Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Anna Netrebko torna sul palco di Montecarlo | NDR.de – Cultura

Stato: 15/04/2022 15:40

Dopo aver preso le distanze dal presidente russo Vladimir Putin, Anna Netrebko torna sul palco prima del previsto. Il 22 aprile ha cantato “Manon Lescaut” a Monte Carlo.

La cantante russa aveva inizialmente annunciato che non sarebbe tornata sul palco fino alla fine di maggio. A Montecarlo ha sostituito per un breve periodo la cantante italiana malata Maria Agresta. “Sono entusiasta di essere stata inaspettatamente in grado di debuttare sul palco dell’Opera di Monte Carlo”, ha detto Netrebko, e ha augurato alla sua collega una pronta guarigione. Pertanto, il Teatro dell’Opera di Monte Carlo è la prima casa dell’Europa occidentale che offrirà ancora una volta ai cantanti russi un palcoscenico per la loro arte. In totale, si esibirà in quattro spettacoli ad aprile.

La partenza di Netrebko da Vladimir Putin

Dopo lo scoppio della guerra in Ucraina, le esibizioni della cantante, che lo scorso anno ha festeggiato il suo cinquantesimo compleanno con una festa al Cremlino e ha sostenuto la rielezione di Putin alla presidenza nel 2012, sono state annullate o rinviate in Europa occidentale e negli Stati Uniti. Tra l’altro, il concerto è previsto per il 2 marzo all’Elbphilharmonie. L’agenzia Center Stage Artist di Berlino, una sussidiaria della Universal che commercializza soprani in tutto il mondo, è stata scorporata da lei.

Diverse settimane dopo l’inizio della guerra in Ucraina, il 30 marzo, Netrebko ha chiaramente preso le distanze dalla guerra e dal presidente russo per la prima volta. “Condanno espressamente la guerra contro l’Ucraina e il mio pensiero va alle vittime di questa guerra e alle loro famiglie”, ha detto attraverso il suo avvocato tedesco. “La mia posizione è chiara. Non sono membro di nessun partito politico, non appartengo a nessun leader in Russia”.

Informazioni aggiuntive

Bernard Neuhof, caporedattore di BR-Klassik, sostiene che l’editore musicale di NDR Kultur, Stefan Storm, è scettico. di più

Anche l’Arena di Verona ha annunciato le offerte Netrepco

La maggior parte delle case europee e americane ha risposto con cautela alla distanza di Netrebko e ha voluto avviare una conversazione personale. Prima dell’impegno a breve termine a Montecarlo, anche altri teatri d’opera hanno fatto un passo verso Netrebko. L’Arena di Verona esegue Netrebko in due sessioni d’opera in una pubblicità per lo spettacolo pubblicata l’8 aprile. A luglio canterà nella canzone “Turandot” di Puccini. La sua apparizione nell'”Aida” di Verdi seguì in agosto.

READ  Questo filtro è disattivato - RTL reagisce al caos

Netrebko riceve segnali positivi da Francoforte

Segnali positivi anche da Francoforte sull’allontanamento. Un concerto con Netrebko all’Alte Oper che era previsto per giugno “nel rispetto della situazione attuale”, è stato posticipato, ma è previsto per gennaio 2023. “Anna Netrebko ha preso una posizione netta contro la guerra in Ucraina e ha agito correttamente in questo considerare”, Secondo una dichiarazione rilasciata dal principale organizzatore di concerti Ryan. “Come organizzatori, siamo anche scioccati dagli eventi politici in corso. Allo stesso tempo, crediamo che la musica colleghi e costruisca ponti e non dovrebbe essere catturata dal vortice degli eventi politici”.

La festa di Netrebko si svolgerà a Elphi a settembre?

Anna Netrebko e Yusef Aivazov © Tim Osipov / River Concerts Foto: Tim Osipov

Anna Netrebko e suo marito, il tenore azerbaigiano Yusif Aivazov, si esibiranno ad Amburgo il 7 settembre.

L’Elbphilharmonie non ha ancora rilasciato una dichiarazione sul concerto di Amburgo, che è stato posticipato al 7 settembre. Alla domanda di NDR.de, Christoph Lieben-Sutter, amministratore delegato di Elbphilharmonie, non ha voluto commentare. In un’intervista alla fine di febbraio, Lieben-Seutter ha sottolineato che la responsabilità della cerimonia non spetta all’Elbhilharmonie, ma ai River Concerts.

In programma ancora le apparizioni a Parigi e Milano

Altre offerte per 25 maggio alla Grande Salle Pierre Boulez della Filarmonica di Parigi E dopo due giorni Alla Scala, Milano un piano. Le case di Parigi e Milano continuano a elencare le date del loro programma senza alcuna modifica – e non hanno ancora commentato il rinnovo della distanza. Ma all’inizio di marzo il presidente della Scala Dominic Mayer ha messo in guardia contro la creazione di “liste nere” di artisti. Quindi il rifiuto del Milan sembra improbabile. un Appuntamento alla Konzerthaus di Vienna il 2 luglio 2022 È stato posticipato al 6 settembre 2023.

