Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

I ministri della Difesa di Stati Uniti e Russia fanno una telefonata

I ministri della Difesa di Stati Uniti e Russia fanno una telefonata

Al: 26 giugno 2024 alle 7:27

Per la prima volta dal marzo 2023, i ministri della Difesa di Russia e Stati Uniti si sono nuovamente sentiti al telefono. Uno degli argomenti era la guerra in Ucraina. Nel frattempo Mosca e Kiev si sono nuovamente scambiate prigionieri.

Il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin ha parlato in un raro dialogo con il suo omologo russo Andrei Belousov. Il portavoce del Pentagono Pat Ryder ha detto che Austin ha sottolineato l’importanza di mantenere le comunicazioni alla luce della guerra aggressiva della Russia in Ucraina. Non ha fornito altri dettagli sulla telefonata. L’iniziativa della conversazione è venuta da Austin.

Il ministero della Difesa russo ha affermato che le due parti hanno avuto uno scambio di opinioni sulla guerra. Per quanto riguarda le spedizioni di armi americane in Ucraina, Belousov ha sottolineato il crescente rischio di escalation nel paese. Sono state discusse anche altre questioni, ma la parte russa non ha fornito dettagli.

Prima conversazione dal 15 marzo 2023

Questa è stata la prima conversazione tra i ministri della Difesa dei due paesi dal 15 marzo 2023. A quel tempo Sergei Shoigu era ancora al suo incarico in Russia.

L’ultima conversazione è arrivata dopo la minaccia di Mosca in seguito all’attacco missilistico ucraino contro la città di Sebastopoli nella penisola di Crimea, annessa alla Russia. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato: “Resta inteso che la partecipazione diretta degli Stati Uniti alle ostilità, che hanno provocato la morte di civili russi, non può rimanere senza conseguenze”. Ha accusato gli americani di aver fornito missili all’attacco.

READ  Israel News ++ Gli Stati Uniti proteggono Israele con il loro veto nel Consiglio di Sicurezza dell'ONU ++

Sono stati rilasciati 90 soldati di entrambe le parti

Nel frattempo, Ucraina e Russia hanno rilasciato 90 soldati in un altro scambio di prigionieri di guerra. “Il nostro popolo è a casa”, ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj su Canale X. Sono in corso i lavori per rilasciare altri prigionieri. Zelenskyj – come la parte russa – ha ringraziato gli Emirati Arabi Uniti per la loro mediazione. La Russia ha inoltre confermato il rilascio di 90 dei suoi soldati.

I colloqui sullo scambio dei prigionieri di guerra sono tra gli ultimi contatti rimasti tra le parti in guerra. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che il numero dei soldati russi detenuti in Ucraina ha raggiunto quota 1.348 all’inizio di questo mese. Lui ha aggiunto che il numero dei prigionieri di guerra ucraini detenuti dalla parte russa supera i 6.000.