Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

EM 2021: La Danimarca festeggia il gala del gol contro il Galles – calcio

“Fuoco zero. Fuoco zero. Fuoco zero”.

I fan danesi hanno cantato questa canzone più e più volte dopo la vittoria per 4-0 della loro nazionale negli ottavi di finale del Campionato Europeo contro il Galles ad Amsterdam.

L’atmosfera nello stadio era simile a quella che si è diffusa al Copenhagen Park lunedì scorso nella vittoria per 4-1 sulla Russia.

Non solo i fan che hanno viaggiato con loro hanno festeggiato, ma i giocatori hanno anche organizzato una pazza festa di giubilo!

Dopo che tutta la squadra e poi l’allenatore Kasper Hjolmand (49) hanno compiuto giri d’onore, le truppe si sono riunite davanti alla panchina.

Il giocatore di bowling 3-0 Joakim Maehle (24) è stato poi espulso per ottenere gli applausi della folla. Poi Kasper Dolberg (23) che ha segnato un doppio gol ha dovuto prendere metri in più – stava, ovviamente, gridando particolarmente forte.

Infine, c’è stata una foto di gruppo davanti alla più grande massa di tifosi danesi prima che il portiere Kasper Schmeichel (34) festeggiasse con applausi biancorossi.


Volti sorridenti intorno al capitano Kasper Schmeichel (al centro) Foto: KENZO TRIBOUILLARD / AFP

“Il supporto è stato selvaggio oggi. Non importa dove andiamo, noi siamo i Vikings e siamo lì per battere. Ora stiamo battendo Baku”, ha detto Martin Braithwaite (30), un professionista del Barcellona. Le partite dei quarti di finale si terranno sabato prossimo a Baku – i concorrenti sono l’Olanda o la Repubblica Ceca.


La squadra danese festeggia davanti alla massa di tifosi e fa una foto alla squadra

La squadra danese festeggia davanti alla massa di tifosi e fa una foto alla squadra Foto: KENZO TRIBOUILLARD / AFP


Mar Rosso e Bianco: i tifosi possono festeggiare la squadra

Mar Rosso e Bianco: i tifosi possono festeggiare la squadra Foto: Quinn Van Will / D

Dolberg, il campione del gol, è entusiasta: “C’erano molti tifosi felici nell’angolo, volevo solo dire grazie. Ho anche potuto parlare con i miei genitori e mia sorella”.

Coach Hjolmand: “Vorrei ringraziare tutti i danesi che sono venuti ad Amsterdam. Dopo il crollo di Christian Eriksen, avevamo bisogno di quel sostegno, di quell’amore, che ci ha messo le ali”.

READ  La Liga: l'Atletico avanza, il Real e il Barcellona seguono l'esempio - La Liga - Calcio