Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Incidente in barca per rifugiati: ancora morti in incidenti al largo della Grecia

Stato: 24/12/2021 23:01

Ancora una volta, molti migranti sono morti in incidenti in barca al largo della costa greca. Altri che hanno osato fuggire attraverso il Mediterraneo sono stati salvati dal calvario perché anche navi speciali si stavano spostando a Natale.

Almeno due persone sono rimaste uccise quando una barca di profughi si è schiantata vicino all’isola greca di Paros. Secondo la guardia costiera greca, 57 persone sono state salvate. L’agenzia di stampa greca semi-ufficiale, Hellenic News Agency, ha riferito che c’erano 80 persone a bordo della nave, che è stata descritta come il dhow. Le autorità hanno avviato un’operazione di ricerca e soccorso. La causa dell’incidente non è stata spiegata.

In precedenza, 90 persone sono state salvate dopo che una nave è affondata vicino all’isola di Antikythera, nel sud della Grecia, tra cui 27 minorenni. Un portavoce della guardia costiera ha detto all’agenzia di stampa tedesca (Dpa) che le barche della guardia costiera li hanno portati in salvo in mattinata. La guardia costiera ha detto che giovedì sera la barca si è imbattuta in una barriera corallina vicino all’isola rocciosa di Antikythera. Antikythera si trova a circa 235 chilometri a sud di Atene.

La polizia ha arrestato altri 92 immigrati nel sud del Peloponneso. La sua barca a vela impazzì vicino al porto della cittadina di Jethion. Ha aggiunto che tre sospetti trafficanti erano stati arrestati.

Secondo incidente del genere in due giorni

Mercoledì, tre migranti sono annegati quando un’altra barca con probabilmente fino a 50 persone a bordo è affondata nel Mar Egeo vicino all’isola di Folegandros. Molti di loro sono ancora dispersi.

READ  News ticker sulla guerra in Ucraina di martedì (3 maggio): quanto è sano Putin? L'operazione per il cancro potrebbe essere successiva al D-Day.

D’altra parte, l’organizzazione di assistenza speciale Sea-Watch si è mossa leggermente. Ha salvato più di 90 migranti dal calvario nel Mediterraneo centrale. L’organizzazione con sede a Berlino ha annunciato che l’equipaggio della “Sea Watch 3” ha trasportato persone su un’imbarcazione di legno a due piani nel sud dell’isola di Lampedusa. La barca non era idonea alla navigazione. Solo pochi giorni fa ho lasciato la Sea-Watch 3 per un’altra missione nel Mediterraneo.

Tanti soccorsi in mare questo Natale

Il team di Geo Barents ha anche ucciso 100 persone da una barca di legno a due piani. Si trattava quindi dell’ottavo salvataggio da quando la nave, operata da Medici Senza Frontiere, era in missione nel Mediterraneo. Ora a bordo ci sono quasi 560 persone. Geo Barents, come Ocean Viking di SOS Mediterranee, sta cercando un rifugio sicuro.

I migranti continuano a cercare di spostarsi dalla costa turca dell’Egeo o da altri paesi del Mediterraneo orientale verso la Grecia continentale o l’Italia. Gli ufficiali della guardia costiera greca hanno stimato che circa 11.000 persone sono riuscite a raggiungere l’Italia su questa rotta negli ultimi mesi. Non ci sono informazioni ufficiali sul bilancio delle vittime.