Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il cantante dei Rammstein Till Lindemann perde in tribunale contro Shelby Lynn

Il cantante dei Rammstein Till Lindemann perde in tribunale contro Shelby Lynn

A partire dal 21 agosto 2023 08:23

In particolare, erano tre dichiarazioni di Shelby Lynn. In due di essi, la corte non vede sospetti, ma conclusioni giudiziarie dalle esperienze di Lynn. Secondo la dichiarazione del tribunale, la donna non ha affermato di sapere “come le sono state somministrate le droghe o chi le ha dato le droghe”. La terza affermazione non risale agli irlandesi stessi. Questa affermazione è tratta da un articolo pubblicato dalla BBC in cui Lynn afferma di essere stata citata erroneamente.

Sebbene questa richiesta sia stata respinta, i legali di Lindemann hanno parlato di una decisione “a favore del nostro cliente”. Poiché Shelby Lynn non sospettava che Lindemann le avesse somministrato i farmaci, tutti i rapporti di follow-up sono infondati. Gli avvocati si aspettano che la decisione di Amburgo avrà anche un impatto sull’indagine che l’ufficio del pubblico ministero di Berlino sta conducendo contro Till Lindemann.

Secondo quanto riferito da “SPIEGEL”, anche gli avvocati di Shelby Lin sono soddisfatti della decisione del tribunale. Il tentativo di far tacere legalmente la donna è fallito. “È imbarazzante vederla trascinata in tribunale dopo quello che ha passato”, ha detto Jasper Brigg. Lindemann non ebbe davvero successo.

Nell’inchiesta di Berlino, terze parti non coinvolte hanno intentato un’accusa penale contro il musicista. Si tratta di “accuse in materia di reati sessuali e spaccio di droga”. Non l’unica procedura. Di recente, anche gli avvocati del cantante dei Rammstein hanno preso provvedimenti contro la denuncia del caso. I giornali Süddeutsche Zeitung e NDR hanno dovuto ritirare parte dei loro reportage e la YouTuber Kayla Shyx ha tagliato un video in cui parla delle sue esperienze ai concerti dei Rammstein. Allo Spiegel è stato anche vietato di rilasciare determinate dichiarazioni dal tribunale regionale di Amburgo. Da allora gli avvocati di Lindemann hanno ritirato la loro mozione per cessare e desistere dalla piattaforma di petizione “Campact”.

READ  Basta non scivolare: "Non pagato" a Eggenfelden

Questo argomento nel programma:primo | Brison | 18 agosto 2023 | 17:15