L’Opera di Stato di Berlino e il Museo di New York vogliono aspettare e vedere cosa succede

L’Opera Unter den Linden di Berlino vorrebbe prima attendere i colloqui diretti con il cantante. Il regista Matthias Schulz, secondo il teatro dell’opera, ha dichiarato: “Al momento ho deciso di non prendere parte con noi nel film” Turandot “a questo punto, siamo d’accordo con lei”. “Non posso ancora commentare i progetti futuri, in pratica abbiamo detto che gli artisti russi continueranno ovviamente a esibirsi con noi”, ha detto Schulze. “Sarebbe importante per me parlare prima direttamente con Anna Netrebko, vorrei aspettare e vedere”.

READ  Pasta Pasta: intrattenimento divertente a Gladbeck

Né lo spazio è sufficiente per la New York Metropolitan Opera. Ha annunciato che non voleva riprendere a lavorare per il momento. “Se Anna mostra di essere seriamente, completamente e nel lungo termine si allontana da Putin, sarei pronto per una conversazione”, ha affermato Peter Gelb, direttore della Metropolitan Opera, l’agenzia di stampa tedesca di New York.

Informazioni aggiuntive

Axel Brüggemann sul podio © picture alliance / Geisler-Fotopress / Christoph Hardt / Geisler-Fotopres

Soprattutto in questi giorni, afferma il giornalista musicale Axel Brüggemann, gli artisti devono mostrare il loro atteggiamento. Ma questa affermazione dovrebbe valere anche per noi. di più

L’espulsione di Netrebko è stata accolta con critiche in Russia

Nella sua nativa Russia, la divergenza di Netrebko è stata inizialmente accolta con pesanti critiche. Vyacheslav Volodin, portavoce della Duma di Stato, ha scritto sul suo canale Telegram: “Non c’è altra parola per lei che tradimento. Ha voce, ma senza coscienza”. Il Teatro dell’Opera e del Balletto di Novosibirsk ha annullato un concerto previsto per il 2 giugno. Secondo l’agenzia di stampa russa “TASS”, è stata comunque invitata alle “Notti bianche” al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo. “White Nights” si svolge da fine maggio a fine giugno, il programma e la data delle loro esibizioni non sono ancora stati pubblicati.

Quindi Netrebko sembra ancora la benvenuta nel luogo in cui ha iniziato la sua carriera. Ha completato gli studi di canto al Conservatorio di San Pietroburgo. Il suo primo impegno permanente è seguito più tardi al Teatro Mariinsky. Il teatro è diretto da Valery Gergiev, considerato lo scopritore di Netrebko. Il direttore artistico è un caro amico di Putin, ed è stato licenziato da direttore della Filarmonica di Monaco a febbraio perché non voleva prendere le distanze dalla guerra in Ucraina. Secondo l’agenzia di stampa russa “TASS”, Putin ha poi offerto a Gergiev di rilevare il Teatro Bolshoi di Mosca e il Teatro Mariinsky.

Anna Netrebko e Vladimir Putin prima della guerra in Ucraina

Nella sua nota del 30 marzo, Anna Netrebko scrive anche di aver incontrato il presidente Putin solo poche volte nella sua vita, per lo più in occasione di mostre d’arte o alla cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici. A parte questo, non ha mai ricevuto sostegno finanziario dal governo russo.

Netrebko ha festeggiato il suo cinquantesimo compleanno al Cremlino di Mosca lo scorso anno con un concerto di quattro ore. Durante la cerimonia sono state lette anche le congratulazioni di Vladimir Putin, lodando le capacità canore di Netrebko e sottolineando che “la Russia è orgogliosa di lei come rappresentante della nostra scuola di canto locale”.

Inoltre, Netrebko nel 2012 ha sostenuto una petizione di 500 artisti, scienziati e atleti russi per la rielezione di Putin a presidente. Nel 2014 è stata scattata una foto con una bandiera separatista che consegna una donazione a un teatro dell’opera a Donetsk con Oleg Tsarev, uno dei leader separatisti nei territori contesi dell’Ucraina orientale. A quel tempo, Netrebko ha respinto la valutazione politica della crisi ucraina. “Questa è politica e io non ho nulla a che fare con la politica”, ha detto nel 2014. Voleva solo fare qualcosa per supportare l’arte.

Informazioni aggiuntive

Il direttore d'orchestra Theodor Krentzis in una camicia nera guida la musica

Il giornalista Axel Brugman critica la dipendenza del gruppo da una banca russa. Christoph Lieben Sutter, direttore di Elphi, ha difeso le apparizioni in un’intervista. di più

Connettore Teodor Currentzis © picture alliance / APA / picturedesk.com Foto: Barbara Gindl

Una conversazione con il giornalista musicale Axel Brüggemann sulla cancellazione del concerto con Teodor Currentzis. di più

pallone da calcio con incisione ""La coscienza del mondo, sei una disgrazia" © Picture Alliance / dpa / KEYSTONE |  Ennio Leanza Foto: Ennio Leanza

Per protestare contro la Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar, un artista di Osnabrück ha realizzato un’installazione davanti alla sede della FIFA a Zurigo. di più

Questo argomento è nel programma:

Cultura NDR | Classico in movimento | 15/04/2022 | 14:20

NDR.logo