Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Anteprima del Gran Premio di Formula 1 Miami 2022

Finora, la stagione è andata secondo i gusti dei detentori dei diritti e dei fan neutrali della F1. Il campione del mondo Max Verstappen e lo sfidante Charles Leclerc si alternano per le vittorie. Nell’apertura della stagione in Bahrain e nella terza gara in Australia, Monaco ha vinto la sua Ferrari. Red Bulls Superstar ha risposto in Arabia Saudita e più recentemente a Imola. In Coppa del Mondo, Leclerc è in testa con 27 punti.


Ferrari e Red Bull duellano al vertice, dietro di loro c’è un centrocampo variegato. Alpine avrebbe probabilmente la terza vettura più veloce in un giro, ma ha fallito la gara. L’auto mette molta pressione sulle gomme e l’A522 manca di affidabilità. La Mercedes sta affrontando il contrario: manca la velocità per un giro. La freccia d’argento ha bisogno di giri per raggiungere la velocità. Questo è il motivo dell’affidabilità. E unisciti ai due team Alfa Romeo, McLaren, Haas e Alfa Torri.


Difficile fare pronostici né in alto né in mezzo al campo. L’imprevedibilità rende eccitante la Formula 1. Il detentore dei diritti Liberty Media torna utile subito prima della partita casalinga. Questo fine settimana, il grande sogno di un Gran Premio a Miami per American Media si avvererà. La Formula 1 dovrebbe organizzare uno spettacolo davvero grande lì.


Il clamore della Formula 1 negli Stati Uniti è attualmente illimitato. La serie TV Driving for Survival, che parla di First Class, ha dato ai suoi piloti e ai suoi team una spinta alla Class One. I biglietti per la premiere di Miami sono andati esauriti molto rapidamente dopo essere stati annunciati lo scorso anno. Anche l’occasionale aumento del prezzo del biglietto di oltre $ 1.000 per un biglietto del fine settimana non ha scoraggiato i fan. La premiere di Sunshine State promette il miglior intrattenimento in pista davanti a tribune affollate.


Pista: Autodromo Internazionale di Miami

La nascita dell’Autodromo Internazionale di Miami è stata difficile. La Citizens Initiative ha resistito a lungo al progetto Heart of Liberty Media. Poco più di un anno fa, il Consiglio municipale di Miami Gardens ha ceduto e ha concesso alla Formula 1 tutti i permessi necessari. Ciò ha consentito la costruzione di una pista di 5,41 chilometri intorno all’Hard Rock Stadium per la squadra di football dei Miami Dolphins. La pianificazione per l’Autodromo è già iniziata nel 2019.


Il contratto tra Miami e la Formula 1 è datato direttamente per dieci anni, fino al 2031. La società britannica Apex Circuit Design è responsabile del nuovo circuito. Gli esperti hanno progettato 75 layout diversi. Alla fine, 36 di loro sono stati testati in simulazioni al fine di filtrare la migliore variabile possibile per la massima mobilità. Il risultato è un cerchio con tre lunghe rette e 19 angoli.

READ  Anche questo ex candidato DSDS deve andare al campo nella giungla


Il giro inizia dalla più breve delle tre curve a destra seguita da una serie di curve a S. L’alta velocità è all’ordine del giorno dalla curva 4 alla curva 11. È probabile che le forze di accelerazione laterale elevate stringano il collo dei conducenti. La sezione della pista ci ricorda un circuito in Arabia Saudita. Un lungo tratto pianeggiante della curva 8 conduce i piloti nella parte tortuosa della pista dalla curva 11. Dopo cinque curve abbastanza strette, arriva il prossimo lungo rettilineo. Il tornante e la combinazione sinistra e destra porta le auto a casa dritte.


I piloti sono rimasti davvero colpiti dopo le sessioni di test al simulatore. “Adoro il design”, afferma il pilota dell’Alpha Tauri Pierre Gasly. “Offre un numero incredibile di corsie ad alta velocità, curve atipiche, curve lunghe e due eccellenti opportunità di sorpasso”. Questo si riferisce all’undicesima e alla diciassettesima curva, due zone di forte frenata alla fine del lungo rettilineo. Il circuito cittadino non è pianeggiante, ma presenta anche dislivelli. La chicane (T14-15) sale prima prima di cadere in uscita.


