Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Corona virus in Germania: il tasso di infezione a sette giorni è inferiore a 200

DottCome Istituto Robert Koch (RKI) segnala 2.713 nuove infezioni in 24 ore. Si tratta di 1.110 casi in meno rispetto a domenica di una settimana fa, quando sono stati segnalati 3.823 casi di corona. Il tasso di infezione a sette giorni a livello nazionale è sceso a 196,2 dal 209,4 del giorno prima. Altre otto persone sono morte a causa del virus. Ciò aumenta il numero di decessi segnalati a 138.862.

Alla luce di una possibile nuova ondata di corona in autunno, ha parlato il capo del Robert Koch Institute Lothar Wheeler, per precauzioni. Sabato ha chiesto un quadro giuridico efficace per combattere il virus. “Il quadro giuridico deve, ovviamente, essere corretto”, ha detto alla radio bavarese con l’obiettivo della legge sulla protezione contro le infezioni. L’attuale versione della legge durerà fino al 23 settembre. Il governo federale rosso, verde e giallo sta attualmente lottando per capire come dovrebbero essere i suoi requisiti di protezione anticaduta per il coronavirus.

RKI prevede un aumento dei numeri in autunno

È possibile che tutti gli scienziati “che prendono questa epidemia sul serio e ben fondata, cioè con conoscenze specializzate, presuppongono che i numeri aumenteranno di nuovo in autunno”, ha detto Wheeler. Gli incidenti aumenteranno di nuovo. “Ma quello che non sappiamo – e questa è la grande incognita – è quale malattia causerà il virus”.

Presidente dell’Associazione medica mondiale, Frank Ulrich MontgomerySabato ha dichiarato alla “Neue Osnabrücker Zeitung” che la legge sulla protezione contro le infezioni dovrebbe essere modificata “in modo da poter introdurre misure di contenimento quando la situazione diventa grave, e in modo uniforme in tutto il Paese”. Come ultima, cioè ultima risorsa, “dovrebbe essere alla base anche la possibilità di chiusura”.

READ  Wie Fasten die Behandlung unterstützt – Heilpraxis

Il politico della salute verde Janusz Dahmen si è espresso a favore del requisito della maschera come opzione con l’obiettivo di caduta. “L’efficacia delle mascherine mediche nella protezione adeguata contro le infezioni è già stata dimostrata. Non dobbiamo abbandonare questo strumento per le epidemie attuali e future, e quindi dobbiamo continuare a rendere obbligatorie le mascherine nella legge sulla protezione dalle infezioni, se necessario”, ha detto al Rheinische Inviare.