Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Corona: torna in leggero aumento il numero delle prime vaccinazioni: ecco le ragioni

Corona virus
Il numero delle prime vaccinazioni è di nuovo in leggero aumento – questi sono i motivi

Vaccinazione contro il corona virus

© Christian Merz / KEYSTONE / DPA

Di recente, sempre più persone hanno optato per la loro prima vaccinazione contro il coronavirus. Ma questa non è più una netta inversione di tendenza.

La campagna di vaccinazione contro il coronavirus è rallentata drasticamente durante l’estate: non è più il vaccino disponibile a determinare i progressi, ma piuttosto la disponibilità alla vaccinazione. Tuttavia, alla fine, alcune persone in più hanno optato per una vaccinazione primaria, come cancellazione Dati di monitoraggio del tasso di vaccinazione del Robert Koch Institute (RKI) Appare.

Mentre il numero delle prime vaccinazioni nella prima settimana di agosto (2.8. -8.8.) era di poco inferiore a 546.500, il numero è salito a circa 601.500 nella settimana successiva. I numeri mostrano anche un leggero aumento nella terza settimana di agosto (16.8.-22.8.): Di conseguenza, quasi 685.600 persone sono state vaccinate per la prima volta entro sette giorni, un aumento di quasi il 14% rispetto alla settimana precedente.

Un trend in crescita, ma nessuna inversione di tendenza

Tuttavia, non si tratta di un’ovvia inversione di tendenza; Al contrario, i numeri si stanno stabilizzando con una leggera tendenza al rialzo. I numeri per la terza settimana di agosto sono quasi gli stessi di fine luglio.

È probabile che la fascia di età 12-17 anni sia responsabile dell’aumento più recente osservato. Lo Standing Committee on Immunization (Stiko) ha emesso la sua tanto attesa raccomandazione sulla vaccinazione per questa fascia di età a metà agosto. Bambini e adolescenti a partire dai dodici anni hanno già potuto essere vaccinati in anticipo contro il virus Corona. Tuttavia, ciò richiede una valutazione dei rischi e dei benefici individuali. In pratica, anche molti professionisti medici seguono le raccomandazioni di Stiko.

Secondo l’esperto di salute SPD Karl Lauterbach, la tanto discussa regola 3G potrebbe avere un impatto sul numero delle prime vaccinazioni, come ha fatto lui. ha scritto su Twitter. Da lunedì “3G” è in vigore in sempre più stati federali: l’accesso a molti luoghi pubblici al chiuso, come ristoranti o eventi, sarà concesso solo a chi è stato vaccinato, guarito e testato.

Ultimo ma non meno importante, le vacanze estive sono terminate all’inizio di agosto in molti stati federali, ad esempio ad Amburgo o Berlino. Nello stato densamente popolato del Nord Reno-Westfalia, le vacanze sono terminate a metà agosto. È ipotizzabile che alcune persone siano state vaccinate al ritorno dalle vacanze.

12.000 nuovi contagi in Germania - casi elevati prevalgono anche nel resto d'Europa

La quota di vaccinazione in Germania è attualmente del 64,6 percento (vaccinata almeno una volta) o del 59,7 percento (completamente vaccinata), quindi ancora lontana dai valori richiesti secondo i calcoli RKI per la prevalenza variabile delta. sotto controllo. Secondo questo, circa l’85 percento delle persone di età compresa tra 12 e 59 anni e il 90 percento degli anziani di età pari o superiore a 60 anni dovrebbero essere vaccinati.

acro

READ  Eclissi lunare totale - Maggio 2021: presto "Blood Moon"