Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Alto: il DAX sta ancora realizzando un piccolo profitto settimanale

A partire da: 28 maggio 2021 18:06

Alla fine della settimana, i segnali di eccesso hanno dominato il mercato azionario tedesco. Il DAX ha superato i 15.500 punti. Ma al momento non è possibile fare di più.

Alla fine della settimana, agli investitori è stata presentata una foto familiare. Il DAX ha iniziato un nuovo tentativo di raggiungere il record di 15.568 punti, ma ancora una volta ha storto i denti. Alla fine, il principale indice tedesco ha chiuso a 15.519 punti, registrando un guadagno dello 0,7% per la giornata. Su base settimanale, ciò era sufficiente per un leggero guadagno di 82 punti, o 0,05 percento. Siemens è stata la vincitrice oggi in una contromossa tecnica dopo le recenti perdite.

Nonostante il leggero movimento settimanale dell’indice: non era noioso in borsa. La lotta tra tori e orsi è attualmente in corso di round in round, come confermato venerdì dal portfolio manager di QC Partners Thomas Altmann. Da settimane ormai, gli investitori si sono ritirati rapidamente sotto i 15.000 punti, ma a 15.500 punti gli investitori hanno gradualmente iniziato a ritirarsi.

Secondo Altman, il volo è “aperto al momento, indipendentemente dal fatto che il volo salga o scenda”. Il DAX inizialmente si è fermato a 15.500 punti, secondo la sua recente sentenza. Alcune delle spedizioni di cui sopra per registrare altitudini di recente sono state di breve durata.

Tra speranze economiche e preoccupazioni sui tassi di interesse

Anche le giustificate speranze economiche che mantengono l’indice ad un livello alto non fanno nulla per cambiare la situazione. “Il sentimento verso azioni e altri asset che potrebbero beneficiare di una ripresa della crescita economica è positivo”, ha affermato l’analista di mercato Fouad Razzaq Zadeh di Think Markets Brokerage. “C’è un ulteriore allentamento delle restrizioni epidemiche nelle principali regioni economiche e una lenta ripresa delle attività di viaggio in vista dei caldi mesi estivi”.

È improbabile che i timori di tassi di interesse più elevati e la minaccia di una fine di una politica monetaria troppo accomodante lasceranno gli investitori abbandonare rapidamente alla luce dell’aumento dell’inflazione. Jochen Stanzl del brokeraggio online CMC Markets prevede: “La tendenza dominante per i prossimi mesi dovrebbe dipendere in gran parte dalla risposta alla domanda se l’inflazione sarà più alta solo temporaneamente o almeno in modo permanente”.

Wall Street è ancora in piedi

Il che porta il Market Watcher direttamente negli Stati Uniti, dove la questione dell’inflazione è attualmente discussa in modo più acceso di quanto non lo sia in Europa e travolge tutto il resto. Dare uno sguardo ai dati macro è di particolare interesse per gli investitori in questo momento, poiché vi sono indicazioni di un possibile cambiamento nella politica monetaria altamente espansiva della Federal Reserve statunitense. Dopo un recente aumento dei dati sull’inflazione, queste preoccupazioni hanno oscurato l’attività di trading per un po ‘. Gli investitori si aspettano maggiori informazioni sulla politica monetaria statunitense dal “Big Book” di mercoledì. La Federal Reserve vi pubblica le sue previsioni economiche. Ci sono anche nuovi dati dal mercato del lavoro.

READ  La Tesla Model Y potrebbe diventare l'auto premium più venduta in Europa nel 2022

Nel frattempo, venerdì la Borsa di New York potrebbe mantenere i suoi guadagni di apertura finora con affari tranquilli in vista delle vacanze. Tutti i principali indicatori sono abbastanza positivi sotto la guida del NASDAQ Technology Exchange. L’indice principale, il Dow Jones, è alle prese con il segno di 34.600 punti ed è aumentato di meno dello 0,4% rispetto al giorno precedente. Il mercato sta ricevendo un vento favorevole dalla pressione in qualche modo attenuante sui tassi di interesse dopo i nuovi dati economici, che, tuttavia, non hanno presentato un quadro generale chiaro. Le borse degli Stati Uniti saranno chiuse lunedì a causa della festa del Memorial Day.

