Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La sonda Insight della NASA sente per la prima volta l’impatto di una meteora su Marte

La sonda Insight della NASA ha rilevato diversi impatti di meteoriti utilizzando il suo sismometro su Marte. Il team di ricerca responsabile di questo ha ora annunciato. Nota il primo impatto di tre frammenti il ​​5 settembre 2021. Il Mars Reconnaissance Orbiter ha successivamente scoperto tre dei crateri risultanti. Quindi un’attenta analisi dei dati di misurazione ha rilevato altri tre impatti a maggio 2020, febbraio 2021 e agosto 2021, per i quali Insight ha registrato onde sismiche. Sono le prime onde sismiche e sonore che sono state rilevate su un altro corpo celeste. È sconcertante perché Insight non abbia trovato più tracce di tali effetti.

Gli altri tre crateri che Insight aveva visto si formarono.

(Foto: NASA/JPL-Caltech/Università dell’Arizona)

La NASA ha diffuso l’immagine dei primi tre impatti rilevati. il rumore Ricorda il “blup”, dovuto a un effetto speciale dell’atmosfera di Marte, L’agenzia spaziale americana. Poiché la velocità del suono cambia nel mezzo dello spettro che gli esseri umani possono sentire, i toni più bassi viaggiano più velocemente sul Pianeta Rosso rispetto ai toni più alti. Questo è stato scoperto solo pochi mesi fa sulla base dei dati di misurazione del rover Persistent Mars. La registrazione Insight ora mostra quanto sia insolito il rumore di fondo. Una conversazione non radiofonica in questo ambiente sarebbe molto difficile anche a pochi metri di distanza.

Contenuti editoriali consigliati

Con il tuo consenso, un video esterno (Kaltura Inc.) verrà caricato qui.

Carica sempre video

Approfondimento: impatti meteoriti su Marte

(Fonte: NASA / JPL-Caltech / University of Maryland / University of Arizona / IPGP / Manchu / Bureau 21 / ETH Zurigo / Kirschner / van Driel)

Gli impatti trovati finora si sono verificati da 85 a 290 chilometri da Insight. In tutto, il team della sonda Marte ha aspettato tre anni prima che Insight notasse tali impatti di meteoriti, spiega Ingrid Dubard, specialista della Brown University. Aggiunge che ora non è chiaro il motivo per cui il dispositivo non ha rilevato più. Anche se in seguito sono stati scoperti altri tre effetti, questo sembra piuttosto insignificante. Dopotutto, Marte orbita attorno al Sole direttamente all’interno della cintura degli asteroidi, quindi c’è già abbastanza scorta. Inoltre, l’atmosfera di Marte è molto più sottile di quella terrestre, quindi le parti che cadono bruciano meno frequentemente.

È possibile che altri effetti di disturbo siano oscurati da altri effetti. Sulla base della firma ora nota, i dati devono essere ricercati nuovamente. Se il numero fosse confermato, potrebbe anche avere implicazioni per la nostra conoscenza della storia di Marte. I crateri da impatto rivelano, tra le altre cose, l’età della superficie. Ma devi sapere quanti impatti aspettarti in un periodo di tempo. Le note sulle visioni erano adesso Presentato su Nature Geoscience.

InSight è su Marte dalla fine di novembre 2018. Utilizzando un sismometro sensibile, la sonda misura le onde causate dai terremoti sotto la superficie. Dai loro echi, in particolare, si possono trarre conclusioni sulle strutture che si sono riflesse su di loro. A differenza di quanto accade sulla Terra, le paludi non sono innescate da processi tettonici a placche, che non si trovano sul Pianeta Rosso. Invece, i tremori nella crosta del “pianeta a placca singola” sono causati da sollecitazioni sulle rocce, causate dalla lenta contrazione del pianeta freddo.

Con più polvere che copre i pannelli solari del mezzo da sbarco, presto si esaurirà. Fino ad allora, dovrebbe raccogliere dati di misurazione scientifica il più a lungo possibile, anche se ciò significa che si esaurirà prima. La squadra sottolinea ancora una volta quando questo è difficile da prevedere. Attualmente sembra che la sonda sarà inattiva tra ottobre e gennaio.


(mo)

alla home page

READ  Train Sim World 3 - Il sequel è ora disponibile per PC e console