Tre zone DRS sono progettate per incoraggiare i sorpassi. Per la pista, gli operatori hanno posato circa 24.000 tonnellate di asfalto con diversi livelli di aderenza per complicare le cose ai team. L’ultimo strato è stato applicato a febbraio. 1.130 tonnellate di cemento sono state utilizzate per costruire la fossa permanente. L’area intorno allo stadio è stata trasformata in un campus universitario in modo che non solo l’ippodromo stesso sia un’attrazione, ma anche i dintorni invitano a continuare. La funivia consente ai fan di galleggiare sulla pista. 14 ponti pedonali corrono sul pendio.


Pirelli

Pirelli offre mescole per pneumatici C2, C3 e C4.

I fatti in breve

  • – Lunghezza del percorso: 5.412 km
  • Numero di giri: 57
  • Distanza di gara: 308.326 km
  • Numero di curve: 19 (sinistra/destra)
  • Distanza del palo dal punto di frenata T1: 200 m
  • Zone DRS: 3 (T9-11, T16-17, T19-1)
  • Tipi di pneumatici: C2 (duro), C3 (medio), C4 (morbido)

Max Verstappen - Red Bull - Emilia-Romagna 2022 - Imola

Guglielmo

Red Bull Miami può brillare a una velocità massima incredibile.

Struttura ricettiva

Tre rettilinei, il più lungo di oltre 1,28 km, prevedevano velocità massime superiori a 320 km/h, varie curve veloci, alcune lunghe curve e alcuni fairway stretti: il Miami International Autodrome richiede un compromesso nell’assetto della vettura. “Volevamo sfidare i piloti e le squadre”, afferma Charles Metcalfe di Apex Circuit Design. “Ci sono diversi tipi di curve che non dovrebbero adattarsi a tutti i gruppi.” Forse è così che dovrebbe accadere.

READ  Panoramica dei tempi di trasmissione ogni 15 minuti


Hai bisogno di molta pressione di contatto, buona stabilità nelle curve veloci e trazione meccanica nelle curve lente. D’altra parte, le lunghe linee rette richiedono ali il più piccole possibile per creare poca resistenza dell’aria. Si può presumere che i team testeranno diversi livelli di resistenza alla compressione durante le sessioni di allenamento per trovare il percorso giusto per se stessi. Il layout indica una tendenza alla riduzione del carico aerodinamico, ma potrebbero esserci impostazioni diverse. Simile all’Arabia Saudita, dove la Red Bull ha sperimentato un’ala posteriore più piccola e una Ferrari leggermente più grande, il che ha portato a una potenza diversa nelle auto.


Le auto particolarmente efficienti dovrebbero avere un vantaggio. Quelli che generano molto carico aerodinamico sul fondo e possono a loro volta occupare spazio dalle ali. Red Bull è la prima cosa che mi viene in mente. Ci vuole la potenza del motore per lasciarsi rapidamente alle spalle lunghe tracce. È richiesta una buona trazione su corsie lente. Pirelli fornisce le miscele da C2 a C4. È probabile che alcune curve mettano pressione sulle gomme. Con meno ali, le auto possono scivolare più di quanto vorrebbero i conducenti, specialmente con gomme dure piuttosto che forti.


Pirelli parla nella sua anteprima di asfalto morbido. Il fornitore italiano di pneumatici prevede che la pista si svilupperà in modo significativo durante il fine settimana. Le vetture dovrebbero realizzare una pista verde iniziale con un grip in gomma leggermente migliore. Tuttavia, le squadre non dovrebbero aspettarsi cattive condizioni di aderenza. L’erogatore ha pre-irraggiato l’asfalto e lo ha pulito.

Charles Leclerc - Ferrari - GP Emilia Romagna - Imola - 23 aprile 2022

xpb

È probabile che la Ferrari venga con un alettone posteriore con specifiche di carico aerodinamico medio e basso.

