Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Cosa c’è dietro le novità in casa Aston Martin?

17:47

Per oggi è tutto!

Siamo già arrivati ​​alla fine del bar di oggi. Domani saremo di nuovo in contatto dalla Russia in occasione del Media Day. ATTENZIONE: A causa del fuso orario, la conferenza stampa inizia alle 11:30 ora nostra! Li accompagniamo dal vivo come al solito. Ci sono anche i dati più importanti di altri tour mediatici e le notizie più interessanti direttamente dal ring.

Buona serata e a domani!


17:30

Zoom in: cosa c’è dietro le notizie all’Aston Martin?

Nuova fabbrica, nuovo capo: Lawrence Stroll fa un grande aggiornamento all’Aston Martin. Ma è troppo tardi per Sebastian Vettel? Kevin Scheuren e Christian Nimmervoll rispondono a questa domanda nell’attuale edizione del vodcast di Zoom F1 sul canale YouTube di Motorsport-Total.com (Iscriviti ora!) Ha un seguito.


17:30


Whitmarsh e Aston Martin: Devi saperlo!

Il nuovo presidente di Vettel. Così si esprime Ralf Schumacher. E perché Alex Wurz teme un altro incidente tra Verstappen e Hamilton. Altri video di Formula 1


17:20

Alonso: Come pilota, continui a migliorare

Lo spagnolo ha festeggiato il suo 40esimo compleanno quest’anno, ma sta ancora imparando cose nuove. Spiega che in Formula 1 devi prima imparare “tre o quattro anni” come funziona tutto. “Poi arriva il passo successivo. Poi devi imparare a sfruttare al massimo il potenziale della vettura”.

“Ad un certo punto, arrivi a un punto in cui migliori sempre di più a ogni sprint”, spiega. L’essenza della questione: devi adattarti ai cambiamenti ogni anno. “Poi l’anno successivo tutto ricomincia e devi imparare di nuovo alcune cose. Ecco perché continui a migliorare come pilota”, spiega.

Per lui, è proprio così in questa stagione dopo una pausa di due anni in Formula 1.


17:01

Confermato: cambio formato Monaco

Lo abbiamo già segnalato, e ora è ufficiale: Monaco si svolgerà come una classica di tre giorni della stagione 2022. Il venerdì non è più gratuito. L’allenatore di Formula 1 Stefano Domenicali possiede di fronte alla CNN. Conferma: “Monaco si svolgerà in tre giorni”. Giovedì deve essere mantenuto. Ma solo allora guiderai la serie di pneumatici e la Formula 1 non c’è più.


16:48

Schumacher: Hamilton “nervoso”

L’esperto televisivo Ralph Schumacher crede che Lewis Hamilton stia lentamente diventando “nervoso” nella sua lotta per il titolo contro Max Verstappen. In “Sky” spiega che il campione del mondo stava immaginando che l’anno fosse “più facile”. Sa anche del “rischio” che nel 2022 la Mercedes non sarà più dominante come negli anni precedenti. I suoi dettagli completi possono essere trovati qui:


Schumacher critica il comportamento di Hamilton: “C’è un po’ di dramma in lui?”

Dopo la collisione tra Lewis Hamilton e Max Verstappen a Monza, Hamilton ha dichiarato di soffrire di dolori al collo. Tuttavia, il giorno dopo è volato al MET gala di New York, con grande dispiacere dell’esperto di Sky Ralf Schumacher (durata del video: 47 secondi).


16:00.

Perez: la qualificazione è il problema più grande

In Coppa del Mondo, il messicano ha finora segnato più di 100 punti in meno del compagno di squadra Max Verstappen. Secondo lui c’è una ragione principale per questo: “Devo ancora fare una buona mossa in qualifica. Il ritmo della gara è buono, ma c’è spazio per migliorare in qualifica”, spiega.

Perez, chissà, ha detto: “La cosa positiva è che se sono dietro a Max in qualifica, di solito corre. Ci sono molto più vicino, ma devo esserci anche il sabato così posso stare davanti cominciare.” Verstappen aveva già otto pole nel 2021 – Perez non ne aveva affatto.

Potete trovare l’intervista completa con il messicano qui!


15:41

Le prime foto dalla Russia

Abbiamo già parlato del fatto che le squadre sono in Russia da ieri. Ecco come appare attualmente il corridoio dei box. Quello che non dovresti dimenticare in tutta la discussione sulle triple teste e l’onere per lo staff: per molti, il Gran Premio non inizia giovedì – e non finirà domenica quando scenderà la bandiera a scacchi. C’è molto lavoro da fare!


15:29

Otto anni fa oggi…

… Sebastian Vettel ha celebrato una delle sue vittorie più importanti in Formula 1 a Singapore. L’allora pilota della Red Bull ha preso il comando, il giro più veloce, ha vinto e ha guidato ogni giro della gara, il cosiddetto “Grande Slam”. Vettel ne ha avuti solo quattro in carriera. Oltre a Singapore nel 2013, è riuscito a farlo in India nel 2011, in Giappone nel 2012 e in Corea del Sud nel 2013.

