Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Infezione trascurata in tre giorni: Drosten: i test rapidi non sono affidabili come previsto

Trascuri l’infortunio in tre giorni
Drosten: I test rapidi non sono affidabili come previsto

Test rapidi come i pass per le attività del tempo libero comportano alcuni rischi, che il virologo Drosten chiama nel suo podcast. Tali test spesso non dovrebbero essere in grado di rilevare l’infezione nella fase altamente contagiosa all’inizio del Coronavirus.

Il virologo Christian Drosten mette in guardia dalla pseudo-sicurezza con test rapidi. Nel podcast “Coronavirus Update” di NDR-Info, osserva che i test rapidi dell’antigene rilevano i primi giorni di infezione in modo meno affidabile di quanto si pensasse in precedenza. A differenza dei test PCR, spesso non sono in grado di rilevare l’infezione anche nella fase altamente contagiosa dell’insorgenza della malattia. Ciò avrebbe potuto essere dimostrato dall’esperienza pratica nei laboratori diagnostici.

“I test rapidi non funzionano fino al primo giorno dopo la comparsa dei sintomi, ma sei già contagioso da tre giorni”, ha detto il famoso virologo di Berlino. “Se presumo che una persona infetta sia solitamente contagiosa per otto giorni, ciò significa: utilizzo un test dell’antigene per rilevare l’infezione in cinque su otto giorni e in tre giorni la mancherà”. Drosten si aspetta anche dati di studio su questo effetto nei prossimi mesi.

I freni di emergenza a livello nazionale non sono sufficienti

Il virologo ha anche menzionato il costante aumento dell’occupazione dei letti di terapia intensiva in Germania. Oltre ai freni di emergenza per il coronavirus a livello nazionale che sono stati ora lanciati, sarà necessario adottare ulteriori misure per tenere sotto controllo la situazione nelle unità di terapia intensiva. “Penso che dovresti agire in modo diverso in base alla situazione ora prevalente negli ospedali”, ha detto Charité, esperto di Corona virus da Berlino. Questo dovrebbe sicuramente accadere “molto presto”. “Non mi aspetto ora che si possa controllare la situazione nella medicina di terapia intensiva”, ha detto Drosten, con l’obiettivo di decidere sulla frenata di emergenza obbligatoria a livello nazionale.

Il gabinetto federale ha deciso di modificare la legge sulla protezione dalle infezioni. Di conseguenza, le persone in gran parte della Germania devono adattarsi alle restrizioni di uscita e chiudere i negozi secondo le linee guida vincolanti a livello nazionale. La prossima settimana, il parlamento deciderà prima le modifiche e poi il Bundesrat, nonostante le chiare critiche di alcuni stati e dell’opposizione al Bundestag.

Sul valore informativo limitato dei numeri di registrazione Corona dopo Pasqua, Drosten ha detto: “Potremmo dover aspettare fino alla fine di questa settimana per vedere di nuovo numeri realistici”. Temeva che la malattia sarebbe finita in un intervallo da 20.000 a 30.000 nuove infezioni segnalate ogni giorno. Tuttavia, il virologo inizialmente vede un “effetto di rallentamento prolungato” per le scuole a seguito delle vacanze di Pasqua, ha detto.

READ  Un alto tasso di vaccinazione riduce il numero di casi: quando gli stati federali raggiungono un tasso di infezione di 50?