Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La raccolta dei prezzi correnti rompe la soglia di un euro - nolo

La raccolta dei prezzi correnti rompe la soglia di un euro – nolo

Ci sono ancora luoghi in cui i proprietari di veicoli elettrici possono ancora ricevere corrente di ricarica per soli 41 centesimi per chilowattora. Ma se non stai attento, puoi pagare 1,01€. Ciò è dimostrato dalla valutazione di circa 2,5 milioni di download in luoghi pubblici da parte di esperti di Cirrantic e TheonData.

Secondo l’analisi, le attuali tariffe di nolo sono aumentate notevolmente dall’inizio dell’anno e alla fine di aprile erano già in media di 65 centesimi/kWh. Recenti aumenti di prezzo presso il fornitore di servizi di trasporto merci VW Elli e in Skoda Power Pass non preso in considerazione. Elli ha modificato il proprio regime tariffario a partire dal 1° giugno, accorciando i termini minimi del contratto, ma aumentando le tariffe dell’elettricità da 8 a 15 centesimi per chilowattora.

La tariffa media è ora di 65 cent/kWh

Nella nuova tariffa base “Elli Free” (ex “Drive Free”) senza canone base mensile, un chilowattora di corrente alternata costa 69 centesimi invece di 60/kWh, e corrente continua (DC) 89 centesimi invece di 81/kWh kWh ora. Pochi giorni dopo, Skoda ha seguito l’esempio con un passaggio di potenza. Nella tariffa “Simple Charge”, il canone base mensile non è stato aumentato di 2 a soli 4,99 €. Anche il prezzo dell’elettricità è aumentato: l’AC è aumentata di una dozzina di centesimi, la corrente continua fino a 15 centesimi: un chilowattora qui ora costa 79 centesimi / kWh su tutta la linea (e non solo con Ionity).

Secondo l’analisi di mercato di Sirantec E theondadata Per il radar di spedizione della maggior parte dei fornitori di mobilità elettrica, nel frattempo è comunque praticamente irrilevante: i prezzi sono stati adeguati sempre di più negli ultimi mesi e ora sono identici. Secondo l’ultimo sondaggio, un alimentatore CA a 65 centesimi/kWh costa ora 1 centesimo di euro in più rispetto alla ricarica CC.

READ  Da Apple a Siemens: queste sono le aziende di maggior valore al mondo

Continua l’espansione della rete cargo

Finora non c’è stato alcun cambiamento nel comportamento degli utenti: l’utilizzo della rete di ricarica pubblica è tornato ad aumentare dopo un leggero calo a marzo. Ciò significa 2,52 milioni di sessioni di download ad aprile, con un aumento del 27%. Ma Charging Radar porta anche buone notizie per i conducenti di veicoli elettrici: l’espansione della rete di ricarica pubblica continua a progredire. Un totale di 102.512 stazioni di ricarica erano disponibili in tutto il paese alla fine di aprile, quasi 8.000 in più rispetto all’inizio dell’anno.

Quindi nessuno deve più aver paura della bilancia. Un conducente di veicoli elettrici dovrebbe portare con sé solo un grosso portafoglio quando si reca in una stazione di ricarica pubblica. Con un prezzo di 1,02 kWh e un consumo medio di 18 kWh, i costi netti di guida per 100 km sono di 18,36 €. Con un motore a benzina (rumoroso monitoraggio del carburante consumo medio di carburante 7,81 l / 100 km) lo stesso percorso costerebbe solo 13,60 € al prezzo attuale del carburante (4 giugno) 1,74 €. Ad un prezzo medio di 64 centesimi/kWh, la Stromer ha ancora un vantaggio su strada con un costo di 11,52 euro.

Moovility trova il fornitore più economico

È quindi molto importante che i conducenti di veicoli elettrici scoprano innanzitutto quale servizio di ricarica e tariffa possono essere utilizzati per ottenere elettricità presso la rispettiva stazione di ricarica al minor costo prima di iniziare il processo di ricarica. Perché le differenze di prezzo sono grandi, fino a 60 centesimi / kWh. Queste informazioni forniscono, tra l’altro, Scarica l’app “movibilità”. al rispettivo sito. Il processo di ricarica può ora essere avviato anche tramite la funzione Wallet. A proposito, l’app è sviluppata da Cirrantic.