Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Come si “contrassegna” i giovani altoatesini? | capriola

Le relazioni sociali in famiglia e nella cerchia degli amici, il tempo libero e il comportamento sano, nonché l’impegno per la società e la politica e le idee sui progetti di vita futuri sono i temi principali dell’attuale numero di “Studio Giovani Alto Adige – 2021” sii luminoso.

Come parte di una presentazione, Istituto Statale di Statistica (ASTAT) Il nuovo studio è stato presentato al pubblico oggi (27 aprile). Vice Governatore Giuliano Vitturato In questa occasione, ha sottolineato la grande importanza di questa indagine, “Perché solo se si conoscono i desideri, le speranze e i progetti delle giovani generazioni, la politica e la società possono allineare le loro priorità di conseguenza e creare le condizioni affinché i giovani possano costruire un buon futuro”.. Occorre porre un accento particolare sui settori del multilinguismo, della ricerca e dell’innovazione, tenendo conto del costo della vita”,che è tutt’altro che banale”.come sottolineato da Vittorato. “Dobbiamo investire nella formazione, soprattutto in termini di orientamento professionale”.

Nell’ambito dello studio, sono stati raccolti non solo dati sociodemografici, ma anche dati familiari e sociali, istruzione e tempo libero, partecipazione sociale e politica, valori, piani di vita e obiettivi di carriera, religione, auto-percezione e comportamenti a rischio. Come l’amore e il sesso.

Dal 1 gennaio 2021 sono in Alto Adige 71.482 persone Invecchiato Da 14 a 25 anni registrato, che equivale al 13,4 per cento della popolazione altoatesina. Mentre la popolazione giovanile ha raggiunto il picco a metà degli anni ’80, ha iniziato a diminuire dalla fine degli anni ’80 all’inizio degli anni 2000. Nel frattempo, la percentuale di giovani adulti si è stabilizzata tra il 13 e il 14 per cento. I giovani stranieri costituiscono il 9,8% (7023) di tutti i giovani residenti. Secondo l’indagine, il numero medio dei membri della famiglia è 4,1, che è lo stesso dell’indagine del 2016. I giovani di madrelingua italiana vivono in media in famiglie più piccole rispetto ai giovani di lingua tedesca e latina. Di conseguenza, il numero di nuclei familiari nel capoluogo è inferiore a quello degli altri comuni dell’Alto Adige.

ambiente familiare e sociale

Rispetto allo studio condotto nel 2016, non ci sono cambiamenti significativi nel rapporto tra i giovani ei loro genitori. Lo fai ancora Migliore rapporto con la madre (molto buono il 72 percento delle volte, buono il 25 percento delle volte e scarso o nessun contatto il 2 percento delle volte) in percentuale per il padre (rispettivamente 59 percento, 35 percento e sei percento). Alla domanda su cosa apprezzano di più nei loro genitori, più della metà dei giovani ha risposto che sono attaccati ai loro genitori Può andarsene ei genitori sono lì per loro ei bambini sono felici avere. Aiuta i genitori in situazioni difficili e li supporta nella scelta dell’istruzione e della carriera.

READ  Novità su Netflix questa settimana: sequel comico con la star di 'Lupin', vero crimine con il clown di 'IT', Mike Myers in 8 (!) ruoli e altro ancora - Cinema News

Grafico: Studio Giovani 2021 / Astat

Alcuni aspetti come l’affidabilità, la presenza, i lavori domestici e il dialogo sono più apprezzati nella madre, mentre altri sono più apprezzati nel padre (affetto, sostegno finanziario, joint venture). I responsabili della comunicazione con i giovani su questioni importanti sono solitamente i genitori, seguiti dai loro amici e dal partner. In termini di cerchia di amici, il 65% ha dichiarato di avere un gruppo di amici e il 44% ha più amici con cui esce separatamente. Tuttavia, il 18 per cento degli intervistati ha affermato di avere pochi amici e l’uno per cento ha affermato di non avere amici. Tra i giovani stranieri (50%) e i giovani di lingua italiana (56%), la percentuale di giovani che hanno un gruppo di amici è inferiore a quella tra i giovani binazionali (75%) e i giovani di lingua tedesca (68%). ).

scuola e lavoro

Secondo il sondaggio, l’88% dei giovani di età compresa tra 14 e 19 anni che hanno completato la scuola media ma non la scuola superiore si iscrive a un Scuola superiore o un corso a tempo pieno presso una scuola professionale statale. Il restante 12 per cento sono per lo più tirocinanti e frequentano corsi di formazione professionale presso scuole professionali.

Nell’anno accademico 2019/2020, 19.999 studenti sono stati iscritti ad una scuola secondaria in Alto Adige e 6.697 studenti sono stati iscritti a un corso a tempo pieno presso una scuola professionale statale, per un totale di 26.696 studenti. 10.399 o 8.791 giovani hanno frequentato un liceo o un istituto tecnico, mentre 7.506 giovani hanno completato la formazione professionale. Di questi, 809 sono stati iscritti a corsi di formazione professionale governativi. Pertanto, la percentuale di studenti delle scuole secondarie era il 39% di tutti gli studenti delle scuole secondarie. Il 32,9% degli studenti delle scuole superiori ha frequentato un istituto tecnico e il 28,1% una scuola professionale.

