Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Formula 1 in Arabia Saudita: Hamilton vince un duro duello

A partire da: 6 dicembre 2021 00:03

Il campione Lewis Hamilton ha vinto la prima della Formula 1 in Arabia Saudita. Dopo un duello molto duro, il pilota della Mercedes ha sconfitto il suo rivale in Coppa del Mondo Max Verstappen a Jeddah dopo che il pilota della Red Bull ha combattuto in modo antisportivo contro gli inglesi.

La Formula 1 ha un finale da batticuore. Lewis Hamilton e Max Verstappen hanno pareggiato nell’ultima gara della stagione nella più vicina stagione di Coppa del Mondo nella storia. Di circostanze si parlerà a lungo. In una gara indimenticabile, i personaggi iconici della stagione si sono toccati mentre “tentavano” di cambiare posizione e sono rimasti colpiti dal fatto che Verstappen ha letteralmente permesso al campione del record di emergere.

Verstappen rischia una punizione

Alla fine, la stella della Mercedes Hamilton ha battuto il suo rivale. Verstappen ha poi ricevuto una penalità di dieci secondi per aver causato una collisione nella scena cruciale della gara. Tuttavia: l’olandese è in testa alla Red Bull per il numero di gare vinte (9:8) e sarebbe il campione del mondo se entrambi rimanessero senza punti ad Abu Dhabi.

Per Abu Dhabi vale quanto segue: chi taglia il traguardo a punti davanti agli altri è campione del mondo.

Hamilton ha dichiarato: “Corro da molto tempo, ma è stato incredibilmente difficile. Non ho capito cosa è successo quando l’ho toccato. Era un po’ confuso”. Verstappen ha parlato di una gara “movimentata”: “Sono successe tante cose con cui non sono d’accordo. Ho cercato di mettere tutto sulla strada giusta”.

READ  Giroud d'Italia: Benyam Germay prende Flynn sul podio - Gli eritrei devono andare in ospedale dopo

Vettel e Schumacher fuori prima

Il terzo posto è andato al compagno di squadra della Mercedes di Hamilton, Valtteri Bottas. Sebastian Vettel ha dovuto fermare anticipatamente la sua Aston Martin dopo diversi contatti con gli avversari. Il pilota della Haas Mick Schumacher si è ritirato dopo un incidente, che ha messo in moto le strane dinamiche di questa ventunesima gara della stagione.

Dopo l’incidente in qualifica, che gli è costato il primo posto in griglia, Verstappen è sopravvissuto a ancora più brutte notizie prima della gara: la Red Bull sosteneva che non era necessario cambiare il cambio nella macchina da corsa numero 33, quindi Verstappen è stato relegato al la gara e non c’era una formazione di partenza dal terzo all’ottavo posto.

Il veloce circuito cittadino con le sue numerose curve, completate nel tempo, è eclettico, ma non offre possibilità di sorpasso. Ma la pista è pericolosa, come hanno dimostrato diversi incidenti in Formula 2 e nelle prove libere.

La tattica di Hamilton ha funzionato

Forse questo è uno dei motivi per cui i piloti hanno preso le redini all’inizio e non ci sono stati cambiamenti nei primi cinque. Il piano della Mercedes all’inizio ha funzionato perfettamente: Hamilton si è allontanato mentre guidava liberamente e Verstappen non è riuscito ad avvicinarsi alla sua “guardia del corpo” Bottas.

Successivamente, Schumacher è caduto in dieci dei 50 giri. Ha detto: “Sono entrato in curva troppo velocemente e ho perso il posteriore. La safety car è stata schierata. Hamilton ha preso delle gomme nuove, mentre Verstappen ha corso il rischio e ha continuato a guidare. Ha pagato: secondo la direzione della gara, la banda è stata gravemente danneggiata. dopo l’incidente di Schumacher che ha interrotto la gara, Verstappen è riuscito a cambiare le gomme senza perdere tempo o posizione. Hamilton è stato introdotto.

READ  Il Monaco ha perso il posto nella fase a gironi - Continua il Salisburgo

prossima contea

Dopo la ripartenza, le vetture non hanno oscillato: Nikita Maspin (Haas) e i compagni di squadra di Verstappen Sergio Perez e George Russell (Williams) si sono ritirati dopo incidenti, ma si sono fermati nuovamente. Verstappen è rimasto davanti a Hamilton, anche se abbandonando la pista.

Questo è il motivo per cui Verstappen è partito solo dal terzo dietro Esteban Ocon nelle Alpi e Hamilton al terzo tentativo. Questo è stato preceduto da una contrattazione, come accaduto al bazar, tra il direttore di gara Michael Massey e il Red Bull Command Center. Se la Red Bull non fosse stata accettata, i padroni di casa della gara sarebbero stati coinvolti. Tuttavia, le “trattative” radiofoniche hanno lasciato uno schiaffo pubblico.

Verstappen si trova in Hamilton Way

Dal terzo, Verstappen è volato in cima senza muoversi, Hamilton ha esitato un giro dietro Ocon prima di iniziare la sua caccia allo sfidante della Coppa del Mondo. Verstappen è riuscito a difendersi a lungo, ma al 37esimo giro non era più giusto. Poi Verstappen si è letteralmente intromesso quando avrebbe dovuto far passare Hamilton. L’olandese non si è mosso fino a quando Hamilton non lo ha superato in pista.

Quelli: sportschau.de