Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Attacco israeliano alla striscia di Gaza: i palestinesi denunciano otto morti

Stato: 05.08.2022 18:25

Almeno otto persone sono state uccise e più di 55 ferite in un attacco israeliano alla Striscia di Gaza, hanno detto i palestinesi. Si dice che la Jihad islamica in Palestina avesse precedentemente minacciato Israele.

Israele dice di aver attaccato obiettivi nella Striscia di Gaza. Secondo fonti palestinesi, almeno otto persone sono state uccise, tra cui un bambino di cinque anni, secondo il ministero della Salute. Secondo quanto riferito, almeno 55 persone sono state infettate. Un portavoce di Hamas ha annunciato la vendetta: l’occupazione “ha superato i limiti”.

“A causa della minaccia diretta del movimento palestinese della Jihad islamica nella Striscia di Gaza, l’esercito sta attualmente effettuando attacchi nella Striscia di Gaza”, ha affermato l’esercito israeliano. Non sono stati forniti altri dettagli.

Secondo la “Jihad islamica” palestinese, uno dei suoi comandanti dell’esercito è stato ucciso negli attacchi aerei. Il ministero della Salute palestinese ha confermato la sua morte, citando fonti della sicurezza. Il canale israeliano “12”, citando l’esercito, ha riferito che 15 terroristi sono stati uccisi nell’operazione.

Da lunedì la tensione è salita

Lunedì, il leader della Jihad islamica palestinese, Basem Al-Saadi, è stato arrestato durante un’operazione israeliana in Cisgiordania. Secondo i media israeliani, ci sono indicazioni concrete di un attacco da Gaza.

La Jihad islamica palestinese ha stretti legami con l’Iran, l’arcinemico di Israele, e lancia regolarmente attacchi missilistici su Israele dalla Striscia di Gaza. L’esercito israeliano ha isolato per diversi giorni aree alla periferia della fascia costiera e ha aumentato lo stato di allerta.

Incidente simile già nel 2019

Nel 2019, Israele ha ucciso specificamente il leader dell’esercito jihadista, Baha Abu al-Atta. Questo è stato seguito da intensi attacchi missilistici dalla Striscia di Gaza alle posizioni israeliane e contrattacchi dell’aviazione israeliana nella fascia costiera. Pochi giorni dopo, con l’aiuto dell’Egitto e delle Nazioni Unite, è stato concordato un cessate il fuoco.

READ  Massacro di Bucha: la Cina ora alza la voce, ma non si parla di Putin

Circa due milioni di persone vivono nella Striscia di Gaza. Hamas, che l’Unione Europea classifica come un’organizzazione terroristica, ha preso il potere nel 2007. Successivamente Israele ha rafforzato il blocco della regione con il sostegno dell’Egitto. Entrambi i paesi giustificano questa misura con interessi di sicurezza.