Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La splendida immagine dallo spazio mostra la formazione di un giovane pianeta

  • A partire dalDelia Fries

    Vicino

Come nascono i pianeti e i sistemi planetari? Un’immagine sorprendente dallo spazio ora può illuminare l’oscurità. È il più piccolo esopianeta mai fotografato.

Texas – Queste sono immagini speciali dallo spazio: le immagini del Very Large Telescope dell’European Southern Observatory (ESO) e del telescopio spaziale Hubble mostrano gli ultimi pianeti giganti al di fuori del nostro sistema solare, scoperti e fotografati dagli esseri umani. Si tratta dell’esopianeta PDS 70b, che orbita attorno alla stella PDS 70 e sembra essere ancora in crescita. Le registrazioni sono assolutamente sbalorditive perché possono fornire informazioni su come il pianeta gigante Giove si è formato, ad esempio, miliardi di anni fa nel nostro sistema solare.

Non sappiamo molto sulla formazione dei pianeti giganti. Ora abbiamo l’opportunità di testimoniare per la prima volta come la materia diventa un pianeta. I nostri risultati aprono un nuovo approccio alla ricerca “, ha detto la NASA citando Brendan Bowler dell’Università del Texas.

Immagini dallo spazio: un pianeta giovane può fornire informazioni sulla formazione di pianeti giganti

Tuttavia, la scoperta del pianeta PDS 70b risale agli anni ’90. A quel tempo, l’immagine della stella nana, che dista 370 anni luce dalla Terra, è stata accolta con particolare interesse dalla NASA e dall’Agenzia spaziale europea. Gli scienziati hanno anche scoperto un disco protoplanetario attraverso l’immagine. Ciò che appare molto misterioso è l’apparizione di un disco di gas e polvere attorno a una stella. Come esattamente un sistema planetario potrebbe formarsi da questo è uno dei misteri del nostro universo e deve ancora essere completamente chiarito.

Illustrazione del nuovo pianeta PDS 70b.

© Y. Zhou / UT Austin / NASA, ESA, STScI e J. Olmsted

Nel 2018, il pianeta PDS 70b è stato scoperto vicino alla stella. Si dice che questo minuscolo pianeta gigante, composto principalmente da gas, abbia una massa molte volte maggiore di quella di Giove. I ricercatori sono stati in grado di dedurlo dalle registrazioni. Il Max Planck Institute di Heidelberg ha annunciato che il PDS 70b è 22 volte più lontano dalla sua stella dalla Terra che dal sole. Inoltre, secondo la NASA, il PDS 70b ha impiegato 227,5 anni per orbitare attorno alla sua stella.

Questo sistema planetario è molto eccitante perché possiamo assistere alla formazione di un pianeta. È il pianeta più piccolo che Hubble abbia mai fotografato direttamente.

Yifan Zou, Università del Texas

I ricercatori sono sbalorditi dalle splendide foto del PDS 70b

“Questo sistema è molto eccitante perché possiamo vedere la formazione di un pianeta. È il pianeta più piccolo che Hubble abbia mai fotografato direttamente. Alla giovane età di cinque milioni di anni, il pianeta stava ancora raccogliendo materia e formando massa”, dice Yifan Zhou dell’Università del Texas.

READ  La "più grande esplosione dal Big Bang" può essere avvertita anche sulla Terra

Le nuove immagini “Hubble” hanno permesso agli astrofisici di scoprire nuovi dettagli sulla formazione del pianeta. La radiazione può essere analizzata utilizzando le registrazioni. Queste stime tengono conto della quantità di materia presente nelle vicinanze della stella o degli esopianeti. Da ciò, a sua volta, si può dedurre quanto sia cresciuto un esopianeta o se si siano formate le lune. “I record di Hubble ci consentono di stimare quanto velocemente il pianeta ha guadagnato massa”, afferma il ricercatore Chu.

Notizie di astronomia * E il Notizie dall’esplorazione spaziale* Può essere trovato sulle nostre pagine tematiche.

Le recensioni più recenti di queste registrazioni sono state pubblicate dal gruppo di ricerca nel numero di aprile di The Astronomical Review. Un altro pianeta, chiamato PDS 70c, è stato scoperto anche nel meraviglioso sistema planetario nel 2019. La NASA è riuscita a trovare due esopianeti e il sistema planetario in Ricreazione dell’animazione. Sebbene siano già stati registrati circa 4.000 esopianeti, solo 15 possono essere ripresi con un telescopio. Recentemente, un’immagine della NASA di un esopianeta ha indicato una seconda atmosfera. (Delia Fries) *fr.de è una demo di IPPEN.MEDIA.