Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

DAX chiude oltre 15.000 punti: una giornata di relax in Borsa

DAX chiude oltre 15.000 punti: una giornata di relax in Borsa


Rapporto di mercato

Stato: 07.10.2021 19:01

Una volta caldo, una volta caldo in borsa: dopo il crollo dei prezzi di ieri, i mercati azionari di tutto il mondo sono rimbalzati di nuovo oggi. Il calo dei prezzi dell’energia e la risoluzione della controversia sul debito degli Stati Uniti hanno dato una spinta.

È una caduta calda del mercato azionario che gli investitori stanno attualmente attraversando. I corsi sono stati sulle montagne russe per settimane. Fino ad oggi, le fluttuazioni sono continuate. Il DAX si è completamente ripreso dalle perdite del giorno precedente e ha chiuso sopra i 15.000 punti. L’indice di riferimento tedesco è salito di nuovo nettamente al di sopra della linea dei 200 giorni (attualmente a 15.029 punti), che è un indicatore importante della tendenza a lungo termine.

Il rilassamento nei mercati del petrolio e del gas ha ammorbidito i mercati azionari. Perché questo riduce la pressione inflazionistica. Il tipo di greggio, il Brent North Sea, è più economico di un buon 1%, a 80,18 dollari al barile (159 litri). Le ragioni di ciò sono l’aumento delle scorte statunitensi e le considerazioni del governo di Washington per immettere sul mercato parti delle sue riserve strategiche. Ciò potrebbe ridurre la carenza di offerta, ha affermato Giovanni Stonovo, analista di UBS. Se la Russia invia anche più gas in Europa, meno fornitori si rivolgeranno al petrolio greggio come fonte di energia.

I futures sul gas naturale europeo sono scesi di circa il 6% a 101,32 euro per megawattora. Mercoledì, il presidente russo Vladimir Putin ha promesso di fornire ulteriori quantità di gas per stabilizzare il mercato. Tuttavia, non ha menzionato alcun dettaglio.

Il fallimento degli Stati Uniti potrebbe essere stato evitato per il momento

Giovedì gli investitori hanno anche reagito con sollievo al previsto aumento del tetto del debito statunitense e alla prospettiva di un riavvicinamento tra Stati Uniti e Cina. C’è un compromesso sul tavolo del Senato degli Stati Uniti per aumentare leggermente il tetto del debito, che manterrà gli Stati Uniti in grado di pagare i propri debiti fino a dicembre. Karsten Fritsch, analista di Commerzbank, ha avvertito che il vero problema non è stato ancora risolto. Non sono state risolte le controversie alla base del contenzioso sul debito relativo alle dimensioni e al finanziamento delle infrastrutture pianificate e dei programmi sociali.

Xi e Biden vogliono incontrarsi

C’era movimento anche sul piano diplomatico. Sullo sfondo delle crescenti tensioni tra i loro due stati, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il suo collega cinese Xi Jinping vorrebbero scambiarsi idee in un incontro virtuale a breve. Gli osservatori del mercato hanno detto che è un buon segno.

Wall Street ha continuato la sua ripresa ieri. Il Dow Jones è aumentato dell’1,5% nelle prime due ore di negoziazione e si è avvicinato a 35.000 punti. Allo stesso modo, i guadagni dell’indice Nasdaq 100, ad alto contenuto tecnologico, sono grandi.

Il giorno prima, il Dow ha chiuso in territorio positivo dopo un calo inizialmente irregolare. L’indice del valore di riferimento degli Stati Uniti è riuscito a guadagnare più di 500 punti nel corso della giornata.

Piccole aziende statunitensi con debolezza “notevole”

Ma l’ampio mercato è debole. Uno sguardo al Russell 2000 mostra che l’indice US Small Business, che ha ricevuto molta attenzione, è riuscito a staccarsi dai minimi giornalieri di ieri, ma è rimasto in territorio negativo fino alla fine delle contrattazioni. Ieri i titoli di secondo livello non hanno seguito la ripresa del mercato. Anche Robert Rithfield, un esperto di mercato presso Wellenreiter-Invest, ha trovato “notevole” la debolezza delle piccole imprese negli Stati Uniti. Dopotutto, le azioni di secondo livello sono un importante indicatore economico.

Gli investitori privati ​​statunitensi possiedono una percentuale estremamente elevata di azioni

Inoltre, la percentuale di azioni detenute da investitori privati ​​statunitensi era del 70,2 per cento alla fine di settembre, ha affermato Rithfield. Il livello è ancora storicamente alto. Molti esperti considerano un’alta percentuale di azioni un anti-indicatore. Dopotutto, chi dovrebbe ancora acquistare azioni quando sono sovrainvestite? Da un punto di vista tecnico, l’enorme aumento del numero di minimi di 52 settimane rispetto ai pari negli Stati Uniti è ancora uno svantaggio, sottolineano gli analisti tecnici di HSBC Trinkaus & Burkhardt.

Crollo della produzione tedesca

Un piccolo freno è arrivato dal fronte economico tedesco. L’economia tedesca ha la sua produzione ad agosto Strangolare tanto non da aprile 2020. L’industria, l’edilizia e i fornitori di energia insieme hanno prodotto il 4% in meno rispetto al mese precedente.

L’economista della LBBW Jens-Oliver Niklasch ha parlato di una “grave battuta d’arresto”, poiché il processo di recupero si è bloccato. Colli di bottiglia nelle consegne, aumento dei prezzi dell’energia e perdite di produzione: una bevanda tossica che puzza un po’ di stagflazione.

