Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

“Forse avrebbero dovuto farlo”: Trump accoglie con favore il divieto di Twitter in Nigeria

“Forse si sarebbe dovuto fare”
Trump accoglie con favore il divieto di Twitter in Nigeria

Da quando Donald Trump è stato bandito da Twitter, non è più in buoni rapporti con l’azienda. Si rallegra quindi esplicitamente del fatto che la piattaforma sia stata ora vietata in Nigeria. Alimenta anche la speculazione su un’altra nomina.

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha accolto con favore la chiusura di Twitter in Nigeria. “Più paesi dovrebbero vietare Twitter e Facebook perché non consentono un discorso libero e aperto – tutte le voci dovrebbero essere ascoltate”, Trump, il cui account SMS è stato vietato a gennaio, ha dichiarato: “Forse avrei dovuto farlo quando ero presidente. ” “.

Mark Zuckerberg, il capo di Facebook, lo ha chiamato ripetutamente, è venuto a cena alla Casa Bianca e gli ha detto quanto fosse meraviglioso. Alla fine della sua dichiarazione, Trump ha messo “2024”? C’è un’altra elezione presidenziale negli Stati Uniti quest’anno. Trump ha ripetutamente flirtato con il fatto che potrebbe candidarsi di nuovo per i repubblicani come candidato.

Il governo della nazione dell’Africa occidentale della Nigeria ha annunciato bruscamente venerdì scorso che avrebbe bloccato l’accesso a Twitter per la maggior parte delle persone nel paese. La piattaforma aveva precedentemente cancellato un controverso tweet del presidente nigeriano Muhammadu Buhari e sospeso l’account del capo di stato per 12 ore.

Trump è stato bandito da Twitter, Facebook e Youtube a gennaio, poco prima della scadenza del suo mandato. Ha motivato i suoi sostenitori a prendere d’assalto il Campidoglio degli Stati Uniti e ha espresso simpatia per gli aggressori. Ha anche affermato senza alcuna prova che la sua vittoria nelle elezioni presidenziali di novembre era stata rubata con la frode. Ha aumentato la tensione. Oltre 80 milioni di utenti hanno seguito Trump su Twitter: il suo account è stato di gran lunga il suo canale di comunicazione più importante fino a quando non è stato bandito.

READ  Vacanze in Italia da metà maggio: il governo scalda i piani per il turismo