Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La Germania batte l’Italia nel campionato di hockey su ghiaccio

Lucas Rachel ha avuto una settimana ricca di eventi. Domenica scorsa è stato espulso dai playoff della NHL con il suo club, il Rockford Ice Hogs. Seguirono i cosiddetti incontri di uscita, in cui presumibilmente gli sarebbe stata data la prospettiva di più incarichi nella NHL Premier League per la prossima stagione se avesse continuato a lavorare sodo; In questa stagione c’erano undici giocatori per i Chicago Blackhawks, che fanno parte della sua organizzazione. Poi: un test PCR, una trasferta ai Campionati del mondo di hockey su ghiaccio, in modo che Reichel fosse a Helsinki in tempo giovedì per provare l’allarme antincendio a Helsingin Jäähalli prima della partita contro la Danimarca. “Ovviamente è stato un po’ uno shock”, ha detto venerdì. “Ma dirò: ho vinto 1-0, molto forte. Puoi costruire su quello”.

Venerdì, l’attaccante Rachel, che martedì ha compiuto 20 anni, avrebbe dovuto essere lui stesso sul ghiaccio per la prima volta contro l’Italia, così come il difensore Leon Gawanke (Manitoba), anche lui in viaggio in seguito. “Mi sento davvero bene, meglio di quanto pensassi”, ha detto dopo l’allenamento mattutino. “Penso che anche Leon sia in forma. Siamo pronti per partire.” Questo è possibile. I tedeschi hanno letteralmente scavalcato l’Italia nel primo terzo, e alla fine il punteggio è stato di 9:4 (4:0, 2:1, 3:3). “L’inizio è stato importante”, ha detto il tecnico della nazionale Toni Soderholm. “È stata una prestazione pulita. Abbiamo mostrato maturità”. Il posto ai quarti di finale della Coppa del Mondo è a rischio solo sportivo.

Dopo le sfide impegnative all’inizio del torneo contro il Canada (3:5) e la Slovacchia, medaglia di bronzo olimpica (2:1), le sudatissime vittorie contro Francia (3:2), Danimarca, Italia e Kazakistan, 16a e 15a classifica , due delle sfide dovrebbero essere lievi. Ma c’è un pericolo, avverte Soderholm: credere che vincere sia diventato naturale. “Dovremo dare tutto”, ha avvertito. Rachel e Joanke hanno sostituito Korbinian Holzer e Leo Pföderl, la serie di attacchi di successo di Berlino per la Coppa del Mondo 2021, e Pvoderel, Rachel e Marcel Noebbels devono ancora aspettare la loro riunione. Matthias Niederberger era ancora in porta questa volta e ha permesso a Philipp Grobauer di riprendere fiato dopo essere stato eliminato dalla Danimarca. Dustin Strahlmeier del Wolfsburg ha preso il suo posto in panchina per la prima volta in una finale di Coppa del Mondo.

READ  Hasan Salihamidzic deve affrontare la battaglia più dura con armi contundenti

Saluti calorosi! Bene, un altro dentro!

I dj dello stadio si sono prodigati per riscaldare l’atmosfera e suonare nella migliore discoteca italiana mentre le due squadre si scaldavano, proprio come nel bel mezzo del weekend dell’Oktoberfest, meglio conosciuto come “Weekend italiano”. Tuttavia, i tedeschi si dimostrarono presto assassini privi di umorismo, anche a causa dell’umore partigiano degli italiani. Alexandre Carrachon, esordiente in Coppa del Mondo, ha stordito David Fadani nella porta degli Azzurri con un giro di virata (6′), il difensore Kai Weissmann ha tentato la fortuna come attaccante senza alcuna resistenza di cui parlare e ha completato un tiro in solitario elegantemente con un rovescio con le gambe di Fidani (7′), Yassin Ahliz para un tiro del 3-0 (14). “Abbiamo giocato con grande determinazione, ma con una certa facilità”, ha elogiato Söderholm. I fan tedeschi hanno gradualmente cantato l’umore di Wesen.

Per Fdani la festa è finita presto. È sgattaiolato via dal ghiaccio come il giovane che ha bevuto tre birre alla sua ex moglie quando ha visitato per la prima volta la tenda della birra. Il sostituto Justin Fazio è rimasto asciutto per 4:44 minuti, poi lo ha battuto a Daniel Fischbuch portandolo a 4:0 (18° posto). L’Italia minacciata di un fulmine.

Non male all’inizio: Leon Gawanke e Lukas Reichel (a sinistra) portano subito le loro qualità nel gioco tedesco.

(Foto: Action Pictures / Imago)

Chi cerca falsi toni ha trovato: nessuno. Reichel realizzò il suo primo modello e Gawanke accelerò il gioco con passaggi severi e precisi. “Sono stati entrambi molto forti dal primo cambiamento”, ha sottolineato Söderholm. I tedeschi hanno reso i primi 20 minuti molto gustosi.

Nel secondo trimestre hanno iniziato con una partita a cinque punti – avrebbero dovuto dare tutto ciò che avevano – e poi una partita vera. Ci sono voluti 27 secondi per Noebbels per trovare Rachel libera davanti alla porta (26). Il 5:0 era un mix berlinese uscito da un libro illustrato di un orso polare. Tuttavia, gli italiani hanno prontamente reagito. Piccolo prestigio di successo: sono bastati solo 26 secondi (26) per raggiungere il 5-1. Con una distanza così rispettabile, entrambe le squadre sembravano in grado di fare amicizia. Perché sforzarti inutilmente? Saluti calorosi! Ebbene, uno va e dentro: Daniel Fischbukh ha aumentato il suo secondo gol a 6:1 (35), e un superbo passaggio di assist ha dato ancora una volta a Rachel.

È continuato come al festival della birra: a un certo punto tutte le linee si sono confuse. Ehliz ha segnato anche un secondo gol (47), poi è toccato nuovamente a Karachun (43), 8:1, l’Italia aveva un disperato bisogno di una sospensione, poi ha segnato due gol (48’/50′), e un altro per fuorigioco cancellazione – risoluzione. Pochi ostacoli caddero sulla difesa tedesca, oscillava avanti e indietro come una rissa da tendone. Samuel Suramis ha segnato (58° posto), anche Alex Petain (60°), quindi il 9:4 dell’anno precedente è stato esattamente riprodotto. E quando la giornata era così bella che non doveva mai finire, è finita.

“I gol subiti nell’ultimo terzo sono stati un po’ stupidi”, ha detto Rachel, che è stata nominata giocatore della serata. Ma Söderholm ha concesso il perdono: “È normale quando sei 8-1”. Se sabato la Francia perderà contro la Danimarca, la nazionale tedesca potrà giocare la sua penultima partita della fase a gironi contro il Kazakistan domenica (15:20) senza alcuna pressione. I quarti di finale di Coppa del Mondo non dovrebbero esserne esclusi. “Dobbiamo essere intelligenti ora e vedere chi ha bisogno di una pausa o è malato”, ha detto Soderholm. Sabato è stato in gran parte dato libero. “È l’ultima possibilità di raccogliere le forze per il nemico finale.”