Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il presidente degli Stati Uniti Biden a Capitol Storm: un account arrabbiato con Donald Trump

  • A partire dalSonia Thomaser

    Vicino

  • Lucas Rogala

    Lucas Rogala

    Vicino

Nel primo anniversario di Capitol Storm, Joe Biden si rivolge alla gente. Un esperto di politiche lo definisce “il miglior discorso che il presidente Biden abbia mai pronunciato”.

+++ 20:16: Joe Biden non ha mai menzionato Donald Trump per nome nel suo discorso, ma le parole del presidente degli Stati Uniti sul suo predecessore sono state devastanti. Non solo Trump ha tentato di essere il primo presidente nella storia degli Stati Uniti a “impedire una transizione pacifica del potere”, ma continua a diffondere “bugie” sulle elezioni presidenziali del 2020 che ha perso, per avidità di potere, interesse personale e a causa dei suoi “ego infetti”.

Il presidente ha usato il suo discorso nel primo anniversario dell’assalto al Campidoglio il 6 gennaio 2021 per un resoconto senza precedenti e oltraggiato con la destra populista, che deve ancora riconoscere la sua sconfitta elettorale, e per chiedere la difesa della democrazia.

Il presidente Biden ha usato il suo discorso nel primo anniversario dell’assalto al Campidoglio il 6 gennaio 2021 per un accordo senza precedenti e arrabbiato con Donald Trump.

© Jabin Botsford / D

Ma mentre molti commentatori hanno elogiato il discorso, anche il noto politologo Larry Sabato ha parlato del “miglior discorso del presidente Biden di sempre” – con i repubblicani di Trump e i loro sostenitori: doveva causare dentro di lui più di un’alzata di spalle.

Il discorso di Joe Biden nell’anniversario di Capitol Storm: i repubblicani stanno alla larga

La maggior parte dei parlamentari conservatori si è comunque tenuta lontana dagli eventi commemorativi al Congresso di giovedì. “Questo teatro politico è solo una distrazione dal fatto che Biden ha completamente fallito”, ha detto Trump, accusando il presidente di “voler dividere ancora di più l’America”. Il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell ha accusato i Democratici di “usare l’anniversario per promuovere gli obiettivi politici del partito”.

Il primo anniversario dell’assalto al Campidoglio ha illustrato ancora una volta la profonda divisione politica negli Stati Uniti e ha dimostrato quanto siano fragili le fondamenta dell’orgoglioso potere globale della democrazia.

+++ 17:08: Oggi, ha affermato il presidente Joe Biden, gli Stati Uniti e il mondo sono impegnati in una “battaglia tra democrazia e autoritarismo”. Ma agirà risolutamente per la democrazia: difenderò questa nazione. Non permetterò a nessuno di tenere un coltello nella gola della democrazia”.

READ  L'FBI presenta il rapporto dell'autopsia - Omicidio di "Gabi" Pettito - Notizie dall'estero

Donald Trump si difende

Nel frattempo, l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump sta resistendo dopo che Biden lo ha accusato del violento attacco al Campidoglio di Washington un anno fa. Giovedì Trump ha scritto in un messaggio pubblicato su Twitter dalla sua portavoce Liz Harrington che Biden sta distruggendo gli Stati Uniti con le sue politiche. Nel primo anniversario dell’attacco, Biden ha usato il nome di Trump “nel tentativo di dividere ulteriormente il Paese”. Questo teatro politico ha solo lo scopo di distrarti dal fatto che Biden ha miseramente fallito.

Joe Biden, Presidente degli Stati Uniti, parla nella Statuary Hall del Campidoglio degli Stati Uniti nell’anniversario dell’assalto al Campidoglio degli Stati Uniti.

© Drew Angerer / dpa

Gli Stati Uniti non hanno più confini, l’epidemia di Corona è fuori controllo, l’America non è più energeticamente indipendente, l’inflazione è dilagante, l’esercito è allo sbando e il ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan è “probabilmente il giorno più imbarazzante” nella lunga storia degli Stati Uniti, ha detto Trump. Ancora una volta, l’ex presidente repubblicano ha affermato senza alcun fondamento che gli era stata fraudolentemente negata la vittoria alle elezioni presidenziali del 2020.

Joe Biden incolpa Donald Trump per aver preso d’assalto il Campidoglio

+++ 4 metri: Un anno dopo l’assalto al Campidoglio di Washington, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha incolpato il suo predecessore Donald Trump per il sanguinoso attacco al Parlamento. “Per la prima volta nella nostra storia, un presidente non solo ha perso un’elezione, ma ha cercato di impedire il trasferimento pacifico del potere”, ha detto Biden nel suo discorso per l’anniversario al Campidoglio. In questo Giorno della Memoria, dobbiamo garantire che un simile attacco non si ripeta”.

Biden non ha nominato Trump. Di solito si ritira – come altri presidenti precedenti – con critiche esplicite al suo predecessore. Il democratico americano ha criticato l’incumbent dopo l’attacco alla Casa Bianca in televisione e per “non fare nulla”. Il repubblicano ha tessuto una “rete di bugie sulle elezioni del 2020″. Trump ha messo i suoi interessi al di sopra di quelli degli Stati Uniti. Il suo ego infranto è più importante per lui della nostra democrazia o della nostra costituzione. Non riesce a comprendere il fatto che ha perso”.

Joe Biden non ha menzionato il nome di Trump nel suo discorso.

© Greg Nash / D

Giovedì Biden ha definito le accuse di frode di Trump una “grande bugia”. Ha detto del suo predecessore: “Non è solo un ex presidente. È un ex presidente sconfitto”. Trump è stato sconfitto in elezioni libere ed eque. “L’ex presidente e i suoi sostenitori hanno deciso che l’unico modo per vincere era sopprimere il tuo voto e minare le nostre elezioni”, ha detto Biden, rivolgendosi agli elettori, e questo era “non americano”.

