Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Bayern Monaco: piano mercato invernale: 60 milioni di stelle, un gioiellino italiano e il prestito al Barcellona |  calcio

Bayern Monaco: piano mercato invernale: 60 milioni di stelle, un gioiellino italiano e il prestito al Barcellona | calcio

Scout Società del Bayern Monaco Attualmente stanno accumulando molte miglia aeree. Ogni fine settimana lo staff ruota nei principali campionati europei. Stanno analizzando il mercato per essere pienamente preparati per la finestra di trasferimento invernale. Dopo il “giovedì nero” – la finale di trasferimento del 31 agosto trasformata in un fiasco con il pasticciato cambio all’ultimo minuto del centrocampista Joao Palinha (28/Fulham) per i campioni del record – il Bayern è ora costretto a fare una mossa. La squadra è ancora molto debole e l’allenatore Thomas Tuchel (50 anni) e il direttore sportivo Christoph Freund (46 anni) vedono l’urgente necessità di agire.

Nomi e profili sono stati a lungo discussi in riunioni interne: la finestra di mercato si apre il 1° gennaio 2024, il Bayern affronta sfide difficili e deve decidere internamente quanto grandi dovrebbero essere i cambiamenti. SPORT BILD spiega i piani del Bayern!

Non è uno Shinha Il prossimo accordo di trasferimento del Bayern si avvicina

Fonte: foto

I funzionari spesso scoprono la complessità della finestra di trasferimento prima ancora di mettersi in contatto con il giocatore desiderato o il suo agente: la Coppa d’Africa (dal 13 gennaio all’11 febbraio 2024) e il Campionato asiatico (dal 12 gennaio al 10 febbraio 2024). rendere difficile la pianificazione iniziale. Nordi Mukiele (26) sarebbe un giocatore adatto al profilo: l’ex professionista del Lipsia (dal 2018 al 2022) può difendere a destra e all’interno, e in questa stagione ha giocato solo 295 minuti per il suo attuale club, il Paris Saint-Germain. Il PSG, però, non è pronto a rinunciare a Mukiele. Mentre il terzino destro Achraf Hakimi (25 anni) parteciperà alla Coppa d’Africa con il Marocco, Mukiele è molto richiesto in questo momento.

Il caso di Josip Stanisic (23) è simile: il fatto che il resistente talento locale del Bayern sia stato ceduto al Leverkusen poco prima dell’inizio della stagione fa ancora sollevare le sopracciglia al club. Il Leverkusen ha categoricamente escluso la fine del prestito in inverno, con Odilon Kosounou del Bayer (22/Costa d’Avorio) in viaggio in Africa – e Stanisic al più tardi ci sarà un disperato bisogno.

Lo hanno deciso internamente: il difensore centrale ha la priorità assoluta in inverno. Ma se basterà un solo trasferimento o se serviranno due o tre giocatori è ancora in discussione. In estate probabilmente verrà inserito il tanto discusso ‘Hold Six’, ovvero un centrocampista difensivo come Palhinha. Favorito: Martin Zobimendi (24) della Real Sociedad San Sebastian, che potrebbe partire in estate grazie alla clausola rescissoria. Dovrebbero essere circa 60 milioni di euro e il Bayern ci sta lavorando intensamente.

Candidato a centrocampo: Martin Zobimendi (24) del San Sebastian. È stato più volte osservato e ha una clausola rescissoria di 60 milioni di euro.  Non è il classico distruttore a centrocampo, ma è anche un buon distributore di palla

Candidato a centrocampo: Martin Zobimendi (24) del San Sebastian. È stato più volte osservato e ha una clausola rescissoria di 60 milioni di euro. Non è il classico distruttore a centrocampo, ma è anche un buon distributore di palla

Foto: Getty Images

Si discute ancora anche su quanto saranno elevati gli investimenti in inverno. Il problema del difensore centrale: Matthijs De Ligt (24/strappo legamento mediale) continua a faticare con il suo rientro e non dovrebbe rientrare prima di gennaio. Minjae Kim (27) si reca ai Campionati asiatici con la Corea del Sud. Pertanto è urgente entrare nel cuore della difesa.

I responsabili hanno identificato potenziali obiettivi nei massimi campionati europei: Arnau Martinez (20) gioca per la squadra sorpresa spagnola dell’FC Girona. Può essere utilizzato come terzino destro e difensore centrale ed è stato osservato dal Bayern. In Italia Giorgio Scalvini (19 presenze e sette presenze) impressiona, ma un trasferimento è difficile da realizzare: il difensore dell’Atalanta Bergamo è sotto contratto fino al 2027 e il suo valore di mercato su Transfermarkt.de è di 40 milioni di euro. Il suo potenziale è enorme, ma Bergamo non vuole cederlo.

Giorgio Scalvini (a sinistra) ha solo 19 anni, ma ha già un valore di mercato di 40 milioni di euro.  L'Atalanta Bergamo, infatti, non vuole rinunciare al suo gioiellino difensivo.  Tullio Tinti, consigliere di Scalvini, era già l'allenatore dell'ex stella del Bayern Luca Toni

Giorgio Scalvini (a sinistra) ha solo 19 anni, ma ha già un valore di mercato di 40 milioni di euro. L’Atalanta Bergamo, infatti, non vuole rinunciare al suo gioiellino difensivo. Tullio Tinti, consigliere di Scalvini, era già l’allenatore dell’ex stella del Bayern Luca Toni

Fotografia: Alberto Lingria/Reuters

Il trasferimento di Clement Lenglet (28 anni) potrebbe essere più semplice da attuare: il francese è in prestito dal Barcellona all’Aston Villa. Lenglet attualmente gioca lì come titolare e sta beneficiando dell’infortunio del nazionale inglese Tyrone Mings (30). Il valore di mercato del giocatore è di dieci milioni di euro e l’impegno sarebbe più realistico. Tuttavia, il Barcellona dovrà stare al gioco.

Candidato alla difesa: Clement Lenglet è in prestito dal Barcellona all'Aston Villa, ma non gioca lì.  Sarebbe una spinta enorme per il Bayern

Candidato alla difesa: Clement Lenglet è in prestito dal Barcellona all’Aston Villa, ma non gioca lì. Sarebbe una spinta enorme per il Bayern

Fotografia: Andrew Coldridge/Motion Pictures via Reuters

La squadra di Monaco ha avuto brutte esperienze con Ronald Araujo (24 anni) con i catalani: l’uruguaiano è nella lista del Bayern da mesi, ma il Barcellona non vuole certo separarsi dal duttile difensore. Anzi: il Barcellona adesso pensa a prolungare il contratto di Araujo.

READ  2024 d.C.: Nel bel mezzo della partita, la Federcalcio tedesca si lamenta con il commentatore televisivo