Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il giocatore del St. Pauli Coaster spara a calciatori ciechi per vincere il titolo europeo | NDR.de – Sport

A partire dal: 06/06/2022 21:43

La Germania ha vinto il primo Campionato Europeo per calciatori non vedenti. Al torneo svoltosi a Pescara, in Italia, Toya Koster dell’FC St. Pauli è in cima alla lista.

Nelle ultime due partite contro l’Inghilterra, il 15enne è stato inarrestabile. Koster, che gioca a calcio alla cieca da quando aveva nove anni e che ha esordito in Bundesliga a 13 anni, ha segnato tutti i gol in entrambe le vittorie per 4-0 per la squadra tedesca. È stata poi votata come la migliore giocatrice del torneo ed è stata entusiasta di essere intervistata dagli organizzatori dei Campionati Europei, la International Blind Sports Federation (IBSA).

“Mi sentivo così libero sul campo”, ha detto Koster. “Essere un capocannoniere è una sensazione indescrivibile”.

Sette giocatori del St. Pauli nella nazionale tedesca

Il 15enne era uno dei sette giocatori del St. Pauli nei dieci convocati della Germania. Oltre a Koster, anche Jana Marquardt, Joanna Wyman, Jenny Dabelstein, Pia Rink, Svenja Bartels (votata come portiere dell’EM) e Alyssa Rudy del club distrettuale di Amburgo facevano parte della rosa dell’allenatore della nazionale Wolfschmidt. L’allenatore è anche San Paolo. Proprio come Sven Gronau, Antje Küster, Julius Kolbeck e Michael Hain, che facevano parte del personale di sorveglianza.

“Le donne inglesi sono state coinvolte nel calcio femminile per non vedenti per molto tempo e sono molto professionali. Ecco perché questo è un successo così fantastico e fantastico per noi. Sono molto orgogliosa di essere stata la prima squadra femminile a prendere parte a questo gioco internazionale. Successo”, ha spiegato Schmidt.

La campagna di crowdfunding ha reso possibile la partecipazione a EM

L’inizio della Germania agli Europei in Italia era in dubbio fino a poche settimane prima dell’inizio del torneo. Poiché il calcio alla cieca è stato finora uno sport paralimpico maschile, il sistema di finanziamento sportivo tedesco non fornisce finanziamenti per la squadra nazionale femminile. Per poter pagare la quota di iscrizione all’Europeo (1.260 euro a persona), i giocatori hanno avviato una campagna di crowdfunding, che ha avuto un discreto successo. Inoltre, potrebbero essere creati maggiori finanziamenti per coprire i costi di avviamento a Pescara e la trasferta in Adriatico è diventata un’esperienza indimenticabile per la squadra.

READ  Campionato del mondo di freccette: il primo round del giovane Schmützler

“È un’esperienza straordinaria. Non ho parole per esprimere i sentimenti che stiamo attraversando in questo momento”, ha detto Jana Marquardt, che probabilmente stava parlando dal cuore di tutti i suoi compagni di squadra.

Maggiori informazioni

Sospiro di sollievo a Thoya Küster dell’FC St. Pauli e Co. Grazie al crowdfunding, la sua partecipazione alle lotte per il titolo in Italia è stata assicurata. Di più

Questo argomento è nel programma:

Rivista di Amburgo | 07.06.2022 | Sono le 19:30

NDR.logo