READ  RTL "Insurance Investigators": i fratelli Ehrlich nel settore assicurativo

Divertimento

Il 65 per cento dei giovani altoatesini è soddisfatto delle proprie attività nel tempo libero. Il 20% afferma di avere troppi obblighi e non abbastanza tempo per se stesso, e il 15% è insoddisfatto perché spesso si annoia. Tra le attività ricreative più popolari Include chat, follower di influencer e attività sui social media – A proposito, l’81 percento dei giovani lo fa ogni giorno – e ascolta musica. Per la maggior parte, i giovani (75%) accedono alle informazioni tramite piattaforme di social media, indipendentemente da sesso, età, lingua materna e regione di residenza. La seconda e la terza fonte di informazione sono i giornali online (52%) e i notiziari televisivi (50%), seguiti dai notiziari radiofonici (29%), i giornali cartacei (18%), le riviste online (16%) e le riviste cartacee (1%). ). ). Il quattro per cento dei giovani afferma di non avere mai informazioni.

Studiare i giovani sui social

Grafico: Studio Giovani 2021 / Astat

I giovani sono particolarmente interessati Musica e sport. Seguono tecnologie, scienza, moda e cultura. su Politica, gossip ed economia vengono per ultimi.

Quasi tutti i bambini tra i 14 ei 25 anni in Alto Adige utilizzano Internet. Il 63% trascorre più di due ore online ogni giorno, il 30% trascorre da una a due ore e il 7% meno di un’ora. Tuttavia, la percentuale di giovani che trascorrono più di due ore online diminuisce con l’età. Mentre è del 67% tra i giovani tra i 14 ei 17 anni e tra i 18 ei 21 anni, la percentuale scende al 54% tra i 22 ei 25 anni. La maggior parte dei giovani è ben consapevole del fatto che l’utilizzo di Internet comporta anche dei rischi. Ad esempio, il 63% dei giovani tra i 14 ei 25 anni ha menzionato il rischio di passare troppo tempo su Internet e quindi di isolarsi dal mondo esterno o di perdere tempo.

Politica e società

Alla domanda su cosa piace ai giovani in Alto Adige, 82 per cento degli intervistati paesaggistico. La cucina (53%), le tradizioni (40%) e la prosperità economica del Paese (38%) seguono una netta distanza. Il 30 percento dei giovani apprezza il multilinguismo altoatesino e il 22 percento valuta positivamente la convivenza di diversi gruppi linguistici. Il 26 per cento dei giovani conta opportunità di carriera Ai primi cinque vantaggi. Il 19% delle persone di età compresa tra i 14 ei 25 anni apprezza l’ampia gamma di scuole e opportunità educative e il 15% apprezza le numerose offerte culturali come teatro, concerti e biblioteche. Quando si parla di aspetti negativi, invece, il Egoismo e invidia delle persone (39 per cento) in peso. Difficoltà a trovare alloggio (36%) e costo della vita (36%), seguiti da segregazione dei gruppi linguistici (25%), estremismo/razzismo/disuguaglianza (23%), sovraffollamento turistico (22%) e traffico (17%). ), consumo eccessivo di alcol (17 per cento), mancanza di lavoro (16 per cento), protezione inadeguata dell’ambiente e della natura (14 per cento), immigrazione (14 per cento), dipendenza/dipendenza (14 per cento), genere discriminazione (12 per cento), criminalità (10 per cento), aumento della povertà (9 per cento), insufficienti opportunità di partecipazione politica (9 per cento) e onere delle grandi infrastrutture (6 per cento).

READ  Chi c'è dietro la controversa campagna di Corona?

Cosa ha da offrire un Paese per soddisfare le aspettative del suo modo di vivere? Il 73% dei giovani ha risposto a questa domanda il lavoro. Seguono un sistema sanitario e sociale funzionante (55%), libertà di espressione (48%), prosperità economica diffusa (27%), impegno contro la discriminazione e i diritti umani (24%), attività ricreative (23%) e un ambiente protetto (20%) e opportunità culturali (12%).

“dentro e fuori”

Ciò che è più chiaro delle altre domande riguarda i valori e i desideri futuri La differenza tra i gruppi linguistici rilevabile. I primi quattro posti con i giovani di lingua tedesca Problemi di concorrenza sociale Occupato, che a sua volta è del tutto assente tra i giovani di lingua italiana. Quest’ultimo favorisce l’indipendenza e la responsabilità. È interessante notare che i ladini cadono più o meno nel mezzo, mentre le idee dei giovani che parlano altre lingue sono molto simili a quelle degli italofoni.

astat_umfrage_jugendliche.jpg

Grafico: Studio Giovani 2021 / Astat