Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Carenza di chip: quote di Apple inferiori: Apple potrebbe ridurre la consegna di iPhone – avvisi da altri app store | newsletter

Si può presumere che l’azienda californiana dovrà correggere il suo obiettivo di produzione per il nuovo iPhone 13 di dieci milioni al ribasso, secondo quanto riportato martedì da Bloomberg News, citando fonti informate. Apple ha detto ai suoi produttori che fornitori come Broadcom e Texas Instruments hanno problemi a connettere i chip.

Inizialmente Apple, Broadcom e Texas Instruments non erano disponibili per un commento.

Apple dà seguito agli avvertimenti su altri app store su iPhone

Alla luce dei piani per le nuove regole dell’UE, Apple sta rafforzando gli avvisi sui rischi aprendo gli iPhone agli app store di altri fornitori. In un articolo di 30 pagine pubblicato mercoledì, il gruppo ha sostenuto che gli utenti sarebbero stati esposti ad app più pericolose e che Apple potrebbe proteggerli di meno.

Le app su iPhone possono essere installate solo tramite la piattaforma interna del gruppo. Apple afferma che tutte le app e gli aggiornamenti sulla sua piattaforma vengono scansionati da software e revisori umani per filtrare le app dannose. Inoltre, gli sviluppatori dovranno aderire alle linee guida di Apple sulla protezione dei dati. Con il cosiddetto sideloading, in cui le app vengono caricate sull’iPhone da fonti diverse dallo store ufficiale, queste precauzioni di sicurezza non sono più applicabili, avverte Apple.

Il Digital Markets Act (DMA), attualmente in fase di sviluppo nell’Unione Europea, prevede di caratterizzare l’apertura di piattaforme a fornitori di servizi concorrenti al fine di aumentare la concorrenza. Per gli articoli e i servizi digitali venduti attraverso la piattaforma Apple, al gruppo è dovuta una commissione del 15 o del 30 percento. Sui dispositivi Android (l’Alphabet C (ex Google)), c’è una commissione simile a quella di Google per le vendite tramite il Play Store del gruppo, ma sono consentiti anche altri app store sulla piattaforma. Apple si è opposta ai piani dell’UE già a giugno.

READ  Verso un'archiviazione dei dati più rapida ed efficiente, PI n. 83/2021

Nel suo nuovo documento, la società iPhone ha avvertito che “il sideload tramite download diretti o altri app store minerebbe i meccanismi di sicurezza e protezione della privacy di Apple”. Questo non è nell’interesse dell’utente. Apple, tra le altre cose, parla di app false mascherate da app comuni e che manomettono gli aggiornamenti del sistema operativo. Il gruppo si riferisce specificamente alle app Android pericolose che sono di tendenza e tentano, ad esempio, di ottenere informazioni di accesso e altri dati. Ha detto che i criminali informatici sarebbero stati più incentivati ​​ad attaccare l’iPhone se fosse stato sbloccato.

I critici di Apple sottolineano che il software può essere caricato da tutte le possibili fonti sui computer Mac del gruppo. Apple obietta che la situazione è diversa per gli smartphone perché contengono più informazioni private. Anche le fatture statunitensi per una maggiore concorrenza nel settore tecnologico mirano al modello di business. Tuttavia, negli Stati Uniti, Apple ha recentemente avuto successo nel difendere la sua piattaforma di app per iPhone. Un giudice ha respinto la richiesta di Epic Games di aprire la piattaforma ad altri app store.

Apple testa gli AirPods come un dispositivo sano

Apple è alla ricerca di modi per trasformare i popolari AirPods in un dispositivo sano. Questi includono applicazioni per migliorare l’udito, misurare la temperatura corporea o monitorare la postura. Ciò è evidente dai documenti disponibili per il Wall Street Journal e da persone che hanno familiarità con i piani.

I piani sono un’ulteriore prova del fatto che la gamma di iPhone ha l’ambizione di integrare funzioni di salute e benessere in dispositivi al di fuori dell’Apple Watch, dove sono già disponibili la maggior parte delle app per la salute dell’azienda. Come riportato a settembre, Apple sta anche lavorando a una tecnologia che aiuterà l’iPhone a diagnosticare la depressione e il declino cognitivo.