Dati economici misti degli Stati Uniti

I dati macro statunitensi non erano un quadro coerente venerdì. Il clima economico nell’area di Chicago si è sorprendentemente illuminato a maggio. L’indice è salito di 3,1 punti a 75,2, ha annunciato venerdì la Chicago Association of Regional Purchasing Managers. Gli analisti si aspettavano un calo medio a 68,0 punti.

Al contrario, la fiducia dei consumatori identificata dall’Università del Michigan per il mese di maggio è peggiorata. In una seconda stima, è diminuito di 5,4 punti a 82,9 e quindi ha quasi completamente soddisfatto le aspettative di 83,0. Pertanto, la prima stima è stata leggermente rivista al rialzo. L’indice dell’Università del Michigan è una misura del comportamento di acquisto dei consumatori statunitensi. Si basa su un’indagine telefonica su circa 500 famiglie. Vengono effettuate indagini sulla valutazione finanziaria ed economica della situazione, nonché sulle relative aspettative.

Alla luce del rapido aumento dei prezzi, la disponibilità a spendere dei consumatori statunitensi è leggermente diminuita ad aprile. La loro spesa è aumentata solo dello 0,5% rispetto al mese precedente, ha annunciato venerdì il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti. Gli economisti si aspettavano questa cifra dopo un forte aumento del 4,7% a marzo.

I redditi personali degli americani sono diminuiti del 13,1% ad aprile rispetto al mese precedente, dopo un aumento del 20,9% a marzo. I controlli governativi per stimolare l’economia causarono all’epoca una vera frenesia dei consumatori. Per gli americani, il denaro non è più così facile, soprattutto perché l’inflazione sta accelerando.

L’inflazione è in aumento

L’andamento dei prezzi continua a puntare chiaramente al rialzo. La misura dell’inflazione preferita dalla Federal Reserve statunitense basata sul Consumer Spending Index (PCE) è aumentata del 3,6% nel corso dell’anno. L’indice core è aumentato del 3,1%. È chiaro che il tasso obiettivo della Fed del 2% è stato superato. Tuttavia, la banca centrale ha già chiarito che considera il rialzo dei tassi temporaneo e non vuole modificare la sua politica monetaria per il momento.

READ  Aziende sopravvalutate: il vicepresidente del Berkshire Charlie Munger lancia l'allarme: "Questo mercato è più pazzo di quanto non fosse durante la bolla delle dotcom" | newsletter

L’euro è in aumento, la lira turca è al minimo storico

Dopo un lungo periodo di negoziazione tranquilla, l’euro ha recuperato la sua forza nel trading in ritardo, scambiando a $ 1,2198 sotto il segno di $ 1,22. La Banca centrale europea ha fissato il tasso di riferimento a 1.2142 (giovedì: 1.2198) USD

Nel frattempo, dati economici deludenti sono arrivati ​​dalla Francia. Secondo una seconda stima, la seconda economia più grande della zona euro si è improvvisamente contratta dello 0,1 per cento nel primo trimestre, scivolando così in recessione. Inizialmente, è stata identificata una crescita dello 0,4%.

Nel frattempo, il sentiment economico nell’Eurozona è migliorato di nuovo in modo significativo a maggio. L’indice di fiducia economica (ESI) compilato dalla Commissione dell’Unione europea è cresciuto più rapidamente del previsto. Ora è ben al di sopra della sua media a lungo termine e anche superiore a prima dello scoppio del Coronavirus.

D’altra parte, la lira turca ha subito pesanti perdite. Nel commercio con il dollaro e l’euro, la valuta turca è scesa al minimo storico. Dopo i recenti cambiamenti nella leadership della banca centrale turca, ci sono poche speranze nel mercato che la banca centrale possa controllare il forte aumento dell’inflazione.

I prezzi del petrolio sono ora di nuovo moderatamente più alti. Mentre un barile (159 litri) della varietà Brent del Mare del Nord è di circa l’1%, la varietà americana WITI sta attualmente pagando circa lo 0,5% in più.

Con le criptovalute, le cose peggiorano di nuovo. Bitcoin, Ethereum e Ripple stanno diminuendo drasticamente. “Bitcoin è ancora in una spirale discendente e sta lottando per liberarsi”, afferma Timo Emden, analista di Emden Research. Le speculazioni sull’irrigidimento del regolamento hanno pesato sul sentiment.