L’euro può costituire solo un piccolo piano. La moneta unica europea attualmente costa $ 1,1558. Il giorno prima, la crescente avversione al rischio aveva spinto gli investitori a dirigersi verso il “porto sicuro” del dollaro USA. L’euro è sceso a 1,1529 dollari, il minimo da luglio 2020.

Un dollaro forte sta riducendo la domanda di oro da una regione diversa dal dollaro. Di conseguenza, il prezioso metallo giallo si trova in una situazione difficile da settimane, con il prezzo di un’oncia d’oro attualmente a $ 1.761, 0,2 percento in meno rispetto al giorno prima.

La più grande società di affitti di appartamenti della Germania Vonovia ha fatto il secondo tentativo Ottenne una comoda maggioranza nella rivale Deutsche Wonen. Al termine del periodo di accettazione, conclusosi lunedì, Vonovia aveva raggiunto il 60,3% delle azioni di Deutsche Wohnen. Nulla ostacola la fusione dei due gruppi DAX.

Altri azionisti di Deutsche Wenen avranno ora un’altra opportunità da venerdì a ottobre 21 per vendere i loro documenti a Vonovia per € 53 ciascuno. La società con sede a Bochum ha escluso un accordo di dominazione e trasferimento dei profitti che porterebbe a un’altra offerta, forse più alta, per i prossimi tre anni.

BMW soffre di una carenza di semiconduttori nel terzo trimestre Può proteggere meglio della rivale Mercedes-Benz. La casa automobilistica di Monaco ha venduto 593.000 veicoli di tutti e tre i marchi del gruppo da luglio a fine settembre, il 12% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel terzo trimestre, Mercedes-Benz è stata del 30% inferiore ai numeri dello stesso periodo dell’anno scorso.

Nel pomeriggio, il produttore di veicoli commerciali Daimler Truck ha avviato la produzione del primo camion elettrico di serie a Wörth. L’eActros ha un’autonomia di 400 km. Nella transizione dai motori a combustione ai nuovi azionamenti, il produttore si affida a batterie e celle a combustibile.

Chiunque sperasse in una contromossa rispetto al calo del 25% di ieri nei tabloid di TeamViewer si sbaglia. Nel pomeriggio, le azioni di Teamviewer sono scese di oltre l’otto percento, rendendolo di gran lunga il valore più debole di MDAX.

Il fornitore di software per la manutenzione remota dei computer e le videoconferenze aveva scioccato gli investitori il giorno prima abbassando i suoi obiettivi annuali e portando le azioni a un minimo storico.

Secondo fonti informate, l’azienda energetica di Dusseldorf Uniper si prepara a tagliare posti di lavoro. Due persone che hanno familiarità con la questione hanno detto all’agenzia di stampa Reuters, giovedì, che la forza lavoro è attualmente informata. Un rappresentante dei dipendenti ha affermato che con la chiusura delle centrali elettriche, potrebbero essere interessati più di 1.000 posti di lavoro, la maggior parte dei quali in Germania.

READ  PANORAMICA WEEKEND / 19. e 20 giugno 2021

C’è richiesta di azioni Nordex in SDAX. Il produttore di turbine eoliche ha ricevuto un altro ordine dall’Ucraina. Per il gruppo di società Eco-Optima, i tedeschi dovrebbero fornire dieci turbine per un parco eolico di 54,6 megawatt, incluso un contratto di manutenzione di 15 anni.

La casa automobilistica statunitense General Motors vuole rivaleggiare con Tesla con nuove auto elettriche e servizi digitali. Entro il 2030, le vendite dovrebbero raddoppiare, il rendimento al lordo delle imposte dovrebbe essere compreso tra il 12 e il 14% e GM dovrebbe diventare il leader del mercato statunitense per i veicoli elettrici, ha affermato il CFO di GM Paul Jacobson nel Capital Market Day. General Motors vale attualmente circa un decimo del valore di Tesla in borsa.

Il servizio SMS statunitense Twitter vende la società di pubblicità mobile MoPub per 1,05 miliardi di dollari in contanti. L’acquirente è il fornitore di giochi per dispositivi mobili AppLovin. Twitter ha acquisito MoPub nel 2013 per poco meno di 350 milioni di dollari. AppLovin è stato rilasciato al pubblico ad aprile. MoPub ha generato vendite per 188 milioni di dollari lo scorso anno.

Levi Strauss sta approfittando dell’aumento della domanda di vestiti nuovi mentre i lavoratori tornano in ufficio. Per il terzo trimestre, l’American Jeans Company ha riportato utili rettificati di 48 centesimi per azione. Gli analisti, invece, si aspettavano solo 38 centesimi per azione. Levi Strauss è tornato in borsa a marzo 2019 dopo un’assenza di oltre 30 anni.

Gli oppositori del più grande fornitore di motori di ricerca del mondo, Google, hanno fatto appello all’Unione Europea per limitare l’influenza della società tecnologica statunitense. In una lettera congiunta, le società rivali di motori di ricerca Ecosia della Germania, DuckDuckGo degli Stati Uniti, Qwant e Lilo della Francia hanno invitato il commissario europeo alla concorrenza Margrethe Vestager a utilizzare le nuove normative per controllare i grandi gruppi tecnologici per introdurre nuovi requisiti per i motori di ricerca. Questo dovrebbe creare più concorrenza.