Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il virus mortale Omicron BQ.1.1 è stato attivato

Il virus mortale Omicron BQ.1.1 è stato attivato

  1. Home page
  2. mondo

I ricercatori hanno riattivato “virus zombie” vecchi di 50.000 anni. Ora lei e il ministro della Sanità Lauterbach avvertono di una minaccia per l’uomo.

PARIGI – Il coronavirus sta ormai invadendo la Germania. Ancora. Tuttavia, il virus RS rappresenta una nuova minaccia per la salute umana, motivo per cui attualmente si registrano così tante infezioni da virus RS. Oltre ai bambini, esiste un altro gruppo particolarmente colpito dal virus RS. Finora i medici non hanno sotto controllo né il coronavirus, dominato dalla variante Omicron BQ.1.1, né il virus RS – e il prossimo problema sotto forma di virus si sta già profilando.

Gli scienziati del Centro nazionale francese per la ricerca scientifica sono riusciti a scoprire e riattivare 13 tipi di virus prima sconosciuti. Quindi gli agenti patogeni provengono dal permafrost e si dice che siano sopravvissuti lì per 50.000 anni o più. Il gruppo di ricerca ha pubblicato i risultati in uno studio come pubblicazione preliminare sulla piattaforma online com.biorxiv È stato pubblicato e ora avverte, proprio come il ministro della Sanità Karl Lauterbach, di un potenziale pericolo per l’umanità.

Organizzazione di ricerca Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica
Sede centrale Parigi
Stabilire 19 ottobre 1939
Fondatore Francesco Perrin

Dopo il virus RS e Omicron BQ.1.1, ora sono i “virus zombie”: gli scienziati hanno deciso: i virus ora sono un pericolo per l’uomo

Finora i ricercatori avevano “erroneamente” presunto che questi cosiddetti “virus zombie”, a differenza del virus RS e Corona con le sue sottovarianti come Omicron BQ.1.1 e XBB, non rappresentassero un pericolo per l’uomo, afferma lo studio. . Tuttavia, questa opinione ora è cambiata. Agenti patogeni precedentemente sconosciuti proverranno dalle carcasse di animali congelati della Russia orientale, come mammut e lupi stern.de È stato segnalato in precedenza e, secondo gli scienziati, ora rappresenta una minaccia per la salute delle persone.

READ  SARS-CoV-2: le allergie alimentari possono aumentare il rischio di infezione...
Grazie ai ricercatori e anche a causa dei cambiamenti climatici si stanno scoprendo animali congelati dal permafrost. Possono contenere pericolosi “virus zombie”. © immagine

“Un quarto dell’emisfero settentrionale è coperto da un terreno permanentemente ghiacciato chiamato permafrost – spiegano gli autori dello studio sui “virus zombie” scoperti nel permafrost – A causa del riscaldamento globale, lo scongelamento irreversibile del permafrost rilascia materia organica che è rimasta congelata per fino a un milione di anni.” Gli agenti patogeni possono essere conservati nel ghiaccio e quindi sopravvivere per quel tempo e oltre.

Dopo Omicron BQ.1.1 e i virus RS: i ricercatori scoprono virus ancora sconosciuti – Il cambiamento climatico rilascia agenti patogeni nel permafrost

Tra gli agenti patogeni studiati c'è quello che il gruppo di ricerca chiama virus Pandora: un agente patogeno così grande da poter essere rilevato con un normale microscopio ottico, cioè una specie di virus gigante. Secondo i ricercatori, nel permafrost di tutto il mondo si trovano ancora innumerevoli virus sconosciuti che potrebbero essere rilasciati gradualmente a causa dei cambiamenti climatici.

Alcune di queste malattie possono anche essere malattie trasmesse all’uomo e quindi essere “contagiose”. Studi del 2014 sul cosiddetto Pithovirus e del 2015 sul Mollivirus hanno affermato erroneamente che tali eventi erano estremamente rari e che i “virus zombie” non rappresentavano una minaccia per la salute pubblica.

Tuttavia, secondo l’ultimo studio, questa scoperta è stata confutata. Il pericolo risiede soprattutto nel fatto che nessuno degli agenti patogeni scoperti corrisponde ai filamenti di DNA dei virus oggi conosciuti. Ciò renderebbe più difficile il trattamento o lo sviluppo di un antidoto perché non può essere sviluppato sulla base di una malattia già nota.

Non solo un avvertimento in Omicron BQ.1.1: il ministro della Sanità Karl Lauterbach mette in guardia dai “virus zombi”

Il ministro federale della Sanità Karl Lauterbach, che vuole spendere 60 milioni di euro per una campagna di sensibilizzazione sul coronavirus, ora mette in guardia pubblicamente dai “virus zombie”. “Il permafrost si sta sciogliendo a causa dei cambiamenti climatici”, ha scritto Lauterbach su Twitter. I cadaveri fusi contenevano virus vecchi di più di 10.000 anni. “Questo è anche un esempio di come costruire prima sul continuum del cambiamento climatico, poi delle zoonosi, poi delle epidemie, poi delle pandemie”.

READ  Le diete antinfiammatorie riducono il rischio di cancro

alto spektrum.de Le aree di permafrost saranno localizzate in particolare in Canada e Siberia, ma anche in alta montagna e saranno tra le regioni più colpite dai cambiamenti climatici a livello globale. Negli ultimi anni, i ricercatori hanno osservato l’apertura di enormi buchi nella Terra, la fuoriuscita di bolle di metano o il restringimento dei laghi artici.