Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Grecia: aperto a Samos un controverso campo profughi

Stato: 18.09.2021 18:10

Recinzioni di filo spinato, controlli all’ingresso e coprifuoco: il governo ha aperto un nuovo campo profughi sull’isola greca di Samos. Attivisti per i diritti umani criticano la struttura come “disumana”.

Il governo greco ha aperto un cosiddetto “centro chiuso con ingresso controllato” sull’isola di Samos per ospitare 3.000 migranti. Il campo profughi è recintato con filo spinato e dotato di telecamere di sorveglianza, scanner a raggi X e porte magnetiche. Contiene anche un campo di concentramento ed è accessibile solo tramite un chip.

Secondo i media greci, le persone possono lasciare il campo tutti i giorni tra le 8:00 e le 20:00, ad eccezione di coloro le cui domande di asilo sono state respinte e che saranno rimpatriate in Turchia in base all’accordo UE-Turchia sui rifugiati. I cancelli rimangono chiusi a tutti durante la notte.

L’Unione Europea ha stanziato 276 milioni per il nuovo edificio

Il campo si trova a circa cinque chilometri dall’ex campo temporaneo vicino alla città di Vathy ed è uno dei cinque campi previsti di questo tipo nelle isole egee di Leros, Lesbo, Kos, Chios e Samos. L’Unione Europea ha fornito 276 milioni di euro per questa struttura. Il campo di Samos mira a fungere da progetto pilota per i campi profughi su altre isole.

Gruppi per i diritti umani criticano i nuovi campi profughi chiusi. Le restrizioni sugli immigrati sono molto alte. “Possiamo solo aiutare i nostri pazienti a sopravvivere in questo campo”, ha affermato in precedenza Medici senza frontiere (MSF).

Una guardia giurata davanti ai container del nuovo campo profughi sull’isola di Samos.

Foto: dpa

Gli attivisti per i diritti umani criticano gli stretti campi di sicurezza

Una lettera di Medici Senza Frontiere afferma che milioni di euro sono stati spesi per costruire la struttura “per detenere persone il cui unico ‘crimine’ è cercare aiuto e stabilità”. Non c’è dubbio che il nuovo centro servirà solo a disumanizzare ed emarginare i migranti.

READ  Molti morti e dispersi dopo la forte pioggia negli Stati Uniti

In vista dell’apertura, diverse altre ONG e rappresentanti della società civile hanno chiesto all’Unione europea e alla Grecia di abbandonare i piani per limitare la libertà di movimento dei rifugiati. Anche l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha espresso preoccupazione.

La Grecia combatte l’afflusso di rifugiati

D’altra parte, il governo greco indica una migliore attrezzatura nei campi, ad esempio con acqua corrente, servizi igienici, aree separate per le famiglie e maggiore sicurezza. Il ministro dell’immigrazione Notis Mitarakis ha dichiarato: “Il governo sta affrontando la questione dell’immigrazione come promesso ai cittadini”.

Due anni fa, 10.500 migranti sono arrivati ​​a Samos e quest’anno sono solo 111, secondo Mitarakis. “Il vecchio campo ospitava 7.500 persone l’anno scorso, e ora ce ne sono 400 che si trasferiranno nel nuovo campo”.

La Grecia ha colpito in particolare gli arrivi dei migranti con controlli più severi alle frontiere marittime e il reinsediamento delle persone sulla terraferma. Il Paese è anche accusato di rifiuti illegali, i cosiddetti “respingimenti”, ma Atene smentisce.

Con informazioni di Verena Schälters, ARD-Studio Athens