Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Dopo la riapertura in Italia: sale a 13 il bilancio delle vittime dell’incidente della funivia


Aggiornare
Dopo la riapertura in Italia

Il bilancio delle vittime di un incidente in funivia è salito a 13

A seguito dell’allentamento della Corona, ieri, sono riprese le funivie nelle regioni turistiche d’Italia. Il giorno dopo, sul lago Magior si verifica un pericoloso incidente. 13 persone vengono uccise. Due bambini sono rimasti gravemente feriti.

In Italia sale a 13 il bilancio delle vittime di un incidente in funivia nel nord del Paese. Domenica è stata annunciata la ripresa della montagna. Secondo il Soccorso alpino, due bambini sono stati portati da elicotteri di soccorso in un ospedale di Torino, in Piemonte. La sua salute era pessima, si diceva quel pomeriggio. La cabinovia si trovava tra il piccolo comune di Stressa, sulla sponda occidentale del famoso lago, e nel Monte Montarone, con il suo dislivello sommitale di 1.491 metri.

Non è stato subito chiaro il motivo per cui la gondola si è schiantata e un’indagine è in corso. Le immagini dei vigili del fuoco e della polizia hanno mostrato le stanze completamente curve su un ripido pendio nel bosco. I soccorritori hanno detto che era difficile accedere all’area. Secondo l’agenzia, il luogo dell’incidente non era lontano dalla stazione a monte. Secondo quanto riportato dai media, Alberto Sirio, capo della regione Piemonte, è immediatamente volato nell’area del disastro. Lunedì il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovanni ha voluto visitare la regione. Questa tragedia ti getta nel dolore – ha scritto su Twitter il commissario europeo per l’Economia Pavlo Gentiloni che una domenica dovrebbe davvero rappresentare la speranza. Giovanni Dodi, leader regionale della Liguria, ha espresso le sue condoglianze al popolo piemontese.

READ  Scandalo rifiuti tossici in Italia: ex manager siderurgico incarcerato da più di 20 anni per inquinamento ambientale

Il Monte Motoron è una delle attrazioni turistiche più popolari del Lago Magior. “Venti minuti dal lago alla montagna”, pubblicizza sul suo sito la funivia Phanivia Stresa-Albino-Motoron. Il panorama della vetta si dice sia molto bello. In inverno, gli atleti di sci vengono nella zona. Molti escursionisti sono fuori in estate. Secondo l’ANSA le ferrovie sono state modificate l’ultima volta tra il 2014 e il 2016 da un’azienda altoatesina.

L’area intorno al Lago Magiore è popolare tra i vacanzieri in tutto. Le funivie in Italia sono state autorizzate a riprendere le operazioni dopo essere state chiuse per diversi mesi a causa di un’infezione corona da sabato. Lo ha deciso recentemente il governo del premier Mario Draghi. L’Italia vuole allentare gradualmente le restrizioni sulla corona. La stagione turistica inizierà a giugno. Più di recente, l’ordine del coprifuoco notturno è stato abbreviato e sono stati aperti i pasti all’aperto.