Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Come i neuroni impediscono la loro guarigione • HealthNews

Sarà centrale Danni al sistema nervoso, Questo può essere devastante. Non solo perché dipendiamo così tanto dalla sua funzione per la vita, ma soprattutto perché i nervi non guariscono. Pertanto, i danni al cervello o al midollo spinale spesso portano a disabilità permanenti come nel caso Paraplegia. Un gruppo di ricerca di Bochum ha ora scoperto qualsiasi meccanismo nel sistema nervoso che impedisce alle cellule di crescere di nuovo.

Diversi fattori correlati

La ricerca fino ad ora ha identificato tre ragioni responsabili dell’incapacità dei nervi di guarire: l’attivazione insufficiente del programma di rigenerazione, la formazione di una cicatrice che le fibre nervose possono penetrare solo con difficoltà e l’effetto inibitorio delle molecole proteiche sul nervo rigenerativo. Fibre. Ma il professor D. Dietmar Fischer, capo del gruppo di ricerca di fisiologia cellulare presso la Ruhr-Universität-Bochum, dubitava che questo non potesse essere tutto: “Sebbene negli ultimi decenni siano stati trovati approcci sperimentali per trattare questi singoli aspetti terapeuticamente, anche i metodi combinatori hanno dimostrato che solo uno moderatamente riuscito, quindi ci devono essere altri motivi precedentemente sconosciuti per non rigenerare le fibre nervose nel sistema nervoso centrale.Atti della National Academy of SciencesI ricercatori hanno pubblicato un’indagine su questo sospetto.

Un altro motivo sorprendente

Utilizzando il modello del nervo ottico, il team di ricerca di Bochum ha esaminato il modo in cui le fibre interagivano con le lesioni. In tal modo, hanno fatto una scoperta sorprendente: ai neuroni non viene impedita la rigenerazione da una sostanza inibitoria, ma da una sostanza che promuove la crescita. Questo è ciò che viene chiamato chemochina, più precisamente CXCL12. Problema molecolare: aiuta le fibre a crescere attirando i nervi. “La proteina effettivamente migliora la crescita degli assoni e attrae le fibre rigenerative. Quindi sono chimicamente attraenti.” Tuttavia, se il sistema nervoso centrale è danneggiato, la sostanza viene rilasciata nel sito della lesione. Questo dirige i nervi danneggiati verso l’attrattivo. Sei intrappolato sul luogo della ferita.

READ  Con AstraZeneca tre mesi dopo

Indovinare la misteriosa proteina

I ricercatori hanno scoperto la proprietà autodistruttiva dei nervi quasi per caso: hanno notato il ruolo sorprendente di CXCL12 quando hanno bloccato i recettori delle chemochine nei loro esperimenti. In questo modo, i neuroni sono diventati ciechi alla proteina e alla sua attrattiva. Sorprendentemente, ciò ha portato a un aumento significativo della crescita della fibra in Lesione del nervo otticoE gli assoni hanno mostrato una crescita significativamente inferiore al sito della lesione “, afferma Dietmar Fisher. Quindi il team di ricerca ha esaminato come le chemochine sono state rilasciate nel sito della lesione. trasportatela sulla scena, se necessario, liberatela dalle fibre rotte e dagli assoni.

Nuovi approcci farmacologici

“Non è ancora del tutto noto il motivo per cui alcuni di questi neuroni formano CXCL12 e altri formano i recettori”, dice Fisher. “Non sappiamo ancora il ruolo fisiologico delle proteine, ma vediamo che ostacola gravemente la riparazione del sistema nervoso”. Tuttavia, in altri esperimenti, i ricercatori hanno effettivamente dimostrato che anche la proteina stessa era inattivata Migliora la guarigione dei nervi. Il team sta attualmente valutando se questo potrebbe anche ridurre altre lesioni al cervello e al midollo spinale. “Queste nuove scoperte ora aprono la possibilità di sviluppare approcci farmacologici volti a interrompere l’interazione di CXCL12 e dei suoi recettori sulle fibre nervose al fine di liberarli dalle loro famiglie nel sito di infezione”, spiega Fischer.