Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Combattimento in custodia Aidan: l’Italia emette mandati di cattura internazionali

È stato l’unico sopravvissuto a un incidente in funivia nel nord Italia, dopo il quale è scoppiata una battaglia di polizia su Eaton di cinque anni. Il nonno lo ha portato in Israele – ora sta intervenendo la magistratura italiana.

Secondo quanto riportato dai media, la procura di Pavia ha emesso due mandati d’arresto internazionali in relazione a un contenzioso della polizia per Aidan, il più giovane sopravvissuto a un incidente in funivia nel nord Italia. Questi sono contro il nonno e il presunto complice, secondo quanto riportato mercoledì dal quotidiano “Corriere della Serra”. Hanno anche chiesto la deportazione dei due.

Il giudice responsabile del processo non ha voluto commentare quando gli è stato chiesto. Si dice che il nonno materno abbia portato il ragazzo a Tel Aviv sfidando un ordine del tribunale. Zia Bran-Nirko, l’avvocato di una zia per suo padre a Tel Aviv, ha confermato il mandato di arresto del nonno. In un primo momento, gli avvocati del nonno non hanno commentato. Anche un portavoce del procuratore israeliano ha rifiutato di commentare il caso.

La zia ha portato i ragazzi in Italia

Secondo quanto riportato dal quotidiano, la magistratura italiana ha inviato le istanze in Israele, dove vive il nonno, e a Cipro, dove si dice visse il suo aiutante cinquantenne. Aidan, allora cinque anni, è sopravvissuto con gravi ferite in un orribile incidente in gondola a Montserraton a ovest del lago McGuire il giorno di Pentecoste (23 maggio). I suoi genitori, la bisnonna e il fratello sono morti. La zia di Aidan ha portato il ragazzo a casa sua vicino a Pavia.

READ  Arrivo dall'Italia: tributo tardivo a un soldato coraggioso

L’Ansa News Agency ha riferito che la procura di Pavia ha dichiarato di essere in attesa di una risposta dalle autorità israeliane e che si sarebbe recata alla fine del processo per poi presentare domanda di giudizio. Secondo il “Corriere della Cera”, i funzionari della città del nord Italia accusano i due di complottare per riportare il ragazzo in Israele.

Eaton è stato portato in Israele da un piccolo aereo

Ansa ha citato gli avvocati secondo cui l’assistente potrebbe aver lavorato per la Blackwater, una società militare e di difesa privata degli Stati Uniti. Secondo il “Corriere della Sera”, il nonno e il suo presunto assistente hanno portato il bambino dall’Italia alla Svizzera in auto a metà settembre a Lugano e con un piccolo aereo noleggiato dall’aeroporto in Israele.

A Tel Aviv, la famiglia del nonno materno continua a lottare nel tentativo di riportare Aidan in Italia. Il processo è fissato per giovedì in tribunale distrettuale.