READ  I leader ceceni minacciano di marciare su Berlino

Joe Biden vuole denunciare le bugie di Donald Trump

Primo rapporto di giovedì 6 gennaio 2022 alle 11:30: Washington, DC – Dal 06 gennaio 2022 Stati Uniti d’America* Per prendere d’assalto il Campidoglio da sostenitori radicali Donald Trump* un anno fa. Diversi servizi commemorativi sono previsti oggi a Washington, DC. Cinque persone sono state uccise nei disordini, tra cui un ufficiale di polizia al Campidoglio.

Risuona oggi dopo un anno. Joe Biden*È diventato presidente nonostante tutte le proteste, ma Donald Trump, i suoi alleati e i suoi fan continuano a dominare i titoli dei giornali. In un discorso, Biden vuole chiarire ancora una volta: Donald Trump è il responsabile dell’attentato.

Joe Biden vuole tenere un discorso al Campidoglio e condanna le bugie di Trump

Jin Psaki*, la portavoce del presidente ha annunciato in anticipo che Joe Biden si sarebbe dedicato prima all’assalto del Campidoglio nella National Statues Hall prima di parlare del ruolo di Donald Trump il 6 gennaio 2021. Psaki ha detto che Biden spiegherebbe “il significato degli eventi sul Capitol e la responsabilità individuale che il presidente Trump ha per il caos e i massacri a cui abbiamo assistito”.

Joe Biden rifiuterà anche “le bugie diffuse dall’ex presidente”. Trump sta cercando di “indurre in errore il popolo americano e i suoi sostenitori e distrarli dal loro ruolo e da ciò che sta accadendo”.

Nel suo discorso lo farà anche Biden repubblicano* Assumersi la responsabilità per coloro che non hanno commentato negativamente Trump dopo gli eventi del Campidoglio. L’allora presidente ha abusato del suo ufficio, ha minato la Costituzione e ha ignorato il suo giuramento al popolo americano per garantire più potere a lui e ai suoi alleati.

Capitol Storm: Biden, Harris e Pelosi parlano

Alla luce dell’anniversario dell’assalto al Campidoglio, sono diventato anche Vice Presidente Kamala Harris* Fai un discorso giovedì. All’epoca non era solo una ribellione, ma un “attacco alla nostra libertà e ai nostri valori”, ha detto un funzionario della Casa Bianca in un’anteprima del discorso di Harris. È probabile che un democratico dica che gli Stati Uniti dovrebbero continuare a lavorare per garantire la democrazia, anche per questo I repubblicani hanno il diritto di voto in diversi stati* Tu vuoi la restrizione, come sostengono i Democratici.

READ  Kadyrov, assetato del sangue di Putin, incontra il ministro degli Esteri di Erdogan

Il Campidoglio è stato preso d’assalto appena due settimane prima che Joe Biden prestasse giuramento, il che è stato poi eseguito con misure di sicurezza estremamente rigide. Nonostante la mancanza di prove e i tentativi falliti di Donald Trump di contestare il risultato elettorale in tribunale, milioni di americani – il 40% della popolazione – mettono ancora in dubbio la legalità della vittoria di Biden. Lo dimostra un sondaggio condotto da Axios-Momentive.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden terrà un discorso in occasione dell’anniversario (6 gennaio 2022) dell’assalto al Campidoglio. (immagine d’archivio)

© Matt Rourke / D

L’attacco al Campidoglio e le sue conseguenze dovrebbero accompagnare Joe Biden per tutto il suo mandato. Secondo la Casa Bianca, giovedì sottolineerà anche quanto sia importante storicamente e per la democrazia americana una transizione pacifica del potere.

Dopo Joe Biden e Kamala Harris, la portavoce della Camera Nancy Pelosi parlerà degli eventi a Washington, D.C. un anno fa. A mezzogiorno (ora locale, 18:00 CET) c’è la preghiera e un minuto di silenzio. Questo è stato seguito da un dibattito tra due storici, secondo Pelosi, per “stabilire e preservare la narrativa del 6 gennaio”. I membri del Congresso possono quindi condividere i loro pensieri. Più tardi, si terrà una veglia sulle scale che portano al Campidoglio, che un anno fa era gremito di sostenitori di Trump.

Tempesta al Campidoglio: i Democratici incolpano Trump – I Repubblicani tacciono

A differenza dei democratici, la maggior parte dei repubblicani è riluttante a commentare l’attacco al Campidoglio e Donald Trump. Il suo presidente della Camera, Kevin McCarthy, ha persino criticato i democratici. Piuttosto che scoprire perché la sicurezza al Campidoglio è scarsa e chiedersi cosa si potrebbe fare di meglio, le rivolte sarebbero usate come “arma politica” contro i repubblicani, “per dividere ulteriormente il paese”, ha scritto in una lettera al suo gruppo a l’inizio dell’anno.

La dirigenza del GOP non sarà al Campidoglio giovedì. Invece, molti si sono recati in Georgia per partecipare al servizio funebre per il defunto ex senatore Johnny Isaacson.

chiama intanto I fan di Donald Trump ancora una volta si oppongono a Joe Biden* occupazione. Il democratico è falsamente accusato di voler presentare una richiesta per una vaccinazione corona per i bambini. E ora l’ex presidente chiede ai suoi sostenitori, la “MAGA Nation”, di “alzarsi”. (lrg) *fr.de è un’offerta di IPPEN.MEDIA.

Immagine dell’intestazione: © Jabin Botsford / dpa