Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Niedrigzinspolitik bleibt: US-Notenbank tastet Leitzinsen nicht an - bewegt sich auf straffere Geldpolitik zu

La politica dei bassi tassi di interesse è ancora in vigore: la Fed non tocca i tassi di interesse chiave – si muove verso una politica monetaria più restrittiva | newsletter

Il tasso di interesse di riferimento rimarrà inizialmente nella fascia bassa dello 0,0-0,25 percento, ha annunciato mercoledì la banca centrale dopo la riunione sui tassi di interesse a Washington. Proseguiranno anche gli acquisti di titoli per 120 miliardi di dollari al mese.

Tuttavia, la banca centrale ha indicato che gli acquisti potrebbero presto diminuire. “Se i progressi su vasta scala continuano come previsto, il Comitato ritiene che il rallentamento degli acquisti di obbligazioni potrebbe presto essere giustificato”, ha affermato la Fed. L’economia si stava dirigendo verso gli obiettivi della banca centrale. L’inflazione è stata elevata di recente mentre l’economia e il mercato del lavoro si sono ripresi dalla pandemia.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato dopo la riunione sui tassi di interesse che il Comitato per la politica monetaria ha discusso il ritmo dell’uscita proposta. La prima riduzione degli acquisti di azioni potrebbe essere effettuata alla prossima riunione sui tassi di interesse di novembre. Le condizioni per questo sono tanto buone quanto soddisfatte. La conclusione del processo sarebbe probabilmente appropriata a metà del 2022. Powell ha sottolineato, tuttavia, che questo non era un segnale per un rialzo dei tassi iniziale.

L’acquisto di titoli programmato lo scorso anno a causa della crisi del Corona mira a migliorare la liquidità dei mercati finanziari e facilitare l’erogazione di prestiti a famiglie e imprese. La Fed punta alla piena occupazione ea tassi stabili. Vuole vedere progressi “sostanziali” verso i suoi obiettivi prima di ridurre i suoi acquisti di attività.

Nel frattempo, la Fed potrebbe dover affrontare un tasso di interesse più elevato di quanto si pensasse in precedenza. Le nuove previsioni dei governatori delle banche centrali indicano un aumento dei tassi nel 2022, seguito da tre possibili aumenti nel 2023. Finora, le proiezioni hanno indicato solo due aumenti nel 2023.

READ  Narcisista da presidente: il danno alle imprese può essere fatale

Le prospettive economiche per il 2021 sono state notevolmente modificate. Mentre le previsioni di crescita sono state abbassate dal 7,0 al 5,9 percento, le aspettative di inflazione sono state aumentate dal 3,4 al 4,2 percento. Per il 2022 e il 2023, le previsioni di crescita e inflazione sono state per lo più aumentate.

Nel frattempo, l’attuale livello dei tassi di interesse è appropriato fino a quando non ci sarà la piena occupazione nel mercato del lavoro e non verrà raggiunto l’obiettivo di inflazione intorno al 2%, ha confermato la Fed dopo la riunione dei tassi di interesse.

Gli economisti delle banche hanno interpretato gli annunci come un segnale di un cambiamento nella politica monetaria. L’analista Elmar Felker della Landesbank Baden-Wrttemberg ha affermato che la Fed sta consigliando un’entrata anticipata nell’uscita dalla politica monetaria ultra-allentata. Un calendario ufficiale per il prossimo incontro è previsto a novembre, in modo che il rientro degli acquisti possa iniziare a dicembre.

L’economista capo degli Stati Uniti Paul Ashworth di Capital Economics ha evidenziato le aspettative della Federal Reserve di un significativo aumento dei tassi di interesse chiave. Presumibilmente, ciò è dovuto al timore che l’attuale alta inflazione non sarà un evento temporaneo come pensava in precedenza la Fed.

Sui mercati finanziari, il dollaro USA ha inizialmente risposto ai dati con forti oscillazioni dei tassi di cambio. Di recente, tuttavia, è aumentato notevolmente. D’altra parte, l’euro è stato messo sotto pressione ed è sceso al di sotto del livello di 1,17 dollari. I prezzi dei titoli del Tesoro USA sono scesi. Tuttavia, le perdite sono state limitate. I mercati azionari statunitensi inizialmente hanno faticato a trovare una direzione.

READ  Fondo disagio: il Senato rilascia 19 milioni di euro per aziende e lavoratori autonomi

/jbz/so/bgf/jsl/jha/

Washington (Dpa-AFX)