TUI è divorziato da RIU-Hotel-Immobilien

Agenzia di viaggi TUI vende le sue azioni in 21 hotel RIU Fino a 670 milioni di euro per la sua compagna spagnola, la famiglia Riu. La quota del 49% nelle proprietà alberghiere che TUI possedeva in precedenza con la famiglia va a Saranja SL, che appartiene a Carmen e Luis Riu. TUI riceve subito circa 540 milioni di euro e vuole utilizzarli per ridurre il proprio debito, in forte aumento con la pandemia di Corona.

Adler conferma la prognosi

Dopo aver aumentato i profitti all’inizio dell’anno, l’investitore immobiliare residenziale Adler ha confermato le sue previsioni per l’intero anno. Nel primo trimestre del 2021, l’utile operativo dell’attività di leasing (FFO 1) è aumentato a 32,3 milioni di euro dagli 11,5 milioni dell’anno precedente. I ricavi netti da locazione sono aumentati a 84,3 milioni di euro da 27,9 milioni di euro. Per l’intero anno 2021, la società continua a prevedere redditi da locazione netti compresi tra 325 e 339 milioni di euro, con l’FFO 1 che mira a un intervallo da 127 a 133 milioni di euro. Adler vuole pagare un dividendo del 50 per cento di FFO 1 agli azionisti.

READ  I prezzi delle materie prime salgono: la guerra in Ucraina spinge i prezzi del nichel a livelli senza precedenti - LME precipita nella crisi | newsletter

Salesforce trae vantaggio dal lavorare da casa

La tendenza verso l’home office offre alla rivale Salesforce di SAP un trimestre solido. Le vendite sono aumentate del 23% a 5,96 miliardi di dollari nel periodo febbraio-aprile. I profitti sono saliti a $ 469 milioni da $ 99 milioni nello stesso periodo dello scorso anno. Questo è stato al di sopra delle aspettative degli analisti. Inoltre, Salesforce ha aumentato le sue previsioni di vendita per l’anno fiscale.

In qualità di leader nel settore del software di gestione dei clienti (CRM), Salesforce sta capitalizzando la tendenza verso gli uffici domestici. Le aziende utilizzano sempre più funzionalità e applicazioni informatiche dal cloud in modo che i loro dipendenti possano agire da remoto.

Julius Baer: FIFA Dispute Settlement

Il direttore patrimoniale svizzero Julius Baer ha raggiunto un accordo nell’indagare sulle accuse di riciclaggio di denaro e corruzione in relazione alla FIFA negli Stati Uniti: la banca ha concordato con il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti di rinviare il processo di tre anni al fine di dissipare le accuse di coinvolgimento in denaro riciclaggio.

Nell’ambito della transazione, la banca si è impegnata per un totale di 79,7 milioni di dollari. Barr aveva già concordato i punti principali dell’accordo con la magistratura statunitense lo scorso novembre e ha posto in essere una clausola appropriata.

Klarna ha raddoppiato il volume delle transazioni

Nuovi clienti, soprattutto negli Stati Uniti, il fornitore di servizi di pagamento svedese Klarna ha avviato un’attività in forte espansione all’inizio dell’anno. Il Gross Merchandise Volume (GMV), il valore di tutte le transazioni effettuate attraverso la piattaforma, è quasi raddoppiato a $ 18,9 miliardi da gennaio a marzo.

Secondo i media, Klarna è sull’orlo di un altro round di finanziamento. Klarna ha raccolto solo $ 1 miliardo dagli investitori a marzo e da allora ha valutato $ 31 miliardi. Il concorrente PayPal, fondato nel 2005, conta oggi più di 90 milioni di utenti attivi in ​​tutto il mondo. Negli Stati Uniti, il numero di clienti è raddoppiato a 17 milioni in aprile.

Nike spiega la sua separazione da Neymar

Nike ha spiegato il motivo della sua separazione dalla star del calcio brasiliano Neymar l’anno scorso, perché Neymar si era rifiutato di partecipare a un chiarimento interno dopo accuse di molestie. Un’indagine interna sulle accuse del 2016 rese note alla società nel 2018 non ha rivelato alcuna prova incriminante contro Neymar. Nike ha concluso il suo accordo di sponsorizzazione lo scorso agosto, senza fornire una motivazione.