Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Emirati Arabi Uniti: indagine araba sull’atterraggio di asteroidi

Scienza esplorazione dello spazio

Una sonda araba atterra su un asteroide

Missione su Marte dagli Emirati Arabi Uniti Missione su Marte dagli Emirati Arabi Uniti

La sonda di ricerca “Hope” è stata la prima missione interplanetaria degli Emirati Arabi Uniti

Coyle: L’Agenzia Spaziale degli Emirati Arabi Uniti

A questo punto troverai contenuti da Podigee

Per interagire con o visualizzare contenuti da Podigee e altri social network, abbiamo bisogno del tuo consenso.

Gli Stati Uniti, il Giappone e l’Europa hanno già avviato indagini sugli asteroidi. Gli Emirati Arabi Uniti diventeranno il quarto Paese a pianificare una simile missione. Si tratta anche di rafforzare l’economia del paese.

unAll’inizio del 2021, una sonda di ricerca dagli Emirati Arabi Uniti ha raggiunto il pianeta Marte. Da allora “Al-Amal“(Hope) è il pianeta rosso e raccoglie dati sulla composizione atmosferica e sulle interazioni. L’obiettivo è catturare l’intero clima marziano nel corso di un intero anno marziano.

L’Agenzia Spaziale degli Emirati Arabi Uniti ha ora annunciato un’altra missione spaziale. Una sonda della fascia di asteroidi tra Marte e Giove dovrebbe essere lanciata nel 2028.

La maggior parte dei meteoriti che hanno colpito la Terra hanno la loro origine lì. L’esplorazione degli asteroidi può fornire informazioni sulle prime fasi del sistema solare perché sono materiali rimasti invariati dalla formazione del sistema planetario.

Osiris Rex ha raccolto materiali da Bennu

La sonda di ricerca mira a esplorare sette asteroidi e alla fine atterrare su uno di questi vagabondi cosmici. Tali compiti sono già stati completati da Stati Uniti, Giappone ed Europa.

Leggi anche

Asteroiden Ryugu die Misson Hayabua2

Sonda spaziale Hayabusa2

Leggi anche

Annunci

Nel 2020, ad esempio, la sonda “Osiris-Rex” della NASA ha raccolto un campione fisico dell’asteroide Bennu, a 330 milioni di km di distanza. La sonda americana è attualmente in viaggio di ritorno sulla Terra. L’atterraggio è previsto per il 24 settembre 2023.

Il viaggio inizia nella direzione opposta

Indagine di ricerca europeaelefanti“Sulla cometa di Khoury. E i giapponesi hanno portato le loro spedizioni”Hayabusa 1” E “Hayabusa 2“Già due volte dall’asteroide alla Terra. Gli Emirati Arabi Uniti saranno il quarto paese a far atterrare una sonda su un asteroide, se tutto va secondo i piani.

Il viaggio della sonda degli Emirati Arabi Uniti verso gli asteroidi dall’altra parte dell’orbita di Marte inizia, inizialmente, nella direzione opposta. La sonda visiterà prima il vicino pianeta interno Venere e vi arriverà a metà del 2028 con l’improvviso momento di oscillazione del prossimo volo.

Leggi anche

Impatto di un asteroide, computer grafica.

Difendersi dalla fine del mondo

Un’altra manovra del genere avrà luogo nel 2029, quando la sonda degli Emirati Arabi Uniti sorvolerà la Terra. Queste manovre gravitazionali sono comuni nelle missioni interplanetarie perché aiutano a risparmiare carburante.

Il viaggio della sonda durerà in totale cinque anni. Coprirà 3,6 miliardi di km. Il punto della traiettoria di volo più vicino al Sole sarà a 109 milioni di chilometri dalla stella centrale. Ciò rende già necessarie misure speciali di protezione termica.

Il primo asteroide sarà visitato nel 2030

La sonda di ricerca si troverà ad una distanza massima dal Sole a 448 milioni di km nella fascia degli asteroidi. Questo, a sua volta, significa che le celle solari della sonda sono esposte a pochissima luce solare corrispondente e gli strumenti a bordo devono gestire pochissima energia.

Leggi anche

Johann Dietrich Werner e Alexander Gerst - Agenzia spaziale europea - Agenzia spaziale europea

Il primo avvicinamento di un asteroide dovrebbe avvenire nel 2030. Il momento clou della missione di ricerca sarà l’atterraggio del Sole su un asteroide a 560 milioni di km dalla Terra. Questo è un progetto per il 2033.

Collaborazione con un’università americana

Gli obiettivi scientifici concreti devono ancora essere determinati. Siamo ancora in fase di concept. All’inizio del 2022 verranno poste domande scientifiche. Sulla base di ciò, vengono quindi determinate le specifiche esatte dei dispositivi richiesti.

Come per il progetto Mars, la missione sarà svolta in stretta collaborazione con il Laboratorio di Fisica dell’Atmosfera e dello Spazio (LASP) Nel Università del Colorado Eseguito a Boulder. Oltre alla ricerca scientifica, le missioni spaziali degli Emirati mirano a migliorare le capacità del paese nel campo dell’ingegneria spaziale, costruire un’economia basata sulla conoscenza e formare scienziati e ingegneri.

READ  Ecco come i batteri intestinali comunicano con altri organi: la pratica della guarigione