Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La nuova super arma di Kim Jong-Yu – La Corea del Nord lancia un missile ipersonico – Politica d’oltremare

Il giorno dopo che le forze armate di Giappone, Corea del Sud e Stati Uniti hanno annunciato il lancio di un proiettile non identificato, la Corea del Nord ha rilasciato la prima immagine di quello che dovrebbe essere il primo test missilistico ipersonico del Paese.

Secondo il quotidiano ufficiale Rodong Sinmun, il Comitato Centrale del Partito dei Lavoratori al governo del Nord, il missile è il missile ipersonico Hwasong-8.

“Hwasong-8” raggiunge la velocità supersonica e supera Mach 5, che è cinque volte la velocità del suono. È anche più flessibile, il che rende più difficile la distruzione da parte dei sistemi di difesa missilistica.

L’agenzia di stampa centrale ufficiale ha affermato che il missile è stato lanciato da Toyang Rai nella provincia di Jhagang. Lo sviluppo di un missile ipersonico è uno dei compiti prioritari del piano quinquennale per lo sviluppo della scienza della difesa e del sistema d’arma nel campo delle armi strategiche, secondo la Central News Agency. La Corea del Nord vuole espandere le sue capacità di difesa “mille volte”.

L’agenzia ha dichiarato che il test “ha confermato il controllo e la stabilità della navigazione del missile”. “I risultati dei test hanno dimostrato che tutte le specifiche tecniche soddisfano i requisiti di progettazione”.

L’esercito sudcoreano ha annunciato martedì il test missilistico della Corea del Nord, ma non ha fornito alcun dato sull’altitudine massima e sulla traiettoria di volo. Tuttavia, i media sudcoreani, citando fonti anonime, hanno riferito che il proiettile ha “caratteristiche di volo diverse” dai missili che la Corea del Nord ha lanciato in passato. Il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha chiesto “un’analisi completa” dell’incidente. Il nuovo test è “provocazione”.

READ  Morta nelle proteste a Cuba: arrestata la youtuber Dina Stars in diretta tv! - Politica all'estero

Sia la Corea del Nord che quella del Sud stanno attualmente espandendo i loro arsenali. Gli osservatori temono una corsa agli armamenti in Asia orientale, che potrebbe colpire anche Cina e Giappone. Il lancio di missili nordcoreani è il terzo di questo mese. Pyongyang ha già condotto diversi test missilistici all’inizio di questo mese, lanciando un nuovo missile da crociera a lungo raggio e missili balistici a corto raggio.

Da anni la Corea del Nord promuove lo sviluppo di missili che non solo colpiscono la Corea del Sud e il Giappone, ma possono anche trasportare testate nucleari fino agli Stati Uniti. Il paese si è dichiarato una potenza nucleare. Tuttavia, alla luce dei negoziati sul suo controverso programma nucleare, il suo status rimane aperto. Tuttavia, i negoziati degli Stati Uniti con la Corea del Nord non sono andati avanti per più di due anni e mezzo.

Anche in Corea del Sud miliardi si stanno riversando nello sviluppo degli armamenti. Seoul ha recentemente testato per la prima volta un missile balistico di tipo sottomarino. Martedì si è tenuta una cerimonia ufficiale per commissionare un sottomarino in grado di trasportare missili balistici.

I colloqui tra la Corea del Nord e la Corea del Sud sono in gran parte in stallo dopo il fallito incontro al vertice tra Kim Jong Un e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ad Hanoi. Washington e Seoul sono stretti alleati. Circa 28.500 soldati statunitensi sono attualmente di stanza in Corea del Sud. Gli Stati Uniti e altri governi occidentali, compreso il governo federale, hanno condannato fermamente il test missilistico di martedì.

READ  Corona: La scoperta della persona vivente più anziana del mondo durante la vaccinazione in India?

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha ripetutamente affermato la sua disponibilità a incontrare i funzionari nordcoreani sempre e ovunque senza precondizioni al fine di porre fine al programma nucleare della Corea del Nord. D’altra parte, la Corea del Nord finora non ha mostrato alcuna volontà di rinunciare al suo arsenale nucleare, di cui afferma di aver bisogno per difendersi da una possibile invasione statunitense.

Secondo il professor Lim Yeol-chul dell’Istituto di studi sull’Estremo Oriente dell’Università di Kyungnam, Pyongyang sta cercando di usare lo sviluppo delle sue armi “come un modo per fare spazio alle manovre diplomatiche”. Inoltre, la Corea del Nord vuole “migliorare la sua posizione militare”. Secondo Lim, in futuro ci si possono aspettare più test nordcoreani. In un certo senso, il comportamento della Corea del Nord è stato abbastanza prevedibile ultimamente. Avete annunciato operazioni militari e ora le state attuando passo dopo passo”.