Aggiornamenti

La sconfitta di Imola ha messo un po’ sotto pressione la Ferrari. La Red Bull ha apportato piccoli aggiornamenti lì e ha colpito subito il punto. Gli esperti dicono che l’RB18 era un tocco più veloce dell’auto rossa. Quindi la Ferrari non cadrà in affari. Stanno attenendosi ai piani, ma almeno hanno apportato alcuni primi aggiornamenti alla F1-75 per la premiere di Miami.


Si tratta principalmente di adattare l’aerodinamica a una pista veloce, che probabilmente richiederà un livello di carico aerodinamico medio-basso. “Siamo fiduciosi che il nostro gruppo per Miami sia abbastanza efficace”, afferma Mattia Binotto, team principal della Ferrari. Si potrebbe presumere che ciò che si intendeva principalmente fosse l’ala posteriore adattiva.

READ  La star di Hollywood Keira Knightley ha contratto Corona e anche la sua famiglia è infetta


In caso contrario, la Ferrari tornerà sull’argomento rimbalzo e continuerà a lavorare per eliminarlo il più possibile. Saltare sullo stretto è il lavoro più grande per Mercedes. La squadra campione del mondo ora sa come e quando succederà, ma non è stato ancora trovato alcun interruttore adatto che non costi decimi di secondo per rimbalzare.


A Miami, Mercedes vuole fare il primo di diversi passi per sbarazzarsene. “Speriamo di avere già alcune parti a Miami che ci mostrano se siamo diretti nella giusta direzione”, afferma l’ingegnere capo Andrew Shovlin.

Lewis Hamilton - Mercedes - Emilia-Romagna - Imola - 23 aprile 2022

Guglielmo

La Mercedes spera di rendere il W13 ancora migliore con alcuni nuovi sviluppi.

Preferito

Un nuovo percorso e pochi dati: i team si affidano ai loro strumenti di simulazione. Più preciso è il preset, più facile sarà eliminare i blocchi di partenza e migliorare il setup. Red Bull e Ferrari sono state molto più avanti degli altri nelle prime gare poiché hanno lavorato molto insieme per non decidere di essere al centro della scena e vincere di nuovo la gara tra di loro.


Se dobbiamo tirare a indovinare, vediamo la Red Bull entrare nel weekend con un vantaggio. Perché finora l’RB18 è stato bravo in curva e ha una velocità massima impressionante. Tuttavia, se il power pack medio-basso della Ferrari riesce, anche la Scuderia potrebbe riprendere il sopravvento. Quindi: la previsione è difficilmente possibile.


Lo stesso vale per il centrocampo largo. Già nel 2021 Alpine ha mostrato la qualità di trovare rapidamente la propria strada e adattarsi ai nuovi circuiti. Gli strumenti in fabbrica hanno messo la squadra nazionale francese sulla strada giusta. Se è così a Miami e ottieni un migliore controllo delle gomme, Fernando Alonso ed Esteban Ocon hanno buone possibilità di essere la terza potenza.


Alla Mercedes, molto sta e cade con il salto. Gli pneumatici non dovrebbero causare problemi questa volta con temperature esterne che si avvicinano ai 30 gradi Celsius. Alfa-Sauber è stata molto veloce a Imola con le nuove parti. C’è una crescente comprensione del motivo per cui la scuderia svizzera potrebbe diventare più forte. A centrocampo le piccole cose sono determinanti: assetto, gomme, temperatura, asfalto, forma della giornata. Puoi essere rapidamente il quinto o il quindicesimo. Il tempo può aumentare l’eccitazione. La pioggia non è esclusa.


orario

Programma GP Miami 2022 جدول

sessione Data
Primo esercizio Venerdì 6 maggio, 20:30 – 21:30
2. Allenamento Venerdì 6 maggio, 23:30 – 00:30
3. Allenamento Sabato 7 maggio, 19-20
qualificazione Sabato 7 maggio dalle 22:00
Lui corre Domenica 8 maggio dalle 21:30