READ  L'aggiornamento per PS5 è disponibile solo nelle versioni più costose del gioco • JGAMES.DE

Al momento non è chiaro se Apple svilupperà nuove funzioni uditive speciali per AirPods o se le funzioni degli auricolari esistenti verranno commercializzate come apparecchi acustici. Gli AirPods Pro di alta qualità offrono già funzioni per il miglioramento dell’udito, inclusa la funzione “Amplificazione della conversazione”, introdotta la scorsa settimana, in cui il volume e la chiarezza delle persone che parlano davanti alla persona che indossa le cuffie sono aiutati dall’amplificazione.

La funzionalità AirPods aggiuntiva prevista non è prevista per il prossimo anno. Potrebbe anche essere eliminato completamente e mai rilasciato sul mercato, hanno affermato persone che hanno familiarità con i piani dell’azienda.

Un portavoce di Apple ha rifiutato di commentare.

Apple sta già sviluppando prototipi per AirPods, che possono misurare la temperatura corporea di chi li indossa nell’orecchio, secondo i documenti visti dalla rivista. Il termometro potrebbe diventare il secondo nel dispositivo Apple, a patto che venga attivato il sensore di temperatura previsto per la versione 2022 dell’Apple Watch.

Per quanto riguarda la funzione ergonomica pianificata, gli AirPods si appoggeranno sui sensori di movimento degli auricolari e avviseranno chi li indossa se dovessero piegarsi sulle spalle. Quindi può migliorare la sua situazione in modo mirato, secondo la documentazione e una persona che ha familiarità con l’idea.

Se i tuoi AirPods fungono anche da apparecchio acustico, ciò potrebbe aumentare notevolmente la portata di questo prodotto. Gli esperti dicono che milioni di persone soffrono di perdita dell’udito, compresi molti la cui disabilità è meno grave e irreversibile.

Le nuove normative della Food and Drug Administration degli Stati Uniti, che dovrebbero essere completate il prossimo anno, consentiranno la vendita diretta di una nuova classe di apparecchi acustici più economici ai clienti con ipoacusia da lieve a moderata.

READ  Un buco nero mangia una stella di neutroni: le prime onde gravitazionali di una stella di neutroni che collidono con un buco nero

Secondo le stime del Cochlear Center for Hearing and Public Health della Johns Hopkins University, circa 28 milioni di americani hanno una lieve perdita dell’udito, ma solo il 5% di loro usa apparecchi acustici. Altri 12 milioni hanno una perdita uditiva moderata, ma solo il 37% di questo gruppo ha apparecchi acustici.

Gli AirPod sono più economici degli apparecchi acustici tradizionali

Nicholas Reed, un audiologo della Johns Hopkins, pensa che gli AirPods come apparecchio acustico da banco rappresentino un potenziale grande cambiamento. Gli onnipresenti tappi per le orecchie di Apple possono aiutare ad abbattere lo stigma dell’invecchiamento associato ai dispositivi acustici tradizionali. Costeranno anche molto meno degli apparecchi acustici tradizionali.

Poiché la durata della batteria degli AirPods non è sufficiente per un’intera giornata, potrebbero non essere adatti a tutti coloro che hanno problemi di udito.

Gli AirPods dominano il mercato globale delle cuffie Bluetooth e, secondo i ricercatori di mercato di Strategy Analytics, si stima che nel 2020 genereranno 12,8 miliardi di dollari di vendite, cinque volte superiori a quelle del secondo dispositivo, Bose.

Con sensori integrati, microfoni, un altoparlante e un processore all’avanguardia, AirPods Pro contiene già una parte significativa della tecnologia che secondo gli esperti è necessaria per aiutare le persone con ipoacusia lieve o moderata.

Mercoledì, nel trading sul Nasdaq, le azioni di Apple sono temporaneamente scese dello 0,64% a 140,60 dollari.

Bangalore / Cupertino / New York (Reuters / dpa-AFX / Dow Jones Newswires)

Altre notizie su Apple Inc.

Fonti delle immagini: IgorGolovniov / Shutterstock.com, NoDerog / iStock