Bolzano – Gli studenti di molte scuole superiori italiane in Alto Adige possono scegliere un ramo scolastico a orientamento internazionale. Un membro dell’Assessorato Regionale all’Istruzione, Giuliano Vittorato, elogia queste opportunità ed è soddisfatto del grande numero di visitatori: “Il nostro mondo sta diventando sempre più intrecciato, e quindi anche il mondo della scuola deve evolversi in linea con questo sviluppo. Continuiamo con fiducia su questa strada di apertura”.

Ci sono già una varietà di opzioni aperte agli scolari, comprese le cosiddette scuole e major internazionali. Sono presenti dipartimenti dell’École Francaise Internationale presso il Liceo Umanistico “Giosuè Carducci” di Bolzano e presso il Liceo Scientifico “Mahatma Ghandi” di Meyran, nonché una materia di tedesco internazionale presso il Liceo Pedagogico Artistico “Giovanni Pascoli” a Bolzano. Ci sono anche corsi di inglese specialistico con accreditamento Cambridge presso le scuole superiori di Bolzano “Pascoli”, “Carducci” e “Torricelli”.

Oltre a queste materie internazionali, ci sono molte altre opzioni multilingue nelle scuole secondarie di lingua italiana. In molte istituzioni esistono le cosiddette “materie bilingue”, in cui alcune materie vengono insegnate nella lingua nazionale tedesca sin dal primo anno di scuola, mentre altre scuole stanno attualmente provando un approccio simile con l’inglese.

Queste major internazionali non devono essere confuse con le scuole europee. Mentre le scuole internazionali si basano su un accordo bilaterale tra due paesi, la scuola europea garantisce ai figli dei dipendenti dell’UE un’istruzione nella loro lingua madre, anche se vivono in un altro paese dell’UE. In Italia ci sono quelli di Varese, Parma e Brindisi, dove hanno sede le sedi degli organismi europei.

READ  Nexen: Essere felici di non fare nulla?

Da: mk