Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Dopo il crollo parziale della Florida: in corso i preparativi per far saltare in aria un grattacielo distrutto

Stato: 04.07.2021 19:24

Il complesso di appartamenti crollato a Surfside, Florida, USA, verrà fatto esplodere più velocemente del previsto con l’avvicinarsi della tempesta tropicale Elsa. L’operazione di salvataggio è stata sospesa. 121 persone sono ancora disperse.

È passata una settimana e mezza dal crollo parziale di un complesso di appartamenti nello stato americano della Florida e più di 120 persone risultano ancora disperse. Le autorità si stanno ora preparando a demolire quanto prima la parte restante dell’edificio.

La devastazione è pericolosamente instabile e ostacola l’andamento delle operazioni di soccorso nella sezione già crollata, ha affermato Daniela Levine Cava, sindaco dell’area di Miami-Dade. Ha aggiunto che la parte che è ancora in piedi nell’edificio deve essere fatta esplodere da diverse esplosioni in modo che l’edificio crolli immediatamente.

“Per espandere le operazioni di ricerca e soccorso, è necessario demolire questi edifici in modo controllato”, ha sottolineato il sindaco. Dopo la demolizione, gli esperti hanno potuto cercare parti del cumulo di macerie che prima erano inaccessibili per motivi di sicurezza.

L’immagine satellitare (da Maxar Technologies) mostra condomini parzialmente crollati a Champlain Towers South, Surfside/Florida.

Costruzione: AP

I soccorsi si sono fermati

La ricerca dei residenti sepolti del complesso di dodici piani è stata sospesa a causa dei preparativi per la demolizione.

La demolizione è urgente perché la tempesta tropicale Elsa si sta dirigendo verso la Florida e la casa deve essere distrutta prima che arrivi la tempesta. Il crollo di una parte dell’edificio a causa della tempesta potrebbe mettere a repentaglio la sicurezza delle squadre di ricerca se continuano a cercare tra le macerie. Kafa ha sottolineato che l’operazione di salvataggio continuerà una volta che le sezioni del luogo dell’incidente saranno messe in sicurezza.

READ  La persona vivente più anziana è morta negli Stati Uniti: Hester McCardell Ford ha lasciato 120 pronipoti

C’è un altro ostacolo: uno dei team di ricerca ha dovuto essere sciolto a causa dello scoppio del Corona. Secondo il capo dei vigili del fuoco di Miami-Dade, Alan Kominsky, tutte le persone colpite sono state messe in quarantena e i contatti identificati.

Poche speranze per i sopravvissuti

Una decina di giorni dopo l’incidente, ci sono poche speranze di trovare sopravvissuti sotto le macerie. Fino a sabato sera erano stati rilevati 24 decessi.

Il condominio di dodici piani di Champlain Towers a sud è stato parzialmente crollato la notte del 24 giugno. La causa esatta dell’incidente è ancora sconosciuta. Tuttavia, nel 2018, una perizia aveva già riscontrato “significativi danni strutturali” all’edificio, completato nel 1981.