Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Beirut: Due anni dopo il disastro di Beirut: dal silo escono come lava le braci | Notizia

Due anni dopo il disastro di Beirut |

Le braci scorrono come lava dal silo

Beirut – Sono passati due anni dalla fine del mondo a Beirut. Ora brucia di nuovo.

In un silo portuale, i processi di fermentazione e il caldo estivo avevano già acceso i chicchi circa quattro settimane fa. Tuttavia, i vigili del fuoco non sono riusciti ad avvicinarsi per paura del crollo dei silos. Ora sembra che la lava stia scorrendo dalla morena.

Per i residenti di Beirut i silos sono un simbolo di speranza: gli esperti ritengono che abbiano assorbito parte della forza dell’esplosione nel 2020, evitando così danni ancora maggiori.

Da una delle torri uscivano resti di grani bruciati

Foto: Joseph Eid/AFP

Disastro di Beirut

I silos di grano sono stati gravemente danneggiati il ​​4 agosto 2020 quando sono esplose 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio. Per anni l’esplosivo ad alto potenziale è stato immagazzinato nel porto senza misure precauzionali.

218 persone sono morte nel disastro, più di 6.000 sono rimaste ferite e 300.000 residenti hanno perso la casa. Le vibrazioni dell’esplosione si sono fatte sentire in tutto il Paese, anche a Cipro, a 200 chilometri di distanza.

(ckr)

READ  Corona in Germania: il fabbisogno di museruola per i vaccinati diminuirà entro pochi mesi? Span dà un suggerimento