Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Cheney avverte urgentemente Trump: ‘rischia più violenza’

“Rischiare più violenza”
Cheney avverte con urgenza Trump

Liz Cheney è la fedele critica di Donald Trump all’interno del partito. L’ex presidente degli Stati Uniti è sempre stato il motore del suo indebolimento. Ora dovrebbe essere vicino al suo obiettivo. Ma Cheney non tace.

Poco prima della sua prevista uscita dalla leadership del gruppo parlamentare alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, la repubblicana Liz Cheney ha nuovamente criticato l’ex presidente Donald Trump. In un duro discorso al Congresso, Cheney ha detto che non sarebbe rimasta a guardare mentre il suo partito “si unisce alla crociata dell’ex presidente per minare la nostra democrazia”. Decine di tribunali hanno invalidato l’affermazione di Trump secondo cui gli sarebbe stata negata la rielezione in modo fraudolento. E chi rifiuta di accettare le sentenze dei nostri tribunali è in guerra con la costituzione “.

Nella discussione sulla direzione tra i repubblicani, i legislatori del partito alla Camera dei rappresentanti vogliono votare mercoledì sulla sorte del critico di Trump alla guida del gruppo parlamentare. Dovrebbe sostituire Cheney, che Trump ha a lungo sostenuto. Il leader del gruppo parlamentare Kevin McCarthy ha annunciato il suo sostegno alla rivale di Cheney, Elise Stefanik, che in precedenza aveva sostenuto Trump. Il 36enne è un fedele sostenitore dell’ex presidente.

Cheney è al terzo posto nella classifica del suo gruppo parlamentare come presidente del Congresso repubblicano alla Camera dei rappresentanti. Ha 54 anni ed è la figlia dell’ex vicepresidente degli Stati Uniti Dick Cheney. “Oggi siamo di fronte a una minaccia che l’America non ha mai visto prima”, ha detto Liz Cheney. Trump ha scatenato una tempesta sul Campidoglio il 6 gennaio con le sue accuse infondate. L’ex presidente ha ora “ripreso i suoi incessanti sforzi per persuadere gli americani a rubargli le elezioni, e rischia di provocare altre violenze”. Trump ha ingannato milioni di americani. Cheney ha detto: “Ho solo sentito le sue parole, non la verità”. “Il silenzio e ignorare una bugia incoraggia il bugiardo. Non parteciperò a questo.”

Cheney vuole mantenere il mandato

Cheney ha ripetutamente invitato i repubblicani a rompere con Trump. In un altro ospite del Washington Post Mercoledì scorso, ha invitato i suoi colleghi del partito ad “allontanarsi dal pericoloso e antidemocratico culto della personalità di Trump”.

Da parte sua, Trump ha attaccato Cheney per mesi. Ha scritto la scorsa settimana L’ex presidente degli Stati Uniti sul suo blog: “Liz Cheney è una pazza di guerra e non ha posto nella direzione del Partito Repubblicano”. Cheney è tra i 10 repubblicani a votare per mettere sotto accusa Trump con l’accusa di “incitamento alla rivolta” all’indomani della tempesta del Campidoglio di gennaio. La maggioranza necessaria al Senato per condannare Trump non si è verificata. Da quando Trump è stato sconfitto dal suo sfidante democratico, Joe Biden, nelle elezioni di novembre, è scoppiata la discordia nel Partito Repubblicano. Trump non ha ammesso la sconfitta fino ad oggi. Il suo campo è fallito con dozzine di azioni legali contro i risultati delle elezioni.

Lunedì, McCarthy ha annunciato in una lettera ai suoi colleghi del gruppo pubblicata dai media statunitensi che avrebbe votato un sostituto di Cheney alla guida del gruppo. In esso, ha chiesto di concentrare il lavoro non sul passato, ma piuttosto sul ripristino della maggioranza alla Camera dei rappresentanti. McCarthy ha scritto che se i repubblicani vogliono impedire ai democratici di “distruggere” gli Stati Uniti, le fazioni interne devono essere sciolte. Quindi è tempo di cambiare. Cheney manterrà la deputata se verrà eliminata dal gruppo parlamentare.

READ  Zum Schutz von Pottwalen: Reederei MSC ändert Fahrtrouten im Mittelmeer - News Ausland