Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Infiammazione dopo il vaccino mRNA: l’OMS sospetta anche un collegamento a problemi cardiaci

Infiammazione dopo la vaccinazione con mRNA
Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità sospetta un collegamento con problemi cardiaci

Gli esperti negli Stati Uniti e in Israele ritengono che sia possibile che alcuni vaccini contro la corona possano portare alla miocardite. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ora condivide questo punto di vista. Ma considera anche il rischio gestibile.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) vede un “possibile legame” tra i vaccini corona con un vaccino mRNA e la miocardite, ma questo è “molto raro”. Il comitato per la sicurezza dei vaccini ha affermato venerdì sera a Ginevra che i benefici della vaccinazione generalmente superano i rischi. Aveva precedentemente esaminato i dati sulla malattia del miocardio dopo la vaccinazione con i vaccini Biontech/Pfizer e Moderna, che provenivano principalmente dagli Stati Uniti.

La commissione ha affermato che “i casi segnalati di solito si verificano entro pochi giorni dalla vaccinazione, un po’ più frequentemente nei giovani adulti e più spesso dopo una seconda vaccinazione con un vaccino a RNA”. I dati attuali indicano un “collegamento potenziale”. Indipendentemente da ciò, “i vantaggi della vaccinazione corona mediante mRNA superano i rischi”. La degenza ospedaliera e i decessi saranno ridotti. Inoltre, i casi sono stati segnalati come “estremamente rari”.

Centinaia di casi di miocardite si sono già verificati negli Stati Uniti d’America dopo la vaccinazione corona con il vaccino mRNA. Si sospetta che i vaccini Biontech/Pfizer e Moderna possano talvolta causare miocardite (miocardite) o pericardite (pericardite) nei giovani adulti.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, a partire dall’11 giugno 323 pazienti di età inferiore ai 30 anni sono stati diagnosticati con miocardite o pericardite dopo aver ricevuto una vaccinazione corona negli Stati Uniti, secondo il CDC. D’altra parte, sono più di 50 milioni le dosi di vaccino somministrate ai bambini di età compresa tra 12 e 29 anni.

Israele è stato il primo paese a identificare un possibile legame tra malattie cardiache e vaccinazione. Uno studio preliminare ha mostrato casi di miocardite prevalentemente dopo la seconda vaccinazione. Connessione non ancora stabilita.

READ  Israele: escalation del conflitto su Gerusalemme e lancio di razzi dalla Striscia di Gaza