Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La NASA rilascia le prime immagini e dati dal James Webb Space Telescope

Il James Webb Space Telescope (JWST), gestito congiuntamente dalla NASA, dall’Agenzia spaziale canadese canadese e dall’Agenzia spaziale europea (ESA), è entrato in servizio con successo. Le immagini ei dati di accompagnamento rilasciati il ​​12 luglio offrono un primo assaggio del pieno potenziale del nuovo telescopio e rappresentano un importante progresso nella capacità dell’umanità di comprendere l’universo e il nostro posto in esso.

Le immagini sono il risultato di uno straordinario risultato scientifico. Centinaia di comandi inviati al telescopio dal controllo a terra dal suo lancio il 25 dicembre sono stati eseguiti in modo impeccabile. Migliaia di ricercatori, scienziati e ingegneri negli Stati Uniti, in Canada, in Europa e in altre parti del mondo hanno lavorato instancabilmente per analizzare e migliorare le prestazioni dei veicoli spaziali in orbita. Di conseguenza, i dati ottenuti hanno già superato le capacità dei precedenti telescopi spaziali.

L’evento ha anche un grande significato sociale. Gli astronomi e il pubblico aspettano le prime immagini dal telescopio spaziale da più di un decennio. Il telescopio si basa sui risultati di altri osservatori spaziali come Chandra, Spitzer e in particolare Hubble, che hanno prodotto risultati scientifici rivoluzionari che hanno abbagliato e ispirato osservatori interessati in tutto il mondo.

Il primo campo profondo di Webb, la prima immagine del telescopio, mostra l’ammasso di galassie SMACS 0723. È stato catturato con la camera nel vicino infrarosso del telescopio (NIRCam). L’immagine mostra anche una lente gravitazionale, che ingrandisce le galassie invisibili, alcune delle quali hanno 13,1 miliardi di anni. [Bildnachweis: NASA, ESA, CSA und STScI]

Milioni di persone hanno guardato le immagini dal vivo e altri milioni hanno letto rapporti, guardato video, condiviso sui social media e condiviso con colleghi e amici ciò che JWST ha osservato finora. Dopo anni di ritardi e quasi cancellazioni nel 2011 da parte del governo degli Stati Uniti culturalmente arretrato (10 miliardi di dollari il costo del telescopio avrebbero potuto essere spesi per un’altra portaerei), JWST è riuscito a entrare nella costellazione dei telescopi spaziali e questo è un ulteriore sviluppo.

La prima immagine operativa del telescopio, chiamata Webb’s First Deep Field, mostra SMACS 0723. La luce dell’ammasso ha impiegato 4,6 miliardi di anni per raggiungere la Terra. L’immagine fornisce uno sguardo unico alle galassie in questo ammasso di quel periodo della storia cosmica. L’ammasso di galassie è così grande che funge anche da lente. La sua gravità è così forte che la luce proveniente da galassie lontane viene focalizzata e amplificata. JWST è stato in grado di catturare la luce da una galassia 13,1 miliardi di anni fa, emessa solo 700 milioni di anni dopo il Big Bang.

READ  Space Punks - Rilasciati i dettagli del titolo Action-RPG di Wild Hog

Tuttavia, l’aspetto più sorprendente dell’immagine è la risoluzione migliorata di questo “campo profondo” rispetto alle precedenti immagini di Hubble. Un aspetto particolarmente importante dello sviluppo di JWST è stato lo specchio primario di 6,5 metri, che ha un’area di raccolta della luce sei volte più grande del telescopio Hubble. Ciò consente a JWST di catturare i dettagli strutturali interni delle galassie che Hubble non può, come gli ammassi stellari e altre caratteristiche pervasive.

Inoltre, la JWST Near Infrared Camera (NIRCam) è stata in grado di raccogliere i dati necessari per l’immagine di SMACS 0723 in sole 12,5 ore. D’altra parte, il telescopio Hubble ha impiegato diverse settimane per raccogliere dati comparabili ma meno accurati.