Ricordiamo anche una scena dopo la fine della gara, quando Fernando Alonso ha riportato Mark Webber ai box con la sua Ferrari. Realizzato per belle immagini, ma ha portato un avvertimento e una penalità a Webber per la prossima gara…


15:11

Alpi: la vittoria dell’Ungheria non è così importante

Si può presumere che la vittoria di Esteban Ocon in Ungheria nell’Alpine sia vista internamente come una conferma che restare in Formula 1 sia stata la decisione giusta. Ma Laurent Rossi lo spiega Verso “auto motor und sport”: “La vittoria non era così importante. Abbiamo cambiato radicalmente la nostra visione della Formula 1”

“Prima la Formula 1 è sempre stata un argomento per l’intero consiglio di amministrazione e per l’intero gruppo Renault. Ora questo gruppo è diviso in quattro marchi e Alpine è uno di questi. La Formula 1 fa parte di Alpine e quindi è nel mani principalmente del nostro Presidente Luca de Meo e del sottoscritto”, spiega.

“Abbiamo deciso che saremo in Formula 1 per i prossimi cinque-dieci anni. Vincere non cambia la nostra strategia. Ma aiuta ad aver fiducia in essa. Una stagione senza vittorie, che dovevamo calcolare, non lo farà neanche. influenzare i nostri piani».


14:48

Molto simile a Brown…

… A proposito, anche il capo della GPDA Alexander Wurz lo vede. Abbiamo autisti [unter Ecclestone] Hanno combattuto per i social media”, ricorda e rivela: “Bernie ci ha minacciato di sciopero – e lo faremo! Non ti era permesso fare foto o film sul ring.” Era contento che l’approccio fosse cambiato in libertà.

I social media e i loro partner hanno portato a un “prodotto significativamente migliore”, ha affermato Wurz, che ha confermato di avere un grande rispetto per Ecclestone, che ha reso grande la Formula 1. Ma ora si tratta di portarli “al livello successivo”. Siamo sulla strada giusta.


2:30 del pomeriggio

Braun soddisfatto dello sviluppo della Formula 1

Il direttore sportivo della Formula 1 Ross Brawn è impressionato dall’evoluzione che la Formula 1 ha preso da quando è stata acquisita da Liberty Media. “Le persone nello sport ora guardano di più a ciò che è buono per lo sport in generale, non solo alla loro situazione personale”, spiega, citando un altro esempio. “

Ci sono anche nuove vie “sorprendenti” come Zandvoort o l’Arabia Saudita. In effetti, la Formula 1 di oggi non può più essere paragonata in molti settori ai tempi di Bernie Ecclestone. Le opinioni a volte divergono sul fatto che lo sviluppo sia buono o cattivo.


14:08

A proposito di DTM in Formula 1?

Quest’anno Alexander Albon ha dimostrato che puoi consigliarti la Formula 1 con il DTM. Firma con la Williams per il 2022. Il capo della serie Gerhard Berger ne è felice e spiega che la situazione di Albon mostra che il DTM è una buona serie di cui continuare a parlare in F1 anche dopo una pausa di un anno.

Ha anche rivelato che con Liam Lawson, un altro pilota DTM è già sulla buona strada per la prima classe. È “sicuro al 100%” che Lawson arriverà presto in Formula 1. “Forse non l’anno prossimo, […] Ma per me è sicuramente un candidato per la Formula 1”, ha detto Berger.



13:22

Newey non va all’Aston Martin

Il boss della Red Bull Christian Horner mette al bando tali voci In una conversazione con “Gazzetta dello Sport” chiaramente. “Adrian è felice con noi e ha prolungato il suo contratto”, spiega, aggiungendo: “Ha trascorso 16 anni alla Red Bull. Ama il modo in cui lavoriamo ed è ancora molto appassionato”. L’Aston Martin è stata recentemente promossa e ha firmato, tra le altre cose, con l’ex capo della McLaren Martin Whitmarsh.

Il duo di successo composto da Red Bull, Niue e Vettel, probabilmente non si riunirà mai all’Aston Martin.


12:55

Nuovo decennio: Perez non era preoccupato

Il messicano ha già in tasca il contratto del 2022. Potrebbe anche guidare con la Red Bull l’anno prossimo. Secondo la sua stessa dichiarazione, non era preoccupato di poter essere sostituito dopo una sola stagione. Avrebbe parlato con Helmut Marko e Christian Horner prima della proroga ufficiale.

“Mi hanno detto di non guardare altrove perché erano felici con me e volevano continuare”, ha detto Perez. Per lui, questa era la fine della relazione. “Abbiamo instaurato un buon rapporto di fiducia in un breve periodo di tempo. Questo è importante”, spiega, “Se Christian e Helmut mi dicono qualcosa, io gli credo”.

Pertanto, non era preoccupato per il suo futuro.

READ  Formula 1 2021: Diretta TV e Broadcast