Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Gli esopianeti puzzano di uova marce

Gli esopianeti puzzano di uova marce

  1. Home page
  2. Lo sappiamo

Insiste

Gli stessi astronomi non se lo aspettavano. Hanno scoperto un pianeta extrasolare che puzza di uova marce. Questo è un grande segnale per i ricercatori.

FRANCOFORTE – Ti piace l’odore delle uova marce? Ciò sembra completamente ridicolo. Ma questo è esattamente quello che è successo quando gli astronomi sono stati in grado di rilevare questo odore nell’atmosfera dell’esopianeta HD 189733b. I ricercatori hanno trovato i risultati nel loro studio presso l’Università americana Università Johns Hopkins detenuto. Questo è sulla rivista Science l’8 luglio natura Pubblicato.

Grazie all’aiuto del telescopio spaziale James Webb, l’autore dello studio Guangwei Fu e il suo team sono stati in grado di “annusare” l’enorme “puzzo”, situato a 64 anni luce dalla Terra “inodore”.

Una cosa strana dopo l’altra: una pioggia di vetro su un pianeta extrasolare

Il gigante gassoso ha attirato l’attenzione dei ricercatori per la prima volta nel 2005. Grazie alla sua somiglianza con Giove, l’esopianeta è diventato rapidamente un punto caldo per le misurazioni scientifiche. CNN Lui scrive. Temperature torride fino a 927 gradi Celsius, raffiche di vento a oltre 8.000 chilometri orari e rovesci con particelle simili al vetro: tutti questi fenomeni meteorologici sono all’ordine del giorno nella “bomba puzzolente”.

Gli astrofisici hanno scoperto l’idrogeno solforato nell’atmosfera bluastra dell’esopianeta HD 189733b. © Roberto Molar Candanosa/Università Johns Hopkins

Ora c’è anche il fatto che l’atmosfera contiene molto idrogeno solforato. Forse è stato questo fatto a far saltare di gioia gli astronomi, che si sono impegnati a scoprire se e come si può sentire lo zolfo nello spazio al di fuori del sistema solare.

Sulle tracce di altri “cattivi” i ricercatori sperano di fare una svolta nella formazione degli esopianeti

“L’idrogeno solforato è una molecola importante di cui non sapevamo esistesse al di fuori del sistema solare”, afferma Fu in un articolo. avviso. Ma non si aspetta la vita su questo pianeta per questo motivo. Ma non a causa dell’odore: “Non cerchiamo la vita su questo pianeta perché fa troppo caldo”. Ma la scoperta dell’idrogeno solforato è un punto di partenza per trovare questa molecola su altri pianeti e saperne di più sulle diverse tipologie della formazione dei pianeti.

READ  Previeni il diabete di tipo 2 con questi interventi sullo stile di vita: la pratica della guarigione

I ricercatori stanno ora esaminando più da vicino anche la concentrazione di acqua, anidride carbonica e monossido di carbonio nonché metalli pesanti nella “puzza”. Sono particolarmente interessati alla valutazione dei metalli pesanti. Il rapporto tra la metallicità di un pianeta extrasolare da un lato e la sua massa dall’altro: la risposta a questa tesi è di grande interesse per gli astronomi.

Ma ovviamente anche: dove si troveranno i prossimi “puzzolenti”? Quanto è forte il loro odore? Un altro obiettivo dichiarato è capire in che modo l’alto contenuto di zolfo influisce sulla formazione di esopianeti nelle immediate vicinanze delle loro stelle madri. “Vogliamo sapere come questo tipo di pianeta è arrivato lì, e comprendere la composizione della sua atmosfera ci aiuterà a rispondere a questa domanda”, dice Fu. “Con ulteriori set di dati, vogliamo capire come si formano i pianeti e se il nostro sistema solare è unico nella galassia”, afferma Fu. CNN avanzare.

Anche la recente scoperta di un pianeta extrasolare con un “singhiozzo” unico è stata unica. (Per favore)