Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

“Il fuoco arde”: Hutter lotta per il potenziamento finale dell’Eintracht in UEFA Champions League hessenschau.de

Per raggiungere l’obiettivo storico della Champions League, l’Eintracht Francoforte deve vincere le ultime due partite della stagione. Per raggiungere questo obiettivo, l’allenatore uscente Addy Hutter ha un tono conciliante e osa giocare con il fuoco.

Audiobeitrag

La mia voce

00:48 minuti.

Il tag Loca “teaser_more_audio_sr” non è stato trovato Hutter: “È scomodo avere critiche”.



Uday Hutter


Fine del contributo audio

Devo fare più fuoco, okay? ”Ha chiesto Adi Hotter. Motivo presunto: la conferenza stampa virtuale prima della partita contro lo Schalke 04 è stata interrotta sabato (15:30) e Internet nella City Forest è entrato in sciopero. L’allenatore dell’Eintracht aveva già scherzosamente tentato di rimettere in gioco la rete, ma ora non ci sta. Il fuoco, sembra voler chiarire Hütter, è acceso prima delle ultime due partite, le partite cruciali della Bundesliga.

La partita nella squadra retrocessione è al cento per cento delle occasioni da gol, l’Eintracht deve vincere. E non solo perché i giocatori dello Schalke sono morti a causa di diversi casi Corona, ma anche perché il Francoforte può raggiungere la Champions League solo in questo modo. Dopotutto, la scorsa settimana gli inseguitori del Borussia Dortmund sono diventati una squadra che ora devono inseguire.

Credi all’obiettivo

“La squadra e noi tutti crediamo di poter raggiungere l’obiettivo. È importante fare i compiti e poi vedere cosa fa il Dortmund”, ha detto Hutter. Il Dortmund sta attualmente giocando molto in campionato e in un duello contro il Lipsia la scorsa settimana, ha anche ripreso fiducia. E con la solitudine?

Audiobeitrag

La mia voce

00:48 minuti.

Il tag Loca “teaser_more_audio_sr” non è stato trovato Hütter: “Alcuni di noi hanno giocato oltre le nostre possibilità”.



Uday Hutter


Fine del contributo audio

Il buon umore e la fiducia in se stessi non sono attualmente le questioni più importanti. Il vigile del fuoco attualmente lavora più come vigile del fuoco, ma come un uomo che a volte si dà fuoco da solo. Ad esempio, dopo la partita contro il Lipsia, quando Hütter annunciò quasi per caso che l’Eintracht stava già giocando al di sopra delle sue possibilità. Enfatizza il microfono ARD: “non me.”

Ci provo sempre

distanza Wankelmut E il Disponibilità a cambiare In combinazione con l’anticipazione pubblicamente mostrata di Gladbach la prossima stagione, questa non era la migliore di tutte le formule. Poi la folla si mise in mezzo Zorn E il Mi tremò la spalla. Hütter, che nelle ultime settimane ha sempre reagito con un misto di sfida e ignoranza alla folla delusione, rabbia e richieste, ha ancora questa sfida. Prima della partita contro lo Schalke 04, c’è ancora una cosa: fare uno sforzo.

“Potrebbe essere tua la colpa se lasci spazio all’interpretazione”, disse, e sembrava che avesse pensato anche alla sua scelta delle parole. “È scomodo ricevere critiche. Ma non si tratta di me. Si tratta del quadro generale. Si tratta dell’Eintracht Francoforte”. Anche i tifosi affermano spesso che non c’è niente di più grande del club. Ma nelle discussioni su allenatori, trasferimenti e tradizioni, a volte si perde.

Inno nazionale Waldstadion

Come estintore, quando l’ambiente è in ebollizione, l’intero argomento è buono. Anche Hütter lo sa. “Si tratta della prossima stagione.” La calma sta tornando alla calma prima della fine della stagione. Deshalb erinnerte Hütter noch einmal an das, was das Team schon erreicht hat: “International sind wir, und das ist das, was mich für die Fans freut. Aber natürlich wollen wir, dass die Menschen hier im Stadion die Champions-League-Hymne hören capacità.”

La solidarietà con i tifosi, Hütter ed Eintracht, ne ha bisogno prima delle ultime due partite. Due vittorie sono essenziali per l’obiettivo storico. Perché questo significa qualcosa anche per i giocatori. “Immagina che Makoto Hasebe possa giocare di nuovo la Champions League con l’Eintracht Francoforte all’età di 37 anni.” I fan, che possono esserne sicuri, se lo immaginano.

Coach, coach è in fiamme

Per garantire che ciò funzioni, Hütter sta cercando di utilizzare una formulazione più diplomatica e vuole cercare di nuovo colloqui con il suo team. Nel Hotel in quarantena La squadra ora può crescere di nuovo insieme, il che è importante anche mentalmente. E lo stesso Hutter? È pronto per il nemico finale – almeno questo è quello che voleva mostrare: “Il fuoco brucia dentro di me. Come al solito. Dal primo giorno in cui sono stato qui, ho bruciato”.

Ecco come potrebbe giocare l’Eintracht:


La formazione SGE è sullo Schalke 04

READ  Serie A: Trasmissioni TV e dirette in Germania