Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Formula 1: cosa dovrebbe cambiare dalla prossima stagione – Formula 1

La Formula 1 vuole essere particolarmente veloce sei volte nel 2023!

La prossima stagione ci saranno sei gare invece di tre quest’anno. Almeno i team e la Formula 1 supportano questo, e questo è stato il risultato della riunione del comitato di Formula 1 guidato dal presidente della FIA Mohamed bin Sulayem (60) martedì a Londra.

Tuttavia, la FIA è ancora titubante. Vuole valutare “l’impatto della proposta sulle attività della pista e del personale”. Quindi non è ancora un affare fatto.

Lo stesso format per il 2023 dovrebbe rimanere come quest’anno: le qualifiche di venerdì, con il più veloce al primo posto nella consueta procedura su tre sessioni. Le qualifiche definiscono la griglia di partenza della gara sprint di sabato. Ci sono ben 100 km, un terzo della distanza di gara. Il vincitore ottiene otto punti nella classifica mondiale e parte davanti nel Gran Premio di domenica. Il secondo posto ottiene sette punti, il secondo posto sette punti e così via.

Inizialmente c’erano già piani per il 2022 per tenere sei gare sprint. Il boss della Formula 1 Stefano Domenicali, 56 anni, aveva già parlato a SPORT BILD lo scorso settembre della sua voglia di fare sprint veloci in un terzo delle gare. Ma alla fine la Formula 1 si è tirata indietro, anche per alleviare la pressione sui team particolarmente stressati dagli sprint, ad esempio in termini di usura da collisione e carico di lavoro dei meccanici.

Anche le gare sprint sono state discusse in modo controverso tra i fan. Il formato non è particolarmente popolare tra i tradizionalisti. Inoltre, gli sprint di solito non sono così entusiasmanti come inizialmente sperato.

READ  Società delle Nazioni: la Francia cerca conforto

Il comitato di Formula 1 ha anche continuato a lavorare sui regolamenti per il 2026, quando i motori verranno sostanzialmente modificati e, secondo le informazioni della BILD, almeno Porsche e, a seconda delle circostanze, l’Audi vuole entrare in Formula 1. Tuttavia, c’è nulla di fondamentalmente nuovo in materia. Solo un piccolo dettaglio nel vero senso della parola: le auto del 2026 dovranno essere più piccole per adattarsi ai nuovi motori.

Le camme del casco saranno obbligatorie dal 2023. Come tutte le decisioni del comitato, il WMSC deve ancora sventare. Di solito solo una formalità.

Dopo l’incontro, non è chiaro dove sarà la leadership alla fine di settembre 2022. Dopo che la gara russa è stata annullata a causa della guerra, il Qatar è stato considerato un candidato caldo dalle squadre. La seconda gara di Singapore è in discussione sul circuito di Formula 1. È qui che guidi nel posto libero…