Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

La Formula E dopo una gara a Monaco ogni anno in futuro?

Motorsports- Magazin.com – Questo fine settimana, la Formula 1 inizia a Monaco per la 78esima volta nella sua storia. Due settimane fa, la Formula E ha fatto la sua quarta apparizione come ospite nell’emirato dopo il 2015, il 2017 e il 2019 nello stesso luogo. Letteralmente “nello stesso posto”, perché per la prima volta la serie di corse elettriche ha preso il via nel tradizionale Gran Premio.

L’allontanamento dal breve e impopolare collegamento con una lunghezza del percorso di appena 1.765 chilometri verso il tracciato della Formula 1 ha dato i suoi frutti. Gli esperti sono sconcertati se il Monaco ePrix 2021 potrebbe essere la migliore gara nei sette anni di storia della Formula E.

Questo ovviamente può essere contestato, ma i numeri parlano da soli. A Monaco, dove le manovre di sorpasso sono solitamente piuttosto rare in qualsiasi serie di corse, la Formula E ha dato fuoco a veri e propri fuochi d’artificio in strada.

Formula E a Monaco: quasi 150 modifiche al sito

Nel corso dei 26 giri e della gara di 45 minuti, 24 piloti di Formula E hanno effettuato quasi 150 cambi di posizione! Solo tra i primi sei, ci sono stati 28 cambi di posizione e almeno sei cambi di guida tra tre piloti. L’ultima volta in Formula 1 risale al 2004 con la mitica vittoria di Garno Trulli nella stessa sede, quando il pilota Renault si è alternato più volte al vertice con Michael Schumacher e Fernando Alonso.

Un inseguimento del Gran Premio è stato accolto anche dai campioni attorno al vincitore della gara Antonio Felix da Costa. Il campione in carica ha ottenuto la prima vittoria della stagione dopo aver superato il pilota Jaguar Mitch Evans a Harbour Czech nell’ultimo giro.

READ  Fred Bang racconta la scena rap in un'intervista - MUSICA

Felix da Costa ha dichiarato in seguito: “La manovra di sorpasso più pericolosa nella mia carriera in Formula E.” “Non pensavo che avrebbe avuto successo. Ma adoro correre contro questi ragazzi. Difficile ma corretto. Quanti cambiamenti di leadership sono avvenuti? Non ce l’hai in nessun’altra serie di corse!”

Il compagno di squadra e doppio campione Jean-Eric Vergne, che ha superato il pilota BMW Max Gunther per raggiungere il quarto posto al centro del tunnel, concorda con The Race: “In termini di intrattenimento, questa gara è stata di gran lunga la migliore dell’anno. Questo dimostra che non dovrebbe essere. Dobbiamo guidare su piste come Valencia, che proprio non si adatta al DNA della Formula E. Non porta a niente di buono, dobbiamo restare nelle gare in città “.

Formula E: un fottuto idiota! I migliori messaggi radio di Monaco: (06:21 min)

Parla della corsa annuale di Monaco

Con l’offerta del Monaco, la Formula E ha fatto notizia con notizie positive e urgentemente necessarie dopo la farsa energetica a Valencia. Forse si aprirà una nuova porta? Secondo un rapporto di The Race, si sarebbe dovuto parlare di una visita annuale della Formula E a Monaco prima della superba gara.

Dal 2015 la serie delle corse elettriche si alterna con cadenza annuale allo storico Gran Premio. Le attuali settimane di Monaco dimostrano che anche le cose possono essere diverse. A seguito della completa cancellazione di tutte le gare sulla scia della pandemia di Corona 2020, l’emirato ha iniziato a fare una grande ondata questa volta e ha accolto Histo GP, Formula E e ora Formula 1 in un solo mese. L’ex pilota DTM e selezionatrice monegasca Ellen Lohr ha recentemente scritto sulla sua pagina Instagram: “Mi sento come se fossi nella capitale del motorsport”.

READ  Disastro: tempo irregolare in Grecia - in Italia continua il caldo - intrattenimento

Forti sostenitori della formula della Formula E.

In teoria, non dovrebbe fallire con i sostenitori della visita annuale della Formula E a Monaco. Il Capo di Stato, il Principe Alberto di Monaco, è stato personalmente sul posto in ciascuno dei quattro precedenti ePrix ed è considerato un sostenitore della Formula E. Con la sua fondazione, il Principe è da tempo impegnato nei settori della protezione ambientale e del cambiamento climatico. .

Tra tutte le persone, il presidente della FIA Jean Todt si è recentemente mostrato aperto a weekend di gare di Formula E e Formula 1. In passato, il francese ha insistito più volte per non fare confronti molto diretti tra le due serie di corse della formula progettata in modo molto diverso. .

A margine dell’ePrix di Roma, Todd è rimasto sorpreso da una dichiarazione sul quotidiano sportivo italiano Gazzetta dello Sport: “Non sono contrario all’idea di organizzare una gara del fine settimana con entrambe le serie di gare sullo stesso circuito cittadino. Qualcosa di simile. potrebbe funzionare, ma la Formula E dovrebbe essere di per sé, tranne che per il volto futuro. ”Il direttore di Mercedes Motorsports Tutu Wolf ha portato piste come Monaco o Singapore.

Altrimenti, non c’è possibilità di un confronto tra sport motoristici

La barriera della FIA alla possibilità di evitare i confronti assoluti tra Formula E e F1 sembra essere nel frattempo diminuita. Il pilota Jaguar Mitch Evans: “Altrimenti non avremmo l’opportunità di confrontarci con un’altra serie, come la Formula 1. Dopotutto, guidiamo sempre su circuiti speciali di Formula E. Ovviamente, non abbiamo bisogno di confrontare i tempi sul giro – è stato molto più lento della Formula 1. Ma A: In cambio, qui ci sono grandi gare. La Formula E ha dimostrato che il progetto lungo era la decisione giusta “.

READ  Cinque new entry nella World Heritage List

Soprattutto, l’influente Automobile Club di Monaco deve infine valutare se sia possibile realizzare un altro evento annuale nell’affascinante emirato. La sensibilità nell’affrontare questo problema è illustrata dal fatto che il venerdì, che è unico per la Formula 1, è privo di guida, quindi i residenti non sono limitati dalle strade chiuse.