Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Fai clic e incontra il test negativo per il coronavirus: devi saperlo

Lo shopping al dettaglio è tornato a essere possibile dall’inizio di marzo, ma se questo accade gioca un ruolo cruciale: se il valore di incidenza nell’area in questione è inferiore a 50, allora tutti i negozi possono aprire. Se il valore di incidenza è compreso tra 50 e 100, puoi fare acquisti programmando un appuntamento in anticipo.

Cosa c’è di diverso dal 12 aprile: Offre il cosiddetto “clicca e incontra” Sono consentiti anche valori compresi tra 100 e 200. Tuttavia, una condizione per questo è l’attuale test dell’alone negativo. In particolare, dovrebbe essere offerto un test PCR non più vecchio di 48 ore o un test rapido non più vecchio di 24 ore. Per valori superiori a 200, è consentito solo Click & Collect.

Come funziona Click & Meet with Test?

Se il tasso di infezione è compreso tra 100 e 200 per tre giorni consecutivi, dal secondo giorno successivo si applicherà quanto segue: “Click & Meet” deve essere accompagnato da “Test”. Esempio: se una metropoli o un quartiere supera la soglia dei 100 il lunedì (e vi rimane il martedì e il mercoledì), le regole più severe si applicano dal venerdì.

I clienti non possono entrare nel negozio a meno che non mostrino un risultato negativo del test corona. Il test dell’antigene POC viene eseguito fino a 24 ore prima (chiamato anche test cittadino, disponibile presso i centri di test rapidi o le farmacie) oppure è consentito un autotest supervisionato, ad esempio prima del carico. Gli autotest fatti a casa non contano. È consentito anche un test PCR eseguito con 48 ore di anticipo. In caso contrario, si applicano le suddette regole “clicca e soddisfa”. I negozi determinano se gli autoesami sono forniti dai negozi o devono essere portati dai clienti.

READ  Riesci a risolvere questo difficile problema di matematica di quinta elementare?

L’autotest supervisionato si applica solo a un negozio

È in corso il lavoro su una soluzione per integrare gli autoesami con la guida al test digitale per consentire l’ingresso anche ad altri punti vendita. Ad oggi solo l’autotest supervisionato è stato autorizzato ad accedere al relativo punto vendita, di fronte al quale è stato condotto l’autotest.

Anche i bambini piccoli devono essere testati

Secondo la legge, tutte le persone, indipendentemente dall’età, possono essere testate con i test dell’antigene POC. Nel caso di bambini piccoli, è necessario assicurarsi che vengano effettuati solo tamponi faringei e che solo tali tamponi siano realizzati da personale adeguatamente formato. Se necessario, il consenso dei genitori per esibirsi con bambini piccoli deve essere ottenuto per iscritto.

Nessun test è richiesto per parrucchieri, farmacie e negozi di alimentari

Per tutti i negozi aperti, indipendentemente dall’occorrenza, non è richiesto alcun appuntamento o test. Questo vale per i negozi di alimentari e le farmacie, ad esempio. Resteranno aperti anche i parrucchieri e gli studi di piedi e mani, unghie e viso.