Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Felix Magath alza la mano contro l’ex club – ‘Il pesce esce dalla testa’

Come giocatore, Felix Magath è diventato una leggenda all’Hamburg SV. Il club è ancora oggi il suo cuore e questo lo preoccupa.

L’icona dell’HSV Felix Magath ha accusato i problemi di gestione della squadra di calcio di secondo livello di Amburgo per il fallimento sportivo degli ultimi anni. “Se hai problemi in alto prima o poi toccherà anche alla squadra di sotto”, ha detto domenica l’ex vincitore della Coppa dei Campioni con l’HSV al discorso di “Sky90”: “Ecco perché si dice ad Amburgo: il pesce è fallo della testa”.

La relazione tra il direttore sportivo Jonas Boldt e il controverso direttore finanziario Thomas Vestfeld è tesa da mesi. Il consiglio di sorveglianza, presieduto dal capo dell’HSV Marcel Jansen, evita di prendere una posizione chiara nella lotta per il potere. L’ex direttore atletico Michael Mutzel ha intentato una causa ora riuscita in tribunale contro HSV e Boldt.

“Se non hai un lavoro, puoi semplicemente guardare”

Il direttore sportivo del Bayern Monaco Hasan Salihamidzic ha parlato dell’associazione di Magath con la Germania settentrionale. “Als Hamburger SV würde ich immer auf die Kompetenzen von Felix Magath zurückgreifen”, sagte der frühere HSV-Profi: “Er kennt die Stadt, die Führung, das Umfeld. Das ist, glaube fangels ich da Geregenegende, egendezen” Look.”

Magath stesso non sembra essere contrario a riprendere un lavoro nel calcio professionistico dopo la sua missione di salvataggio di successo all’Hertha – atterrando contro l’Hamburger SV. “Ma se non hai un ruolo, tutto ciò che puoi fare è guardare e incrociare le dita: è tutto ciò che puoi fare”, ha detto. Non c’è stato ancora nessun ordine dall’HSV, ma Magath ha aggiunto con un sorriso: “Tornerò ad Amburgo mercoledì”. Un servizio funebre per la leggenda dell’HSV Uwe Seeler, morto il 21 luglio, si svolgerà mercoledì al Volksparkstadion.

READ  Passaggio al Dortmund: Anthony Modest lascia l'1. FC Köln