprese

Secondo Facebook, il lato positivo è che molte piccole imprese hanno effettuato il passaggio online. L’uso di strumenti digitali è aumentato durante la pandemia ed è salito all’88% nell’attuale sondaggio – a febbraio era dell’81%. Oltre la metà delle aziende prevede anche un uso costante degli strumenti digitali. “Per alcuni, andare online è stata la differenza tra rimanere a galla o annegare”, ha detto Facebook.

Facebook sta beneficiando dell’epidemia

La stessa società tecnologica californiana ha beneficiato delle restrizioni causate dalla pandemia poiché sempre più persone iniziano a utilizzare i social network per rimanere in contatto con i propri cari. Di conseguenza, sempre più inserzionisti cercano di raggiungere i propri clienti online e di trasferire gran parte del proprio budget di marketing ai social media. La concorrenza per lo spazio sulla piattaforma è aumentata e il prezzo medio degli annunci è balzato in alto, ha annunciato Facebook nei numeri del secondo trimestre.

Facebook come campione per le piccole imprese

In risposta a queste sfide, Facebook si impegna ad aiutare le piccole imprese e ad annunciare nuovi programmi, strumenti e risorse alla National Small Business Week negli Stati Uniti per aiutarle a connettersi meglio con i loro clienti e mostrare i loro prodotti. Inoltre, Bloomberg ha riferito che Facebook ha lanciato una campagna di pubbliche relazioni contro le nuove regole di raccolta dati di Apple, che sono ampiamente viste come una riduzione della pubblicità mirata. Facebook ha sostenuto che cambiare il programma è una vergogna per le piccole imprese che non hanno il budget per campagne pubblicitarie su larga scala. Anche Sheryl Sandberg era scettica al riguardo: “Le modifiche alla protezione dei dati che Apple ha apportato stanno davvero ostacolando la loro capacità di pubblicare annunci personalizzati”, riporta Bloomberg. “E hanno davvero bisogno di dati personalizzati. Hanno bisogno di trovare persone che amano lo yoga e la meditazione nella loro parte del paese”.

READ  Vertice sull'idrogeno: l'industria richiede decisioni coraggiose

La redazione di Finanzen.net

Altre notizie su Facebook Inc.

Fonti delle immagini: Jun Sato/WireImage/Getty Images, Markus Wissmann/Shutterstock.com