Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

App rimossa con la forza dai negozi: la Cina sciocca gli investitori dopo una massiccia IPO

App rimossa con la forza dai negozi: la Cina sciocca gli investitori dopo una massiccia IPO

App eliminata forzatamente nei negozi
La Cina sciocca gli investitori dopo una massiccia IPO

Il broker di servizi di guida Didi aveva appena una valutazione di circa $ 80 miliardi quando è diventato pubblico a New York. Pochi giorni dopo, il gruppo è stato preso di mira dalle autorità di vigilanza cinesi. Eliminano semplicemente l’app dagli app store.

Il broker di servizi di autista cinese Didi Chuxing è stato preso di mira dai regolatori cinesi poco dopo la sua IPO di New York. La Beijing Cyberspace Supervisory Authority ha ordinato la rimozione dell’app Didi dagli app store cinesi. Ha aggiunto che nel corso delle indagini sono state riscontrate “gravi violazioni” nella raccolta e nell’utilizzo dei dati personali da parte di Didi. L’azienda deve prima risolvere i problemi.

Didi ha annunciato di aver già interrotto la registrazione di nuovi utenti il ​​3 luglio e ora sta lavorando per aggiornare la sua app in conformità con i requisiti normativi. Gli utenti che hanno già installato l’app possono continuare a utilizzarla normalmente. Il concorrente di Uber ha annunciato che collaborerà pienamente.

Le azioni di Didi erano già scese di oltre il 5% venerdì dopo che il regolatore ha annunciato un’indagine sulla società. Quando le azioni Didi hanno debuttato in borsa mercoledì, le azioni Didi sono salite alle stelle e la capitalizzazione di mercato della società a volte ha raggiunto quasi gli 80 miliardi di dollari. Per fare un confronto: la capitalizzazione di mercato del concorrente statunitense Uber è attualmente poco meno di $ 95 miliardi.

Le autorità di regolamentazione di Pechino hanno recentemente preso di mira una serie di società Internet cinesi e hanno annunciato regole più severe per loro. Ad aprile, le autorità di vigilanza della concorrenza cinesi hanno imposto una multa record di 18 miliardi di yuan (2,3 miliardi di euro) al colosso cinese di Internet Alibaba. L’anno scorso, Alibaba è stata costretta a cancellare l’offerta pubblica iniziale della sua controllata finanziaria Ant Group in breve tempo per ordine delle autorità.

READ  I datori di lavoro più famosi in Germania: quattro aziende bavaresi nella top ten